Scegliere un dog sitter: buone norme e consigli utili

A volte non è facile scegliere un dog sitter che si prenda cura del vostro cane mentre siete via, ma con i nostri consigli troverete quello giusto

Per impegni personali o con l’avvicinarsi delle vacanze, può essere necessario affidare i propri amici a quattro zampe ad una persona estranea. A nessuno piace separarsi dal proprio pelosetto e lasciarlo alle cure di persone che non si conoscono, in alcuni casi è l’unica soluzione possibile.

L’ideale sarebbe riuscire a portare con voi il vostro amico a quattro zampe ma questo non sempre si può fare. In questi casi, in vostro aiuto arrivano i dog sitter. Se vi state chiedendo come scegliere un dog sitter adatto al vostro cane, siete nel posto giusto. In questo articolo cercheremo di capire quali sono le caratteristiche che dovete ricercare in un dog sitter per essere sicuri di lasciare il vostro cane in buone mani.

Quando affidarsi ad un dog sitter

Le situazioni in cui è necessario richiedere l’aiuto di  un dog sitter che si occupi del vostro cane possono essere diverse. Se dovete allontanarvi da casa per qualche giorno e non potete portare con voi il vostro amico pelosetto, l’unica cosa da fare è lasciarlo in compagnia di qualcuno che possa prendersene cura. A volte si pensa di getto ad un amico o ad un familiare, ma non sempre è la cosa migliore da fare. La persone che scegliete, anche se la conoscete bene, potrebbe non avere dimestichezza con i cani e il periodo trascorso insieme al vostro diventerebbe una tortura sia per il cane che per il vostro amico.

Tenete presente infatti che prendere un animale domestico di qualcun altro in affidamento comporta inevitabilmente delle responsabilità. Gli animali hanno tante esigenze e non ci si può permettere di trascurarle perché presi dai propri impegni quotidiani. Quando si vive con un cane, anche un incontro di lavoro improvviso o una gita fuori porta (soprattutto se prende più giorni) possono essere fonte di preoccupazione, perché non sapete a chi lasciare il vostro cane.

Ecco perché è importante che, se vi allontanate da casa per lavoro o per vacanza, affidiate il vostro cane ad una persona competente come un dog sitter. Sarà lui – o lei – che si occuperà del vostro amico pelosetto nel miglior modo possibile, per non fargli mancare le attenzioni e le cure di cui ha bisogno.

Cosa fa il dog sitter

Prima di passare alle qualità da ricercare in una persona che si occuperà dei vostri cani in vostra assenza, cerchiamo di capire cosa fa un dog sitter. In questo modo vi sarà anche più chiaro capire come scegliere un dog sitter adatto al vostro cane.

Il dog sitter è una figura professionale ben precisa. A volte molti ragazzini si improvvisano per cercare di racimolare qualche soldo e proprio in questo caso dovete prestare maggiore attenzione prima di lasciare il vostro cane in mani inesperte.

Un dog sitter è colui che si prende cura del cane in vostra assenza e si comporta come fareste voi. Deve stare attento a quelle che sono le esigenze del cane e soddisfarle tutto nel rispetto del suo benessere.

Un cane ha bisogno di fare le sue passeggiate quotidiane, ha bisogno di mangiare e di tutte le cure che gli riservate voi. Il dog sitter vi sostituisce quando non ci siete. Pertanto è importante che tra il vostro cane e la persona che scegliete per accudirlo ci sia un rapporto di fiducia. Potrebbe pertanto essere utile che il vostro amico a quattro zampe trascorra del tempo con questa persona prima che glielo affidiate del tutto. In questo modo, inoltre, potrete constatare con i vostri occhi se il dog sitter scelto può davvero prendersi cura del vostro cane quando non ci siete.

Come scegliere il dog sitter giusto: consigli

Passiamo adesso ad alcuni consigli pratici per scegliere un dog sitter adatto al vostro cane. Innanzitutto cercate sempre qualcuno che non sia alle prime armi. Una professionista con esperienza in ambito cinofilo riuscirà meglio ad interpretare e soddisfare le esigenze del vostro cane.

Come abbiamo già accennato prima, è importante che tra il cane e il dog sitter si instauri un rapporto di fiducia. Quindi potrebbe essere un buon banco di prova far trascorrere al cane e alla persona scelta del tempo insieme in vostra presenza. Vi renderete conto facilmente se questo dog sitter è davvero in grado di accudire il vostro amico a quattro zampe.

Un buon dog sitter sa organizzare bene il suo lavoro. Naturalmente è probabile che nel periodo in cui lo chiamiate, lui si occupi anche di altri cani. Se però vedete che questa persona prende in affidamento troppi cani contemporaneamente, allora forse qualcosa potrebbe andare storto. Risulta davvero difficile anche per un esperto gestire nello stesso momento tanti cani diversi tra loro e che non si conoscono.

Un dog sitter deve stare attento al vostro cane soprattutto durante le passeggiate. E dal momento che spesso ha in affidamento più cani, è importante che impari come portare a spasso più cani contemporaneamente. Non deve perderli di vista e tenerli sempre al guinzaglio, per evitare che si perdano o si allontanino troppo non riconoscendo il richiamo del loro padrone.

Dog sitter, cosa deve sapere sul mio cane?

Una volta scelto il vostro dog sitter, ricordate che è importante la comunicazione fra voi. Dovete fargli sapere tutte le abitudini del vostro cane, se sta seguendo delle cure, se prende delle medicine, se sta seguendo una dieta particolare, se è allergico a qualcosa. Inoltre dovete fornirgli tutti i contatti utili per le emergenze, dal vostro a quello del veterinario di fiducia. Anche se sicuramente una persona che fa questo mestiere conosce diversi veterinari, ma solo chi conosce a fondo il vostro cane, saprà trovare le giuste soluzioni in tempi brevi.

Per avere una maggiore sicurezza, potete chiedere al dog sitter di mandarvi foto e video che mostrino il modo  in cui tratta il vostro cane. A volte da una sola immagine si possono capire tante cose. Fatevi anche raccontare come si sta comportando il vostro cane.

Se qualcosa non va nel loro rapporto, non è detto che dipenda solo dal dog sitter. Se, per esempio, il vostro cane non si è mai allontanato da voi ed è particolarmente legato, potrebbe avere difficoltà a vivere con un estraneo. Questa potrebbe essere un’occasione per insegnare al cane ad essere indipendente da voi.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati