Alaskan Malamute, cosa mangia? I cibi migliori e quelli da evitare

Cosa mangia un Alaskan Malamute per crescere forte e in salute? Ecco qualche piccolo consiglio per l'alimentazione del nostro cane

alaskan malamute sulla neve

Nella cura del nostro Alaskan Malamute è importante sapere cosa mangia e qual è la sua alimentazione ideale.

La salute vien mangiando, perciò non c’è niente di meglio di una dieta sana ed equilibrata per crescere un cane felice e in salute.

Alaskan Malamute: dieta ideale

Per capire a fondo quale sia una dieta ideale per il nostro cane dobbiamo tener conto di diversi fattori come lo stile di vita o l’età.

Alaskan Malamute, cosa mangia? I cibi migliori e quelli da evitare

Ma influisce sulla scelta degli alimenti anche la storia della razza canina che nel caso dell’Alaskan Malamute è molto antica.

L’Alaskan Malamute è uno dei cosiddetti grandi cani del nord, cani abituati a vivere negli impervi ambienti nevosi dell’emisfero boreale.

In Alaska questi cani vivevano dapprima al fianco della popolazione autoctona dedita alla caccia e alla pesca e di conseguenza la razza si è evoluta rispettando un particolare tipo di alimentazione.

Come tutti i cani anche l’Alaskan Malamute è di base carnivoro ma non mangia soltanto carni e pesce.

Necessita anche di vitamine e sali minerali presenti in abbondanza in cibi come frutta, verdura, radici.

Oggi naturalmente lo stile di vita di questi cani è leggermente diverso rispetto agli antenati, vivono sempre a contatto con l’uomo ma in case più confortevoli.

Svolgono per lo più il medesimo lavoro di cani da traino di carichi pesanti ma non è escluso che vengano adottati e cresciuti come semplici animali da compagnia.

La dieta ideale di un Alaskan Malamute, dunque, dovrebbe avere una buona base di proteine sempre accompagnate da verdure, frutta e ortaggi per dare il giusto apporto di vitamine preziose per lo sviluppo e il mantenimento.

Cosa mangia un cucciolo di Alaskan Malamute

Sin da cucciolo l’Alaskan Malamute è un cane di dimensioni evidenti, massiccio e robusto e perciò necessita di un certo fabbisogno giornaliero.

Alaskan Malamute, cosa mangia? I cibi migliori e quelli da evitare

In genere si consiglia di dare al cucciolo tre razioni giornaliere, almeno fino ai 6 o 7 mesi di vita, in modo che ingerisca piccole quantità di cibo più spesso senza soffrire la fame.

Così facendo garantiamo al piccolo il giusto apporto di calorie, proteine, grassi e vitamine distribuite in un arco temporale più ampio.

Gli diamo il tempo di assimilarli per bene e allo stesso tempo di digerire completamente il cibo senza avere effetti collaterali indesiderati.

Se abbiamo intenzione di alimentare il nostro cane con croccantini industriali non dimentichiamo che deve essere abituato sin da cucciolo.

Rispettiamo le indicazioni riportate nella confezione sulle quantità da adoperare e soprattutto assicuriamoci di scegliere alimenti confezionati ma di ottima qualità.

L’Alaskan Malamute tende a essere parecchio vorace perciò quando il cucciolo finisce di consumare il suo pasto non lasciamo mai la ciotola piena a disposizione nel resto della giornata.

Cosa mangia un Alaskan Malamute adulto

Cosa mangia un cucciolo è nettamente diverso da cosa mangia un esemplare adulto, principio che vale anche per l’Alaskan Malamute.

Alaskan Malamute, cosa mangia? I cibi migliori e quelli da evitare

Quando il cane cresce dobbiamo modificare le razioni dei pasti aumentando le quantità ma diminuendo la frequenza giornaliera.

In parole povere se un cucciolo mangia tre piccoli pasti al giorno, l’adulto mangia soltanto due pasti giornalieri più consistenti.

L’Alaskan Malamute è un cane di taglia grande, forte e massiccio e con una corporatura che richiede un buon quantitativo di calorie giornaliere.

In più è un cane che in genere svolge lavori pesanti, spostando grossi carichi. A maggior ragione ha bisogno, quindi, di un buon apporto calorico.

Se tuttavia il cane vive in casa e non svolge molta attività fisica rischiamo che ingrassi e che diventi sovrappeso, con tutte le conseguenze del caso sulla sua salute.

In più è risaputo che l’Alaskan Malamute sia un cane parecchio goloso e tende a spazzolare tutto ciò che gli capiti a tiro.

Evitiamolo assolutamente, non ammettiamo troppi snack e fuori pasto e abituiamolo sin da cucciolo a mangiare a precise ore del giorno solo ed esclusivamente dalla sua ciotola.

Croccantini e carni di prima qualità

Per dare al nostro Alaskan Malamute dei pasti completi dovremmo fornire il giusto apporto di calorie suddivise in proteine, grassi, vitamine e acqua.

Alaskan Malamute, cosa mangia? I cibi migliori e quelli da evitare

Le proteine sono la base della dieta del cane e nel caso dell’Alaskan Malamute possiamo integrarle mediante carni fresche e di prima scelta.

Manzo e vitello sono le preferite ma anche pollo, tacchino, agnello a seconda dei gusti e della disponibilità.

Va bene anche il pesce per il quale l’Alaskan Malamute ha una naturale preferenza, probabile eredità degli antenati che vivevano con gli indigeni cacciatori e pescatori dell’Alaska.

Limitiamoci in ogni caso a carni e pesci non troppo grassi e soprattutto cotti e ben puliti, privati quindi i primi di ossa e parti callose e i secondi di lische e spine.

A questi possiamo aggiungere verdure e frutta che contengono vitamine e altre sostanze che giocano un ruolo importante nel mantenimento delle ossa ma anche del mantello.

L’ideale è alternare questi pasti fatti in casa a croccantini di ottima qualità, che forniscono il giusto apporto di carboidrati che devono essere ridotti ma non del tutto assenti nella dieta del nostro cane.