Alaskan Malamute cucciolo: come educarlo e cosa gli serve

L'Alaskan Malamute cucciolo sembra un orsetto in miniatura, ma oltre la dolcezza c'è di più: cosa dobbiamo sapere per educarlo e prendercene cura al meglio

Adottare un piccolo amico a quattro zampe è un’esperienza meravigliosa, ma per farlo dobbiamo esser certi di avere tutte le informazioni (e l’occorrente) per prendercene cura al meglio. Il cucciolo di Alaskan Malamute non fa eccezione, anzi bisogna conoscere bene la razza prima di procedere con l’adozione.

Bello, anzi bellissimo! L’Alaskan Malamute da piccolo è un dolcissimo batuffolo di pelo dallo sguardo dolce, che sembra quasi un tenero orsacchiotto. E da grande il suo aspetto non fa altro che diventare ancor più bello: un grande cane da slitta, muscoloso e forte.

Si tratta di una delle più antiche razze canine in assoluto, perciò prendete nota: il cucciolo di Alaskan Malamute non è adatto a chiunque e ha bisogno di cure e attenzioni specifiche. Tutto per rendere la sua vita felice e, naturalmente, mantenerlo in salute!

Indice

Cucciolo di Alaskan Malamute, sei il padrone giusto?

cucciolo di Alaskan Malamute

Questa è la domanda essenziale da porsi prima di adottare un cucciolo di Alaskan Malamute, così come qualsiasi cucciolo in generale. Dare una casa e una famiglia ai quattro zampe è sempre un’azione encomiabile, una grande dimostrazione di amore di cui non si può che essere orgogliosi. Ma, c’è sempre un “ma”, perché ogni razza canina ha delle particolarità e delle esigenze specifiche di cui non possiamo non tener conto in fase di adozione.

Nel caso dell’Alaskan Malamute non esistono problemi particolari a livello caratteriale, trattandosi di un quattro zampe piuttosto docile e dal temperamento tranquillo. È un cane che può vivere senza problemi in famiglia, adattandosi anche alla presenza dei bambini senza troppo sforzo ed è incredibilmente affettuoso, nonostante le apparenze possano indicare il contrario. Immaginate un gigante ricoperto di pelo super muscoloso, ma al contempo giocoso e desideroso di coccole.

Ma attenzione, perché a fronte di questo “pro”, inevitabilmente ci sono anche dei “contro”. O meglio, esigenze dell’Alaskan Malamute che dobbiamo assolutamente considerare: non è un cane da divano, ha bisogno di movimento e richiede un addestramento specifico. Non basta la passeggiata al parco, ma deve correre e avere la possibilità di dar libero sfogo alle proprie energie, onde evitare episodi di nervosismo e aggressività. E poi c’è anche la questione-salute: la razza è soggetta a problemi specifici, specialmente a ossa e articolazioni, e occorrono movimento e un’alimentazione adeguata.

Alla luce di tutto ciò, siete ancora convinti di essere i padroncini giusti per un cucciolo di Alaskan Malamute? Se la risposta è sì, procedete pure con la lettura!

Educazione dell’Alaskan Malamute cucciolo

cucciolo di Alaskan Malamute

L’Alaskan Malamute è un cane dolce e affettuoso e, statene certi, non perde occasione di dimostrarlo sin da quando è cucciolo e sta iniziando a esplorare il mondo che lo circonda. Le prime fasi di vita di un quattro zampe sono essenziali per l’educazione e l’addestramento e con una “razza naturale” come questa è importante non farsi trovare impreparati.

I cuccioli di Alaskan Malamute sono intelligenti e non hanno difficoltà a comprendere le indicazioni del padrone o a seguirne gli insegnamenti. Non aspettatevi lo stesso atteggiamento “pacifico” degli esemplari più adulti: i cuccioli (ovviamente) sono super energici e devono avere modo di fare esercizio, imparare i comandi e sviluppare per bene il fisico, senza tralasciare il benessere mentale.

L’educazione del cucciolo non si deve limitare alle buone abitudini in casa, per quanto siano comunque importanti. Come tutti i piccoli c’è il pericolo che rosicchi tutto quel che trova in giro, anche col rischio di farsi male. Ma c’è di più, perché l’Alaskan Malamute, se non viene addestrato a dovere, tende a essere dominante e a imporsi sugli altri, sia cani che persone. Deve essere socializzato sin da cucciolo, onde evitare che il suo comportamento sfoci in episodi di aggressività, mettendo in pericolo chi lo circonda, e a tal proposito è essenziale che gli venga data la possibilità di svolgere un’adeguata attività fisica.

Ha bisogno di molto esercizio

mamma e cucciolo Alaskan Malamute

Tutti i cuccioli devono fare esercizio, giocare e stare in movimento, su questo non ci sono dubbi. Ma l’Alaskan Malamute mantiene questa peculiarità anche quando diventa adulto. Insomma, se siete dei tipi da film e divano non è certo il cane che fa per voi e dovete tenerne conto prima di adottare un cucciolo.

L’Alaskan Malamute, sia cucciolo che adulto, non può vivere un’esistenza piatta e fatta solo di brevi passeggiate. Deve poter svolgere una adeguata attività fisica, correre in ampi spazi aperti e aver la possibilità di cercare e scavare (sì, è anche un ottimo scavatore). Quando un Alaskan Malamute non esprime al meglio le sue energie, ne va del suo benessere psicofisico: da una parte lo poniamo di fronte al serio rischio di sviluppare problemi a ossa e articolazioni, mentre dall’altro lo rendiamo nervoso e frustrato, con la possibilità che cominci a distruggere casa o che ululi a tutte le ore del giorno e della notte.

Salute e alimentazione

cane cucciolo che cammina sul prato

Nonostante l’aspetto grande e imponente, l’Alaskan Malamute è un cane predisposto a particolari problemi di salute di cui tenere assolutamente conto in fase di adozione del cucciolo. Da piccoli sono dei mini-orsacchiotti pelosi, ma da grandi diventano dei veri e propri giganti muscolosi e dal fisico possente: ecco perché hanno bisogno di fare tanto movimento e con regolarità sin dalle prime fasi di vita.

Non possiamo prevedere né evitare del tutto che insorgano problemi a ossa e articolazioni nel cane, tuttavia la prevenzione come sempre può aiutarci quanto meno a rimandare tale decadimento. Perciò se avete un cucciolo di Alaskan Malamute tra le mani, ricordate che deve seguire una dieta adatta alla sua stazza e una routine di esercizio quotidiano.

Sul movimento abbiamo già le idee chiare, ma l’alimentazione? Essendo un cane “lavoratore” e che ha bisogno di tanto esercizio, di conseguenza l’Alaskan Malamute deve sostentarsi con una dieta proteica, ad alto contenuto di nutrienti e sostanze che facciano bene e preservino la salute di ossa e muscoli, oltre che del pelo. Chiedete sempre consiglio al veterinario prima di dare qualunque alimento al vostro piccolo, ma ricordate anche l’importanza di scegliere alimenti sani e di ottima qualità.

Alaskan Malamute cucciolo e toelettatura

cuccioli di Alaskan Malamute

Il cucciolo di Alaskan Malamute ha bisogno di un’altra attenzione essenziale e ha a che fare con il suo pelo. Avete presente quanto siano morbidi e imponenti gli esemplari adulti? Ebbene, se non abituate il cucciolo a spazzole e altri prodotti “di bellezza” sin dai primi mesi, correrete il serio rischio di ritrovarvi la casa ricoperta di peli (e per tutto l’anno).

La toelettatura di un cane del genere prevede cure quotidiane, non una spazzolata di tanto in tanto. Il mantello è a doppio strato, folto e piuttosto lungo, perciò nodi e grovigli si possono formare con molta facilità. E poi, come se non bastasse, l’Alaskan Malamute ha anche un caratteristico odore forte, perciò richiede bagnetti periodici con prodotti adatti al suo mantello. Insomma, adottare un cucciolo di Alaskan Malamute vuol dire (anche) abituarlo alla toelettatura sin da piccolo.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati