American Eskimo Dog, toelettatura: come farla al meglio

La toelettatura dell'American Eskimo Dog non è difficile e si può fare tranquillamente in casa ma deve essere costante nel tempo

cane bianco a pelo lungo

Per prenderci cura al meglio di un American Eskimo Dog è importante una toelettatura regolare fatta con gli strumenti giusti.

L’American Eskimo Dog è un cane di tipo Spitz, molto simile allo Spitz tedesco di taglia media, con un mantello lungo e folto.

Perciò occorre spazzolarlo di frequente per evitare che il pelo si aggrovigli e che si formino nodi fastidiosi e difficili da eliminare.

Il vantaggio dell’American Eskimo Dog è che, nonostante sia un cane di colore chiaro, ha un mantello che non si sporca facilmente.

Quindi non occorrono bagni troppo frequenti ma soltanto quando ce ne sia effettivamente la necessità.

Ecco allora passo per passo come dovrebbe essere la toelettatura perfetta per un esemplare di American Eskimo Dog.

Toelettatura dell’American Eskimo Dog: come spazzolarlo

L’American Eskimo Dog è un cane che richiede una toelettatura accurata ma molto semplice da effettuare in casa.

In termini di costi rappresenta un bel risparmio perché non si tratta di un cane che necessita di un servizio professionale.

American Eskimo Dog, toelettatura: come farla al meglio

Basta attrezzarsi con gli strumenti giusti ed essere costanti e attenti, specialmente per quanto riguarda la spazzolatura.

L’American Eskimo Dog, infatti, è un cane a pelo lungo dalla consistenza liscia e morbida con uno strato di sottopelo molto folto e fitto.

Inoltre nelle aree intorno al collo e sul torace il mantello è ancora più lungo e folto e forma come una sorta di criniera, più accentuata negli esemplari femmine.

La toelettatura dell’American Eskimo Dog, quindi, inizia con la spazzolatura che va effettuata almeno due o tre volte alla settimana.

Ciò consente non solo di eliminare tutto il pelo morto in eccesso ma anche di evitare la formazione di nodi e grovigli difficili da dissipare.

Nel caso in cui siano presenti dei nodi è bene eliminarli con una forbicina dalle punte arrotondate altrimenti con la spazzola rischiamo di strappare i peli e far male al cane.

Per un cane a pelo lungo come l’American Eskimo Dog basta acquistare un pettine a setole lunghe che ci consente di eliminare il pelo in eccesso e poi utilizzare una spazzola larga per rifinire il tutto.

Questa prima fase della toelettatura dell’American Eskimo Dog non è complessa perché ha un mantello liscio e il pettine vi passa con facilità.

Piccolo consiglio importante: è sconsigliato tosare questo tipo di cane perché eliminando il sottopelo naturale rischiamo di compromettere la sua capacità di termoregolarsi per il caldo e il freddo.

Al massimo possiamo utilizzare una forbicina per dare una spuntatina al pelo quando ce ne sia la necessità.

Come fare il bagno all’American Eskimo Dog

L’American Eskimo Dog ha un mantello meraviglioso che, nonostante sia lungo e chiaro, non ha bisogno di bagni frequenti.

Per via della conformazione e della consistenza il pelo non si sporca facilmente perciò non occorre pulirlo troppo spesso.

American Eskimo Dog, toelettatura: come farla al meglio

Per un esemplare di American Eskimo Dog che vive in casa ed esce soltanto per le passeggiate giornaliere basta un bagnetto ogni tre mesi circa.

In generale per tutti i cani, a meno che non vi siano esigenze specifiche, è sconsigliato fare bagni troppo frequenti perché potrebbero alterare la salute del pelo e il suo naturale PH.

L’American Eskimo Dog è un cane di taglia piccola perciò possiamo fargli il bagnetto anche nella vasca da bagno di casa.

Utilizziamo sempre acqua tiepida in modo da rendere l’esperienza piacevole e soprattutto per non danneggiare la pelle.

Per prima cosa inumidiamo il mantello, dopodiché prendiamo un po’ di shampoo a PH neutro che sia delicato sulla pelle e massaggiamo con piccoli movimenti circolari.

Risciacquiamo con dell’altra acqua tiepida e asciughiamo tutto il corpicino con degli asciugamani puliti. Se il cane è abituato e non si spaventa possiamo utilizzare un phon per un’asciugatura più rapida.

Cura delle unghie e delle orecchie

Per completare la toelettatura del nostro American Eskimo Dog occorrono altri due semplicissimi passaggi.

American Eskimo Dog, toelettatura: come farla al meglio

Innanzi tutto dobbiamo controllare le unghie con regolarità per verificare lo stato di salute delle zampe e l’eventuale presenza di unghie incarnite che potrebbero provocare dolore e infezioni.

Non è necessario tagliare le unghie ogni settimana, regoliamoci in base a ciò che osserviamo: se sono molto lunghe e iniziano a incurvarsi è arrivato il momento per darvi una spuntatina.

Per farlo basta utilizzare un semplice tagliaunghie facendo attenzione a non recidere la base delle unghie, ma soltanto le punte più esterne.

Altro passaggio per la toelettatura del nostro American Eskimo Dog è la pulizia delle orecchie, fondamentale per mantenere il cane in salute.

Controlliamole almeno una volta alla settimana per assicurarci che non vi si siano accumulati sporco o detriti.

Per pulirle bastano una garza o un batuffolo di cotone imbevuti di acqua tiepida da passare con delicatezza per tutto il padiglione auricolare.

Mai scavare a fondo con le dita perché rischiamo di far male al cane e danneggiare il suo udito.