Barboncino Poodle: caratteristiche, colori, origini e consigli

Chiamatelo Barboncino o Poodle, poco importa: la versione in miniatura del Barbone è a dir poco fantastica e vale la pena conoscerla!

Barbone, Barboncino, Poodle. C’è un po’ di confusione in merito a tutti questi termini che designano il celebre e amatissimo cane dal pelo riccioluto, che ormai è un compagno inseparabile di tantissime famiglie.

Tecnicamente il Barboncino e il Poodle sono esattamente la stessa cosa, ovvero le versioni più piccole del Barbone, che è l’antica razza canina ufficialmente riconosciuta e allevata anche qui in Italia. È una semplice questione di dimensioni, dunque!

Quando vi parlano del Barboncino Poodle, quindi, ricordate che si tratta di esemplari che appartengono alla stessa grande “famiglia” di cani, tutti caratterizzati da un mantello particolarissimo (vedremo in seguito le sue peculiarità) e da una spiccata intelligenza. Pensate che è considerato uno dei quattro zampe più intelligenti del mondo!

Indice

Cos’è un Barboncino Poodle

barboncino marrone scuro

Come anticipato, il Barboncino (o) Poodle non è altro che la versione piccina del più grande Barbone, razza canina ufficialmente riconosciuta dalla FCI – Fédération Cynologique Internationale nel gruppo 9 – Cani da Compagnia e che si distingue per la sua varietà di taglie. Tutti i cani che fanno parte di questa “famiglia” hanno origine da un comune antenato che si stima vivesse tra le famiglie nobili d’Europa già nel 17esimo secolo. E a testimoniarlo ci sono dei dipinti, oltre che delle opere in cui si parla di un cane riccioluto!

Due sono le ipotesi in merito alle origini di questa razza, la prima delle quali afferma che il Barbone deriverebbe da un cane d’acqua francese chiamato Barbet. La seconda ipotesi, invece, afferma che la razza avrebbe origini tedesche, già allevata con molta probabilità da Goti e Ostrogoti. Quando nel 1936 è stato accettato e stilato lo standard, però, le origini sono state attribuite alla Francia (con buona pace della Germania).

Ma come mai tutta questa voglia di accaparrarsi la paternità del Barbone e del Barboncino? La questione è molto semplice: si tratta di cani meravigliosi e unici nel loro genere, di quelli che stanno bene praticamente con tutti e che costituiscono la migliore compagnia che si possa avere. E sono solo alcune caratteristiche degne di nota, senza tralasciare l’incredibile intelligenza e il temperamento allegro e giocherellone, che è valso a questi cani anche una carriera piuttosto longeva nel mondo del circo.

Barboncino Poodle, tutte le misure

barboncino albicocca

Quando si parla di Barboncino Poodle, come lascia intendere il nome stesso, abbiamo a che fare con cagnolini di dimensioni più piccole rispetto al grande Barbone, di cui esiste anche la versione gigante. Sono tutti cani che appartengono alla stessa razza, quindi, che hanno praticamente lo stesso identico aspetto e si differenziano solo per via della taglia.

Ecco per voi un piccolo elenco che certamente vi renderà più chiara questa distinzione dei tipi di Barbone in base alle misure:

  • Barbone Gigante (o Grande Mole), con altezza dai 45 ai 60 cm al garrese (con tolleranza d +2 cm), e peso attorno ai 26/27 kg;
  • Barbone Medio, con altezza dai 35 ai 45 cm al garrese e peso tra i 9 e i 10 kg;
  • Barboncino o Barbone Nano (Poodle), con altezza dai 28 ai 35 cm al garrese e peso di 6 kg;
  • Barboncino o Barbone Toy, con altezza dai 24 ai 28 cm al garrese (con tolleranza di -1 cm) e peso inferiore ai 3,5 kg.

A queste ultimamente si è aggiunto il Barboncino Teacup che è una versione ancora più piccola del cane. A dirla tutta piccola in modo innaturale ed esagerato, selezionata geneticamente apposta per chi ha voglia di sprecare denaro (anziché salvare un cane dal canile) e in fondo non dimostra troppo rispetto per i quattro zampe, visti i tanti problemi di salute che questa taglia micro comporta.

Caratteristiche del pelo e colori

barboncino o poodle sul prato

Che si tratti di un Barboncino o Poodle oppure di un Barbone di taglia media o gigante, poco importa: le caratteristiche del pelo e i colori sono praticamente gli stessi. Come riporta lo standard di razza, il pelo è fitto e riccioluto (oppure cordato) tanto da fare assomigliare questi cani a delle buffe pecorelle. I colori spaziano dal marrone intenso al rosso fulvo, dal nero al bianco, fino al color albicocca e al grigio che sono altrettanto meravigliosi.

La particolarità di questo mantello, però, non sta tanto nella “piega” boccolosa, quanto nella totale assenza di muta. Generalmente i cani periodicamente hanno una sorta di ricambio del pelo, per cui ne perdono tantissimo (e ci inondano la casa). Ma il Barboncino Poodle no! Lui ha un pelo che continua a crescere proprio come i nostri capelli ed è per questo che va sempre accorciato, oltre che pettinato e anche tosato regolarmente.

Barboncino Poodle, molte persone ci hanno chiesto anche:

barboncino su un telo giallo

Quanto costa un Barboncino Poodle?

Il Barbone costa tanto anche quando si tratta del Barboncino Poodle, che è più piccino. Il costo si riferisce chiaramente a esemplari cuccioli allevati da professionisti certificati (e seri), che lavorano per mantenere pura la razza e rispettarne tutte le caratteristiche, scongiurando eventuali tare o problemi di salute anche gravi. Mediamente un Barboncino costa tra i 1.000 e i 1.200 euro (anche più se si tratta di esemplari da esposizione).

Quanto costa un Barboncino Poodle Toy?

La versione Toy del Barboncino è la più piccola tra quelle riconosciute dallo standard di razza e il costo resta praticamente invariato. Come abbiamo visto prima, se volete un cucciolo di razza “vera” dovete rivolgervi a un allevamento serio e certificato, riconosciuto e autorizzato per la cura e la crescita di questi particolari esemplari.

Per andare sul sicuro, potete consultare l’elenco di allevatori di Barbone registrati sul sito dell’ENCI – Ente Nazionale Cinofilia Italiana.

Come si chiama il cane più piccolo del mondo?

Il Barbone Toy è una delle razze con gli esemplari più piccoli che ci siano, alle quali possiamo aggiungere cani come il Bolognese, l’Affenpinscher, il Carlino, lo Yorkshire Terrier, il Papillon. Ma a detenere il record di piccolezza è un Chihuahua di Porto Rico che si chiama Miracle Milly, con i suoi appena 9,65 centimetri di altezza. La dolce cagnolina ha conquistato il titolo nel 2013 e purtroppo è scomparsa dopo qualche anno, nel 2020. E finora resta imbattuta!

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati