Cane depresso: le cause più comuni

Fido sta sempre in disparte, non vuole giocare più e non mangia nemmeno la sua pappa preferita? Il cane potrebbe essere depresso (e per vari motivi)

La depressione è una malattia che purtroppo non è circoscritta solo all’uomo, ma alla gran parte delle specie viventi. Quando però questa malattia entra nelle nostre case è fondamentale e necessario il supporto medico e familiare.

Proprio come gli esseri umani, alcuni quattro zampe possono occasionalmente soffrire di attacchi di depressione, sebbene non abbiano la nostra stessa capacità di ragionamento. Ciò non significa che non possano sperimentare questa condizione, solo che non è esattamente lo stesso disturbo clinico complesso che colpisce l’uomo.

Come ci dobbiamo comportare con un cane depresso ma, soprattutto, quali sono i sintomi e le cause di questa condizione? Scopriamolo nel dettaglio.

Depressione nei cani

cane che riposa

Sembra strano parlare di depressione riferendoci al nostro Fido, eppure i nostri cari quattro zampe sono creature molto sensibili. E per questo alcune situazioni possono metterli in difficoltà, provocando reazioni che mai potremmo aspettarci.

Di recente molti esperti hanno studiato i comportamenti del cane depresso e le possibili cause di questo disturbo. Una delle ricerche più interessanti è quella della dottoressa Bonnie Beaver, direttrice dell’American College of Veterinary Behaviorists, che di fatto afferma che non possiamo parlare di depressione canina al cento per cento. O meglio, la depressione in un cane non è esattamente come quella dell’uomo.

La ricerca afferma un’altra cosa importante, cioè che in genere i comportamenti del cane depresso non si protraggono a lungo e non sono una condizione stabile nel tempo. Possono essere la conseguenza di un profondo cambiamento che lo sconvolge al punto da farlo reagire così male, ma c’è il modo per risolvere la situazione e non richiede esattamente una terapia in senso stretto (come nell’uomo).

Cane depresso, sintomi

cane sul letto

Basandoci sulle ricerche e gli studi della stessa istituzione americana che abbiamo citato, possiamo raccogliere i sintomi tipici del cane depresso. Sono molto simili a quelli delle persone: Fido si apparta, diventa inattivo e svogliato, cambia le sue abitudini alimentari e non riesce a dormire bene, come faceva prima. In definitiva un cane depresso sembra stanco della sua vita e non riesce a gioire di tutte quelle piccole cose che un tempo lo rendevano felice.

Attenzione però a non far confusione. Qualsiasi veterinario vi dirà che i sintomi tipici del cane depresso possono essere il campanello d’allarme per la presenza di un problema medico. Quindi se Fido si comporta in questo modo insolito da un giorno all’altro, dobbiamo correre immediatamente dal veterinario per un controllo completo.

Tra i sintomi a cui dobbiamo prestare attenzione, dunque, troviamo:

  • Sonno eccessivo/ letargia;
  • Inappetenza;
  • Apatia;
  • Tendenza all’isolamento;
  • Atteggiamento anaffettivo.

È chiaro che leggendo questo elenco i sintomi appaiano piuttosto “generici”, perché possono essere associati a una miriade di malattie o disturbi, non necessariamente mentali o comportamentali. Per questo è indispensabile il consulto del veterinario.

Cause di depressione nel cane

cane molto triste

Le cause che portano un cane a diventare depresso possono essere tante e molto diverse tra loro. Stando sempre allo studio della dottoressa Beaver, una delle principali è il cambiamento. Gli animali e in particolare i cani sono creature abitudinarie, che costruiscono le proprie certezze su piccole cose per loro importantissime. Stare nella stessa casa, vivere con le stesse persone, seguire una precisa routine giornaliera. Quando viene a mancare tutto questo, un cane può sentirsi molto spiazzato e reagire deprimendosi.

Problemi di salute

cane depresso

Molti problemi di salute fanno sì che i cani si comportino come se fossero depressi ed è per questo che, come abbiamo già detto, dobbiamo contattare subito il veterinario non appena notiamo segni di depressione nel cane.

Qualsiasi piccolo cambiamento nella sua routine può rappresentare un campanello d’allarme e dobbiamo prendere in considerazione ogni eventualità. Pensateci bene: se Fido non mangia più la sua pappa preferita o non vuole più andare al parco per giocare, evidentemente c’è qualcosa che non va!

I problemi di salute a cui ci riferiamo possono essere di varia natura, non necessariamente “mentale”. Spesso, anzi, sono proprio disturbi fisici che non permettono al cane di vivere serenamente come prima. Anche una semplice artrite, che causa molto dolore e impedisce a Fido di muoversi, può rendere il cane depresso e inattivo.

Dolore e perdita

cane bianco riccioluto

Il motivo più comune che porta il cane a diventare depresso, però, vi sorprenderà. I cani sono animali molto sensibili, che si affezionano alle persone e ad altri animali con tutto il loro cuore. Non è un caso che si dica che il cane sia il migliore amico dell’uomo.

Perciò quando un cane perde il padroncino o i membri della sua famiglia reagisce, diventa triste e sconsolato e avverte la loro mancanza. Anche questo in un certo senso rientra tra i cambiamenti che citavamo prima. Fido è abituato a vedere sempre delle persone in casa e poi improvvisamente una di queste, la più importante, non c’è più.

Cambiamenti ambientali

chihuahua triste

Il cane spesso diventa depresso quando la famiglia si trasferisce in una nuova casa o anche solo quando il suo ambiente domestico subisce un cambiamento evidente, come nel caso di una ristrutturazione tanto per fare un esempio.

In generale Fido non comprende perché la sua casa non sia più quella di prima, l’ambiente in cui è cresciuto e in cui le cose erano posizionate in un modo ben preciso. Perciò la conseguenza è che reagisce male e ha bisogno di tempo per adattarsi al nuovo ambiente.

Paura e fobie

chihuahua che dorme per terra

In alcuni casi un cane sembra depresso ma in realtà sta vivendo un disagio di altro tipo, legato a una paura o a delle vere e proprie fobie che non lo fanno vivere bene. Ciascun cane reagisce alla paura in modo diverso, proprio come accade a noi umani.

Ci sono quattro zampe che reagiscono cercando di far finta di nulla, anzi mostrandosi perfino iperattivi come se volessero distrarsi e distrarre gli altri da questa loro condizione. Un modo per non sembrare troppo vulnerabili, insomma.

Ma altri non reagiscono in questo modo, piuttosto si nascondono e stanno sempre in disparte per proteggersi dalla “minaccia” che li spaventa a morte. E così sembrano depressi, quando in realtà non lo sono.

Senso d’abbandono

cane con collare rosso

Tra le cause più comuni di depressione in un cane c’è il profondo senso d’abbandono, una condizione non così rara ma a cui spesso non badiamo più di tanto. Se Fido è sempre stato abituato a trascorrere tutto il giorno con il padroncino in casa, tra coccole e giochi o anche solo percependone la presenza, la sua improvvisa “scomparsa” può destabilizzarlo.

Pensate al caso della persona che cambia lavoro e che deve assentarsi da casa più spesso di prima. O ai ragazzini che, a una certa età, devono andare a scuola e trascorrono lì gran parte della giornata. Tutto questo per un cane rappresenta un fattore profondamente destabilizzante.

La soluzione? Ma naturalmente donargli la nostra compagnia e tantissime coccole e attenzioni!

Cosa fare se il cane è depresso

cane nero e marrone

Il lento deterioramento e la perdita di iniziativa sono indizi precisi che qualcosa sta disturbando il cane. Se osserviamo in lui questi cambiamenti, dobbiamo affrontarli portandolo innanzitutto dal veterinario per un controllo e per scoprire se ha una malattia o un disturbi di cui non siamo a conoscenza.

Nel caso in cui il veterinario escluda una causa medica, dobbiamo prendere in considerazione di apportare alcune modifiche in casa per cercare di rendere di nuovo la vita di Fido divertente e stimolante. Un ottimo modo per iniziare e raggiungere questo scopo è, ad esempio, fare esercizio insieme a lui.

Proviamo a impegnarci in attività divertenti come nuovi giochi o anche sessioni di semplice addestramento e prendiamoci del tempo da trascorrere in sua compagnia. Potremmo anche considerare l’idea di lasciare che il cane giochi insieme ad altri cani, spingendo l’acceleratore sul suo bisogno di socialità. Se le condizioni lo consentono, potremmo prendere in considerazione anche l’idea di adottare un altro cucciolo, specialmente se Fido è triste e depresso perché ha perso un compagno.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati