Cani da caccia agli uccelli: quali sono? Elenco di tutte le razze adatte

Quali sono i migliori cani da caccia agli uccelli e quali caratteristiche devono avere? Scopriamo insieme le razze più indicate

cane che fiuta le tracce della preda

Le razze di cani da caccia agli uccelli sono quelli impiegati per la cosiddetta caccia in palude, una delle pratiche venatorie più difficili.

La caccia in palude richiede che il cane abbia delle caratteristiche ben precise e che, dal canto suo, il cacciatore conosca bene le specie di volatili e le loro abitudini.

Cani da caccia agli uccelli: quali sono? Elenco di tutte le razze adatte

Inoltre deve conoscere a fondo un ambiente tanto ostile e difficile, le caratteristiche del terreno e le condizioni climatiche.

I cani da caccia agli uccelli devono avere carattere, essere pronti ad affrontare tutto questo con forza e coraggio e, naturalmente, devono avere un’ottima resistenza alla fatica.

Le razze più indicate per questo tipo di caccia sono quelle selezionate nel tempo proprio per affinare queste qualità e caratteristiche.

Cani da caccia agli uccelli: le razze più adatte

Le razze di cani da caccia agli uccelli devono possedere delle caratteristiche psicofisiche ben precise che gli consentano di affrontare la difficile caccia in palude.

Cani da caccia agli uccelli: quali sono? Elenco di tutte le razze adatte

Dovendo muoversi in un ambiente tanto ostile è necessario che abbiano un fisico resistente e forte oltre che grande forza d’animo e coraggio.

Nella classificazione della FCI – Fédération Cynologique Internationale questi cani sono raggruppati nel Gruppo 8, quello dei Cani da riporto, da cerca e da acqua.

Si tratta di un gruppo che contiene trenta razze specializzate in questo tipo di caccia tra le quali spiccano i Retriever e gli Spaniel.

I Retriever, come il Labrador Retriever, il Golden Retriever e il Flat-Coated Retriever, sono cani utilizzati principalmente come cani da riporto, quindi nel recupero della preda.

Anche gli Spaniel sono abili nel riporto ma sono anche degli ottimi cani da cerca. Tra questi eccelle sicuramente lo Springer Spaniel Inglese, considerato il più forte e resistente di questa famiglia.

Oltre ai Retriever e agli Spaniel, però, non possiamo che citare gli amatissimi Setter indicati soprattutto per la caccia alle beccacce.

Si tratta di razze di cani versatili e dallo spiccato istinto da cacciatore che eccellono sia nel riporto che nella ferma.

Cani da riporto: i Retriever

Considerati cani dalla “bocca soffice”, i Retriever sono cani da riporto particolarmente indicati per la caccia agli uccelli.

Cani da caccia agli uccelli: quali sono? Elenco di tutte le razze adatte

L’appellativo gli è valso per la loro capacità di afferrare la preda con la bocca senza, però, danneggiarla.

Parliamo di cani molto particolari, leggermente diversi dai soliti cani da caccia a cui siamo abituati per via non solo del loro fisico ma anche del temperamento estremamente equilibrato.

I Retriever devono ricevere un addestramento specifico per il recupero delle prede ma essendo cani obbedienti e docili con il padrone non sarà di certo un problema ottenere degli ottimi risultati.

Oggi sono anche tra i cani da compagnia più amati da tutti, specialmente dai bambini con i quali creano un legame davvero speciale.

Per le loro doti fisiche e l’abilità nel riporto, ma anche e soprattutto per la forte empatia con l’uomo, molti Retriever oggi sono impiegati anche come cani da salvataggio e per la pet theraphy con bambini e persone affette da disabilità.

In particolar modo sono impiegati come cani da caccia agli uccelli il Labrador Retriever, il Flat-Coated Retriever e il Golden Retriever.

Cani da cerca: gli Spaniel

Gli Spaniel non sono solo degli ottimi cani da caccia agli uccelli ma in generale sono tra le razze migliori per l’attività venatoria.

Cani da caccia agli uccelli: quali sono? Elenco di tutte le razze adatte

Uno dei più apprezzati membri di questa “famiglia” è lo Springer Spaniel Inglese, un cane robusto e forte ma dal carattere dolce e obbediente.

Con uno Springer Spaniel Inglese l’addestramento è un gioco da ragazzi e quel che ne deriva è un fedele compagno per la vita oltre che un ottimo compagno per la caccia.

Questo cane si adatta facilmente anche agli ambienti più ostili, proprio come le paludi, ed è molto versatile al punto da non avere problemi a muoversi sia nel terreno che in acqua.

Tanto che spesso viene addestrato al riporto, preferendolo ai Retriever che sono i cani da riporto in acqua per eccellenza.

Uno degli Spaniel prediletti per la caccia agli uccelli è il Cocker Spaniel Inglese, di origini più recenti rispetto allo Springer Spaniel Inglese ma altrettanto efficiente.

Il Cocker Spaniel Inglese, in particolare, è un vero asso nella caccia alle beccacce. Un cane energico e pieno di vita che mette moltissima passione e impegno nell’attività venatoria.

Come lo Springer Spaniel anche questa razza è predisposta a lavorare su qualsiasi tipo di terreno e condizione climatica, senza mai tirarsi indietro e perdere di vista l’obiettivo: la preda.

Cani da ferma: i Setter

Vediamo infine l’ultima grande e splendida famiglia di cani impiegati per la caccia agli uccelli: i Setter di origine inglese, irlandese e scozzese (o Gordon).

Cani da caccia agli uccelli: quali sono? Elenco di tutte le razze adatte

Questi cani sono classificati come cani da ferma o da punta ma eccellono anche come cani da riporto quando si parla di caccia alla selvaggina da piuma.

I Setter sono abili e versatili, dotati di un olfatto finissimo e in grado di seguire le tracce della preda anche negli ambienti più difficili.

La particolarità del cane da ferma sta nel fatto che non parte all’inseguimento della preda, ma si limita a rintracciarla e segnalarne la presenza al cacciatore fermandosi in una “posa plastica” con il muso proteso in direzione dell’animale.

Il successo di cani come i Setter si deve non solo alle loro incredibili e naturali doti venatorie, ma anche al temperamento e al carattere.

Sono cani docili con il padrone ed estremamente affezionati, diventano quasi la sua ombra e lo seguono ovunque vada, anche al di fuori dell’attività di caccia.

Non a caso sono eletti anche a cani da compagnia, dal momento che riescono a vivere tranquillamente in famiglia e a socializzare con i suoi membri.

Il più celebre e diffuso Setter è il Setter Inglese, mentre al momento (quanto meno in Italia) il Setter Irlandese e il Setter Scozzese o Gordon sono meno conosciuti.