I cani possono sentirsi sicuri di sé?

Il benessere psicofisico Fido è una nostra precisa responsabilità. È giusto chiedersi, quindi, se i cani possono sentirsi sicuri di sé e come

Il fattore sicurezza, vale per noi bipedi ma anche per i nostri amati quadrupedi, è fondamentale. Un amico a quattro zampe sempre allerta e spaventato, non solo non vive bene, ma può diventare pericoloso.

La socializzazione è una fase delicata della sua vita, gli consente di imparare a interagire con il mondo che lo circonda nel rispetto di tutti gli attori in gioco. In questo modo i momenti di stress possono essere limitati alle situazioni di necessità e a nient’altro.

I cani possono sentirsi sicuri di sé, non è un’utopia. L’importante è che il rapporto con la mamma e i fratellini non venga interrotto prematuramente e che poi, una volta a casa con noi, impari che può fidarsi di noi. La fiducia nel prossimo, sarà consequenziale.

Questione di fiducia

cane ancora cucciolo

I cani possono sentirsi sicuri di sé, ma prima di tutto devono fidarsi abbastanza del padrone tanto da sentirsi sempre a suo agio con lui. Il rapporto tra bipedi e quadrupedi, nella maggior parte dei casi, è quasi simbiotico. Cane e umani fanno parte della stessa famiglia e ormai non ci sono distinzioni. Fido non è più solo un mero mezzo per fare la guardia alla casa, ma viene amato come un figlio.

Per far sì che ciò avvenga, che Bau non si senta un estraneo in casa propria e non si faccia condizionare da eventuali esperienze pregresse negative si può insegnare al cane a sentirsi a casa. Per riuscirci non servono grandi accorgimenti, ma bisogna essere attenti e coerenti.

Anche se la casa può essere un luogo confortevole, si deve abituare l’amico a quattro zampe ad essere sicuro di sé anche fuori. A tal proposito, può tornare utile saperne di più su come comportarsi quando decidiamo di adottare un cane traumatizzato.

Metodo e pazienza

cane intimorito

Soprattutto se siamo alla prima esperienza con un amico a quattro zampe, affidiamoci a un etologo esperto in comportamenti canini e al proprio veterinario di fiducia, colui che conosce anche eventuali pregressi clinici e caratteristiche di razza che possono incidere sull’atteggiamento. In tal senso, riflettiamo anche sull’eventualità di valutare dei corsi di addestramento per cuccioli. L’importante è non ricorrere al fai da te o al sentito dire di chi non ha gli strumenti giusti.

Per riuscire a fare tutto ciò, occorre conquistare la fiducia della nostra piccola palla di pelo. Lo si deve fare assecondando la sua natura, senza per questo lasciare che non ci siano regole. Bastano delle piccole accortezze, rispettare i tempi giusti e non demordere. Anche nel caso in cui sia stato adottato dalla strada o preso in rifugio, il fine è raggiungibile: è necessaria solo una dose di pazienza in più. La perseveranza e i sacrifici saranno ripagati dall’amore incondizionato, capace di donare colui che non a caso viene definito il migliore amico dell’uomo.

Se dalle sessioni di addestramento e dall’interazione con il nostro adorato Fido non otteniamo tutto e subito, non demordiamo e non commettiamo l’errore di sgridare il cane. Non solo non otterremmo nulla di buono, ma aumenteremmo la paura, nemica della sicurezza. A tal proposito, ecco come parlare al cane per farlo sentire tranquillo.

Cane impaurito dalle persone

cane sereno

Le esperienze pregresse del nostro amico a quattro zampe possono avere un peso non indifferente sul suo presente e sul suo futuro. Siamo di fronte, infatti, a un animale estremamente sensibile, abituato a vivere in branco e a darsi totalmente per chi considera famiglia, bipede o quadrupede che sia.

Per esempio, l’abbandono è un trauma indelebile nella memoria del cane. Non riesce a comprendere le ragioni di un atto così vile e aspetta il proprio padrone, pronto a perdonarlo. Ecco perché i cani non possono vivere in canile e perché meritano di essere salvati e di scoprire che non tutti gli esseri umani sono uguali.

Nel caso dei traumi più importanti, si arriva a parlare di ansia da separazione nei cani. Uno stato di paura che riaffiora ogni volta che si esce fuori casa per andare al lavoro. Ma niente paura, i cani possono sentirsi sicuri di sé anche se non hanno avuto una vita semplicissima. Molto dipende da quanto siamo in grado di dimostrare noi, che li abbiamo portati via da un luogo inadatto per dargli una seconda occasione più che meritata.

Cane timido e pauroso

cani nascosti sotto le coperte

Una volta creato un ambiente a misura di quadrupede, dobbiamo lasciare il tempo a Fido perché si abitui al cambiamento e capisca che noi siamo dalla sua parte. A tal proposito, potremmo abituare il cane al kennel affinché non lo veda solo come un mero mezzo di trasporto per andare dal veterinario, ma come una zona di comfort.

Il cane non conoscerà bene il suo nuovo padrone e la sua nuova casa, dovrà sentire proprie persone e luoghi in un primo momento estranei. La fiducia è la chiave di volta. Ecco perché è importante trattare sempre bene la nostra amica a quattro zampe, prendersi cura di lei e trattarla in modo molto affettuoso. Dimostrargli il proprio amore è indispensabile.

Aiutare un cane insicuro

cane alla finestra

I cani possono sentirsi sicuri di sé. Oltre a essere sempre affettuosi, si deve cercare anche di non punirlo. Con i pet funzionano molto meglio i rinforzi positivi quando si comportano bene, così da creare associazioni positive che prendano il posto di quelle negative. È bene non alzare la voce neanche nei periodi successivi la prima fase dell’adozione, anche perché il cane non è in grado di comprendere cosa sbaglia.

Oltre a questo, occorre cercare di accucciarsi vicino all’amico a quattro zampe, così da fargli sentire la nostra vicinanza. Capirà che non serve temere il proprietario. Mettendosi letteralmente alla sua altezza, non si verrà percepiti grandi come sembra dal basso verso l’alto. Al suo stesso livello faremo in modo che si senta più al sicuro.

Occuparsi della salute del nostro amico a quattro zampe è un altro modo per ottenere la sua fiducia. Portarlo dal veterinario periodicamente, curarlo e farlo stare bene è fondamentale per una questione organica ma anche psicologica.

Dedicarsi giornalmente alle passeggiate e pensare alla socializzazione del cucciolo: anche questo riuscirà a mantenere un ottimo rapporto di fiducia tra quadrupede e bipede. Questi sono le soluzioni principali perché Bau sia sicuro di sé e delle persone che fanno pare della sua vita.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati