Cibi per cani con problemi epatici: tutti gli alimenti (davvero) consigliati

Ecco quali sono i cibi per cani con problemi epatici e come trattare alcune malattie legate ad un malfunzionamento del fegato

Se il vostro cane ha dei problemi di salute legati alla funzionalità del fegato è necessario attuare una corretta alimentazione; esistono dei cibi per cani con problemi epatici che possono aiutare il peloso nella gestione dell’alimentazione.

Questa è parecchio importante per il peloso, soprattutto se le sue condizioni di salute sono così serie e destano preoccupazione.

A quale nutriente bisogna prestare più attenzione?

Cibi per cani con problemi epatici: tutti gli alimenti (davvero) consigliati

Se il vostro cane purtroppo è affetto da una patologia che compromette la funzionalità del fegato, è importante sapere riconoscere quali sono i cibi per cani con problemi epatici. Prima però di addentrarsi nello specifico su quali sono i cibi per cani con problemi epatici è necessario comprendere che le proteine sono indispensabili per un cane con tali problematicità.

Il nutriente più efficace per un cane che ha problemi al fegato è la proteina. Quando si parla di proteine si intende la rappresentazione di macromolecole; queste molecole sono a loro volta composta da quelli che prendono il nome di aminoacidi. Sono proprio gli aminoacidi che consentono al cane di sintetizzare correttamente le proteine necessarie per soddisfare il fabbisogno nutrizionale giornaliero. Le macromolecole hanno due funzioni davvero importanti. Queste sono di tipo funzionale, perché tutti gli ormoni, gli enzimi e gli anticorpi sono considerate proteine e strutturale, perché si trovano nei legamenti, nei muscoli e nelle ossa

Alimenti consigliati ad un cane con problemi al fegato

Cibi per cani con problemi epatici: tutti gli alimenti (davvero) consigliati

Una volta compreso che le proteine sono un nutrimento indispensabile per i cani affetti da problemi al fegato, risulta importante adesso sapere quali sono i cibi per cani con problemi epatici.

Tra questi alimenti è possibile dunque elencare:

  • Pesce
  • Yogurt però a basso contenuto di grassi
  • Pollo disossato e privo di pelle
  • Fiocchi d’avena con pochi grassi

Queste sono cibi ricchi di proteine, il nutriente indispensabile per il cane che soffre di problemi di questo tipo. Poi esistono altri cibi che possono essere somministrati al cane e rientrano però tra i carboidrati; questi sono:

  • Zucca in scatola
  • Orzo
  • Pane integrale

Infine risultano indispensabili alimenti ricchi di Omega come l’olio di pesce o l’olio di salmone; tuttavia risulta totalmente sconsigliata l’assunzione di olio di fegato di merluzzo.

Fegato ingrossato

Cibi per cani con problemi epatici: tutti gli alimenti (davvero) consigliati

Una volta appurati quali sono i cibi per cani con problemi epatici, risulta doveroso fare una piccola partentesi su una patologia specifica che compromette questo organo. La patologia prende il nome di epatomegalia, ovvero una condizione fisica in cui il fegato risulta ingrossato in maniera anomala; questa condizione è spesso legata alla presenza di alcune malattie che possono compromettere la funzionalità epatica.

L’organo quindi cambia di dimensioni, ingrossando, anche in maniera sproporzionata, innescando quindi una vera e propria condizione patologica. Tra le cause di un’epatomegalia del cane è possibile riscontrare:

  • Accumulo di sangue nella zona perimetrale del fegato
  • Infezioni del fegato
  • Cirrosi
  • Malattie cardiache
  • Neoplasia
  • Cardiopatia dilatativa nel cane
  • Ernia diaframmatica, ovvero un’ernia causata dalla sporgenza di una parte dello stomaco, verso il diaframma
  • Accumulo di grasso nel tessuto epatico
  • Tumore al pancreas
  • Ascesso epatico
  • Cisti al fegato
  • Avvelenamento da droghe

Sintomi e diagnosi

Per quanto riguarda la sintomatologia, è possibile notare l’insorgenza dei seguenti sintomi:

  • Ingrossamento del fegato
  • Letargia
  • Inappetenza
  • Presenza di una massa nella zona addominale, anche se nei cani obesi è particolarmente difficile notare la massa
  • Anemia
  • Disidratazione

Per diagnosticare un’epatomegalia del cane, sarà necessario cominciare informando il veterinario su tutta la storia clinica del peloso; quando sono comparsi i primi sintomi e o se sono avvenuti dei traumi che possano aver comportato l’insorgenza di tale problema. Il veterinario eseguirà inoltre un esame fisico ed eseguirà un emocromo completo e un esame sulle urine; inoltre verranno eseguite delle radiografie all’addome con cui si potrà notare se le problematicità si sono allargate anche ad altri organi o se sono presenti tumori o metastasi.

Per quanto riguarda il trattamento, questo è soggetto a cambiamenti, in base alla causa sottostante dell’insorgenza di tale problema. In caso di malattia epatica o cardiaca, sarà necessario un trattamento farmacologico a lungo termine o un trattamento di tipo invasivo. È possibile che il veterinario somministri degli antibiotici, soprattutto se è presente un’infezione nel cane. In caso di tumore, ascesso o cisti potrà essere necessario un intervento chirurgico.

Infine è possibile che il veterinario somministri delle vitamine, per fare in modo di reintegrarle nel corpo del cane affetto da tale disturbo. Durante il trattamento sarà necessario sottoporre il cane a continue visite di controllo; in queste visite, il veterinario eseguirà delle radiografie e dei test sul sangue per comprendere il grado raggiunto di tale problema.

Sintomi di un problema al fegato non diagnosticato

Cibi per cani con problemi epatici: tutti gli alimenti (davvero) consigliati

Nel caso in cui doveste notare comportamenti strani nel vostro cane è indispensabile comprendere se qualcosa in Fido non va come dovrebbe. Tra i sintomi di un cane con problemi epatici è possibile riscontrare i seguenti:

  • Apatia
  • Stitichezza
  • Letargia
  • Inappetenza
  • Sete intensa
  • Ittero
  • Ascite addominale, ovvero perdita di liquidi provenienti dagli organi, dai vasi sanguigni o dai linfonodi, seguita da un gonfiore addominale

Supporto vitaminico per il cane con problemi epatici

Oltre ai cibi per cani problemi epatici, esistono anche delle vitamine in grado di dare un ulteriore supporto, oltre all’alimentazione specifica. Tra le vitamine più usate in questo caso è possibile elencare:

  • Calcio
  • Acidi grassi omega 3
  • Cardo mariano, pianta molto utile allo scopo di eliminare le tossine
  • L-Carnitina, amminoacido che risulta carente nei cani che soffrono di problemi epatici
  • L-Arginina fondamentale per migliorare la circolazione epatica, in grado perfino di aumentare l’ossidazione

Oltre alle vitamine, esistono in natura delle spezie in grado di aiutare il cane affetto da malattie che interessano il fegato; tra le spezie più famose rientra la curcuma. La curcuma rientra tra le erbe antinfiammatorie per il cane; fortunatamente i cani possono mangiare la curcuma e questa inoltre è largamente impiegata per trattare il dolore e l’infiammazione articolare. La curcuma infatti darebbe dei grossi vantaggi sia all’uomo, quanto al cane e, in più, ha delle incredibili proprietà antiossidanti, che neutralizzano i radicali liberi, colpevoli di provocare dolorose infiammazioni, a loro volta causate dall’artrite nel cane. È bene però che non esageriate mai con le dosi, perché troppa quantità di curcuma può agire come fluidificante del sangue e provocare problemi, anche particolarmente fastidiosi, allo stomaco.

Conclusione

Cibi per cani con problemi epatici: tutti gli alimenti (davvero) consigliati

In definitiva ecco quali sono i cibi per cani con problemi epatici. È bene però sottolineare che ogni scelta da attuare sul cane deve essere necessariamente presa dal veterinario; questi cercherà di comprendere le ragioni per cui il vostro cane sta male e cercherà il trattamento più indicato. Inoltre sempre il veterinario potrò formulare una dieta apposita, in grado di migliorare le condizioni di salute del peloso.

La salute del peloso è di vitale importanza, soprattutto se il cane in questione è perfino anziano; è necessario però anche attuare una forma di prevenzione per evitare l’insorgenza di un problema epatico. Una sana e corretta alimentazione ed esercizio fisico quotidiano possono essere un buon punto di partenza per cercare di evitare l’insorgere di malattie.
Per qualsiasi altra informazione in merito o per qualsiasi altro dubbio sarà necessario chiedere il parere di un esperto; il supporto del veterinario quindi è indispensabile se si vuole aiutare con queste difficoltà. Mantenere in salute il peloso è vostra responsabilità; per tale motivo è necessario riuscire a fare qualsiasi cosa per riuscire a fare in modo che Fido possa vivere a lungo e senza particolari problemi di salute.