Ciotola dell’acqua del cane: i pericoli che può nascondere

Può sembrare l’oggetto più innocuo del mondo, in realtà la ciotola dell’acqua del cane potrebbe celare una serie di insidie e di pericoli

cucciolo di cane labrador e ciotola

La ciotola dell’acqua del cane è un oggetto che appartiene agli utensili di cui abbiamo bisogno per provvedere al fabbisogno energetico del nostro fedele amico a che merita una certa attenzione. Si tratta di un vero e proprio punto di riferimento per il nostro adorato Fido, che quando ha sete diventa ovviamente fondamentale. Un po’ come una bottiglia d’acqua per noi umani, a volerci pensare bene.

Proprio per questa ragione, ha bisogno di una cura particolare. Nulla va lasciato al caso, con dedizione e pazienza bisogna fare in modo che questo accessorio diventi oltre che funzionale anche sicuro per il nostro amico a quattro zampe. I pericoli potenziali che può nascondere, infatti, sono da tenere in debita considerazione e possono produrre delle conseguenze anche di una certa entità. Il nostro obiettivo è cercare di fare un po’ di chiarezza.

I rischi che corre Fido

Ciotola dell'acqua del cane: i pericoli che può nascondere

Quando abbiamo a che fare con aspetti che riguardano la salute del nostro pet, ribadire il concetto può essere fondamentale. Per questo sottolineiamo ulteriormente che la ciotola dell’acqua del cane può rappresentare un accessorio dalle mille insidie. Proprio per questo, è assolutamente sconsigliato un approccio di scarsa attenzione o di superficialità. Un po’ come se ci chiedessero di bere da un bicchiere già usato e sporco: ci farebbe piacere? Non chiederemmo di poterne usare un altro?

Non c’è differenza tra esseri umani e amici a quattro zampe quando si parla di igiene, la cui assenza può creare problemi a prescindere. Provare a mettersi nei panni di Fido può aiutarci a comprendere quelli che sono le sue necessità. Peraltro l’intossicazione da acqua può anche comportare conseguenze cliniche serie come nausea, vomito, letargia e distensione addominale. Nei casi più gravi si può addirittura giungere ad atassia, debolezza, coma, convulsioni nel cane, ipotermia e bradicardia. Meglio non correre rischi.

Fido corre il pericolo di ammalarsi

Ciotola dell'acqua del cane: i pericoli che può nascondere

Al cospetto di una ciotola sporca, infatti, il pericolo di contrarre qualche patologia può non essere così remoto. Se si comincia ad accumulare il calcare, se non si lava con costanza o anche, semplicemente, se non si risciacqua per bene, può diventare un oggetto particolarmente lercio e pertanto anche di estremo interesse per corpi estranei e altre forme di vita (germi, batteri e insetti in primis).

La contaminazione può interessare in special modo l’acqua, che da fonte di idratazione potrebbe diventare un elemento tossico per la salute della nostra piccola e tenera palla di pelo. A tal proposito, il consiglio è sempre quello di ricorrere all’uso di acqua minerale potabile piuttosto che a quella del rubinetto che potrebbe contenere impurità magari presenti nelle tubature.

Eventuali germi e batteri

Ciotola dell'acqua del cane: i pericoli che può nascondere

Lo abbiamo già detto: se non pulita, la ciotola dell’acqua del cane può tramutarsi in ricettacolo ideale per germi e batteri. Questo accade anche se l’oggetto in questione non viene igienizzato nel modo giusto. Dunque il banale sciacquo e rimetto a posto non può andare bene. Giorno dopo giorno, dopo giorno la ciotola diventerà un luogo particolarmente accogliente per le impurità, libere di fare il bello e il cattivo tempo e di creare problemi al felino in questione.

Le conseguenze per il nostro amico a quattro zampe possono essere piuttosto serie e influire anche in maniera permanente sulle sue condizioni di salute. A tal proposito, se dovessimo notare dei comportamenti strani da parte di Fido nell’approccio alla ciotola dell’acqua, non esitiamo a contattare il nostro veterinario di fiducia che, conoscendo eventuali pregressi clinici e caratteristiche di razza, può fornirci indicazioni precise che possono rivelarsi molto preziose.

Insetti, una vera insidia

E poi c’è anche la questione insetti. Riportiamo la faccenda nell’alveo di un confronto tra pelosi e umani: berreste dell’acqua che contiene delle mosche, degli scarafaggi o delle zanzare? A prescindere dagli stili alimentari che si stanno aprendo a queste nuove frontiere dell’international food, la risposta nella stragrande maggioranza dei casi non sarà affermativa.

Vale lo stesso discorso anche per i cani. Peraltro gli insetti possono essere portatori di animaletti poco raccomandabili che, come abbiamo visto prima, rischiano di contaminare l’acqua o comunque di intorbidirla con conseguenze per la salute della nostra palla di pelo che possono rivelarsi anche piuttosto importanti. Meglio prestare attenzione e se troviamo degli insetti, cambiamo immediatamente l’acqua ripulendo la ciotola. Il nostro adorato Fido, ne siamo sicuri, apprezzerà.

Detergenti con cui lavare la ciotola

Ciotola dell'acqua del cane: i pericoli che può nascondere

La ciotola dell’acqua del cane va pulita per bene. Pensare di usare qualsiasi tipo di prodotto è la strada meno indicata da seguire. Bisogna prestare la necessaria attenzione ai detergenti che usiamo per garantire quell’igiene tanto cara al nostro cagnolino. Tracce di questi prodotti possono infatti rimanere o sedimentare all’interno della ciotola e possono anche essere leccati dal cane che quindi può andare incontro a un avvelenamento.

Pertanto è opportuno evitare i detersivi particolarmente aggressivi come candeggine, tavolette, spray o gel per il bagno. Una delle soluzioni più efficaci è la sterilizzazione in acqua calda, naturalmente molto dipenderà dal tipo di materiale con cui è fatta la ciotola: per esempio, la plastica sottoposta ad alte temperature rischia di fondere. Per andare sul sicuro, potete chiedere consigli al vostro rivenditore di fiducia, che saprà consigliarvi verso una scelta di qualità e capace di salvaguardare la salute di Fido.

Dove posizionarla

Un’altra accortezza da avere per mettere al sicuro la ciotola, è anche il luogo in cui posizionarla. L’ideale sarebbe metterla in una zona ben distante tanto dal cibo quanto dalla lettiera. In entrambi i casi, infatti, l’acqua potrebbe essere “sporcata” da alcuni frammenti provenienti dall’area cibo o da quella wc, cosa che potrebbe non risultare gradita al nostro cane (invogliato a fare lo sciopero della sete).

Amici a quattro zampe, come noi del resto, preferiscono acqua pulita, fresca, che non ristagni. A tal proposito, valutare anche l’eventualità di cambiarla più volte al giorno, specialmente in estate, potrebbe rivelarsi una mossa azzeccata. Naturalmente, e non ci stanchiamo di ribadirlo, ricordandoci di pulire per bene anche il recipiente chiamato ad accoglierla.

D’altronde la salute di Fido passa proprio dall’attenzione per i piccoli così come per i grandi dettagli. Sottovalutare certi aspetti può mettere il nostro pet in seria difficoltà. Con l’accortezza necessaria si può garantire il meglio alla nostra piccola palla di pelo. Anche questo è una maniera per dimostrargli il nostro amore.