Come capire se il cane ha i vermi: tutti i sintomi, cosa guardare, la diagnosi e la cura

Come capire se il cane ha i vermi in alcuni casi è semplice, in altri un po' meno. Ecco cosa sapere su questi fastidiosi "ospiti" e come eliminarli

cane triste

I nostri amici a quattro zampe spesso sono vittima dei parassiti intestinali, quelli che comunemente chiamiamo vermi. Perciò è importante sapere come capire se il cane ha i vermi per evitare tutte le spiacevoli conseguenze di queste infestazioni.

Di vermi ne esistono diversi tipi e i più comuni sono gli ascaridi, gli ancilostomi, i tricocefali e le tenie ma soltanto alcuni di questi sono visibili a occhio nudo (come le tenie).

Per capire se il cane ha i vermi, dunque, spesso la sola osservazione non basta e dobbiamo contare su sintomi comuni come diarrea, sangue nelle feci, perdita di peso, secchezza del pelo ma anche episodi di vomito e cambiamenti nel comportamento di Fido (ad esempio letargia).

Non è detto però che questi sintomi facciano capolino e spesso i cani che hanno i vermi non mostrano alcun segno della loro presenza.

Le uova o le larve possono restare “dormienti” nell’organismo di Fido anche per lungo tempo e attivarsi in periodi di particolare stress o durante la gravidanza, quando attaccano i cuccioli appena nati.

Cosa sono i vermi?

Come capire se il cane ha i vermi: tutti i sintomi, cosa guardare, la diagnosi e la cura

Quelli che chiamiamo abitualmente vermi in realtà sono parassiti intestinali, cioè piccolissimi organismi che vivono nutrendosi attraverso il cane che infestano.

Significa, cioè, che non possono vivere da soli e per crescere e riprodursi hanno bisogno di rubare le sostanze nutritive dell’organismo “ospite”.

Il cane può prendere i vermi in diversi modi, ad esempio mangiando la carne cruda, bevendo l’acqua putrida delle pozzanghere oppure entrando a contatto con le feci di animali infetti.

Dal momento che si tratta di parassiti intestinali i sintomi colpiscono principalmente il tratto gastrointestinale quindi Fido può avere diarrea, sangue nelle feci e forti dolori all’addome.

Per questo motivo per capire se il cane ha i vermi si fa la coltura delle feci, così il veterinario può individuare il tipo di parassita che infesta Fido e prescrivere la terapia farmacologica adatta.

Quanti tipi di vermi esistono?

Come capire se il cane ha i vermi: tutti i sintomi, cosa guardare, la diagnosi e la cura

I parassiti intestinali nel linguaggio tecnico sono chiamati elminti e si dividono in tre gruppi, ovvero i Cestodi, in Nematodi e i Trematodi. Quelli che comunemente attaccano i cani sono di quattro tipi, ognuno con caratteristiche specifiche.

Ascaridi

Gli ascaridi sono dei vermi trasmessi ai cuccioli dalla mamma già in gravidanza oppure durante l’allattamento.

Le larve viaggiano fino al tratto intestinale dove possono crescere fino 1 2 cm di lunghezza. Qui poi iniziano a depositare le uova e continuano il ciclo riproduttivo finché non si procede con la sverminazione dei cuccioli.

Il contagio può avvenire attraverso le feci di un animale infetto dove si depositano le uova, spesso visibili anche nel vomito.

Se non trattata in tempo, una grave infestazione può causare la morte per blocco intestinale.

Tricocefali

I tricocefali sono parassiti intestinali molto frequenti nei gatti ma non capire se il cane ne è affetto è più difficile perché non si vedono nelle feci.

Hanno l’aspetto di sottilissimi filamenti, vivono nell’intestino crasso e depositano pochissime uova. Perciò come capire se il cane ha questi vermi non è proprio una passeggiata.

Persino l’esame delle feci a volte non riesce a individuarne la presenza.

Anchilostomi

Gli anchilostomi sono vermi molto comuni nei cani, piccoli e sottili si attaccano alle pareti dell’intestino tenue e si nutrono succhiando il sangue di Fido.

Anche questi possono infestare i cuccioli durante la gravidanza e l’allattamento oppure attraverso il contatto con le feci di un animale infetto.

L’infestazione da anchilostomi può essere mortale per i cuccioli di cane. Nei casi meno “gravi” li rende anemici.

Provocano sintomi come diarrea, sangue nelle feci, perdita di peso e debolezza.

Tenie

Anche le tenie sono dei parassiti intestinali piuttosto comuni nei cani, ma la differenza rispetto agli altri sta nel fatto che si trasmettono mediante le pulci.

Perciò un cane con le pulci leccandosi e grattandosi il pelo può ingerirne le uova che si schiudono nell’intestino e danno vita all’infestazione.

Le tenie si possono vedere nelle feci e spesso anche nel pelo sotto la coda di Fido e si riconoscono perché somigliano a piccoli chicchi di riso.

Come capire se il cane ha i vermi?

Come capire se il cane ha i vermi: tutti i sintomi, cosa guardare, la diagnosi e la cura

Alla luce dei vari tipi di parassiti intestinali che esistono, come possiamo capire se il nostro cane ha i vermi per procedere con il trattamento giusto?

I sintomi possono variare in base al tipo di verme ma alcuni sono comuni come diarrea, sangue nelle feci, perdita di peso e anemia.

Gli ascaridi, ad esempio, possono provocare dolori e gonfiore addominali, inappetenza, sindrome da malassorbimento, occlusione intestinale, disturbi respiratori come tosse e scolo nasale, febbre, vomito e anche la morte.

Questi sintomi potrebbero essere segnali della presenza di parassiti intestinali nel cane, insieme naturalmente alla presenza dei vermetti veri e propri nelle feci.

La prova del nove sono gli esami delle feci attraverso i quali il veterinario può analizzare a fondo la situazione e capire che tipo di verme infesta Fido e quale terapia adottare.

Alcuni particolari tipi di vermi, inoltre, possono essere individuati solo con le analisi del sangue.

Il cane può trasmettere i vermi all’uomo?

Come capire se il cane ha i vermi: tutti i sintomi, cosa guardare, la diagnosi e la cura

È chiaro come possiamo capire se il cane ha i vermi e quanto sia importante portarlo dal veterinario non appena compaiono i primi sintomi.

Risolvere il problema non ci aiuta solo a far stare bene Fido, che naturalmente è la nostra priorità, ma evita che i vermi passino a noi o agli altri membri della famiglia.

Parassiti come gli ascaridi, gli anchilostomi e la tenia possono infestare l’uomo provocando danni piuttosto gravi. Nei bambini, ad esempio, alcuni vermi possono compromettere la vista in modo permanente.

I vermi contagiano l’uomo principalmente attraverso il contatto con le feci del cane, perciò quando le maneggiamo è molto importante usare dei guanti protettivi.

Ma soprattutto dobbiamo curare a fondo l’igiene della casa tenendo sempre puliti superfici, pavimenti e tutti gli oggetti con cui Fido entra a contatto.

Stessa cosa vale per il giardino di casa dove, naturalmente, dobbiamo evitare di camminare scalzi (pensiamo soprattutto ai bambini) finché non abbiamo la certezza che Fido sia completamente guarito.

Cura e prevenzione dei vermi nel cane

Come capire se il cane ha i vermi: tutti i sintomi, cosa guardare, la diagnosi e la cura

Oltre a capire se il cane ha i vermi dobbiamo sapere come curarlo nel modo giusto. Naturalmente il trattamento è unicamente nelle mani del veterinario che effettua la diagnosi.

In particolare dobbiamo sverminare il cane utilizzando dei farmaci specifici a seconda del tipo di parassita che infesta Fido.

Ne troviamo in compresse, paste, spot-on (fiale) o soluzione iniettabile e attraverso un ciclo di cure che dura diversi mesi permettono di eliminare ogni minima traccia di vermi nell’organismo.

Tutti i cuccioli dovrebbero essere sverminati a partire alle prime settimane di vita proprio perché come abbiamo visto possono contrarre i vermi già nell’utero materno o durante l’allattamento.

Anche i cani adulti però devono vanno sverminati con regolarità, specialmente se si tratta di esemplari che trascorrono molto tempo all’aria aperta.

Per prevenire la comparsa dei vermi nel cane dobbiamo innanzi tutto fare controlli regolari e somministrare i farmaci antiparassitari a Fido seguendo una specifica routine.

Dopodiché possiamo adottare qualche precauzione come tenere sempre la casa pulita, insegnare al cane a non mangiare ciò che trova per strada e stare lontano dalla cacca degli altri cani.

Evitiamo, inoltre, di fargli mangiare la carne cruda che oltre a fargli male è anche pericolosa proprio perché può trasmettere vermi e malattie.