Consulto etologico per il cane: a cosa serve e quando farlo

Cosa intendiamo quando parliamo di consulto etologico per il cane? Si ricorre a questo tipo di visita quando il cane assume un comportamento strano

Talvolta ci si chiede perché Fido assuma un atteggiamento in particolare. Capirlo è possibile attraverso un consulto etologico per il cane professionale. L’etologia infatti è un branca specifica della biologia che studia il comportamento animale.

Cerchiamo di capire, dunque, come un consulto etologico possa servire per conoscere meglio il nostro amico a quattro zampe e quando si rivela necessario.

Etologia: di cosa si tratta?

Quando parliamo di consulto etologico per il cane dobbiamo prima comprendere il tema posto al centro dell’etologia, ossia quell’area della biologia che studia il comportamento animale, in questo caso dei cani.

cane morde il legno

Ogni animale infatti si comporta in maniera differente da un altro e l’etologo, ossia un veterinario specializzato in etologia, è colui che cerca di capire il perché e come è possibile intervenire per modificarlo in caso di necessità.

L’etologia aiuta infatti il veterinario specializzato a studiare anche la salute mentale del cane e proprio per questo risulta utile e in rapida diffusione.

Visita al cane

Il consulto etologico per il cane serve a capire la natura di uno strano comportamento che viene assunto dal quattro zampe. Per esempio, perché il cane mastica la sua coperta? O perché il cane distrugge i suoi giocattoli?

cane dall'etologo

Sono quesiti a cui un etologo canino potrebbe rispondere informandosi sul comportamento abituale del cane, sul suo stile di vita o sulla sua routine. In questo modo il professionista capirà qual è il motivo per cui un cane assume un determinato atteggiamento, anche negativo, e cercherà di correggerlo.

Problemi comportamentali

Un consulto etologico per il cane può essere utile per correggere numerose problematiche. Le più comuni sono per esempio:

cane rosicchia la porta

  • Aggressività
  • Problemi di socializzazione con gli altri cani, animali o persone
  • Paura eccessiva
  • Manifestazione di stress
  • Comportamento distruttivo
  • Ansia da separazione
  • Depressione
  • Coprofagia, cioè la tendenza del cane a mangiare i suoi escrementi o quelli di un altro animale
  • Atteggiamento possessivo verso le persone, i giocattoli, il cibo
  • Comportamenti ossessivo-compulsivi

Tutti questi atteggiamenti negativi si manifestano per un motivo in particolare e sta all’etologo cercare di capire di quale si tratta per diagnosticarlo e risolverlo con il trattamento più adeguato.

Soluzioni

Rivolgersi a un etologo esperto è fondamentale per risolvere le problematiche di cui può soffrire il quattro zampe ma è chiaro che alcuni disturbi canini dipendano principalmente dall’educazione.

Un cane aggressivo o con difficoltà a socializzare con persone e animali è sicuramente stato addestrato male e con metodi controproducenti. Alcune razze di cani per esempio hanno bisogno del rinforzo positivo e non di comandi impartiti con violenza e punizioni.

cucciolo dà la zampa

Allo stesso modo, un cane che non è mai stato abituato a frequentare situazioni diverse rispetto al proprio ambiente, non sarà un cane ben socializzato. Per questo tra le prime domande degli etologi ci sono quelle che riguardano lo stile di vita del cane.

Inoltre i disturbi che abbiamo descritto possono dipendere anche da malattie sottostanti che possono causare un dolore intenso nel cane ed è anche questo il motivo per cui un consulto etologico deve avvenire nell’immediato.

In ogni caso non è detto che i rimedi etologici funzionino per tutti i cani ma bisogna sempre considerare la situazione nella sua specificità.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati