Cuccioli di American Hairless Terrier: cosa bisogna sapere su di loro

american hariless terrier

Abbiamo deciso di prendere un cucciolo a 4 zampe ma non sappiamo assolutamente come gestirlo? Ecco di seguito qualche consiglio sui cuccioli di American Hairless Terrier e delle informazione su come aiutarli a crescere nel miglior modo possibile.

American Hairless Terrier: qualche informazione sulla razza

Cuccioli di American Hairless Terrier: cosa bisogna sapere su di loro

Per capire come si possono gestire i cuccioli di American Hairless Terrier è prima necessario raccontare qualche informazione su tale razza.

Prima di tutto si deve sottolineare che la FCI non ha ancora dato il suo riconoscimento ufficiale. Questo perché tale razza è stata creata dalla volontà di appassionati. Dunque, non è presente in natura.

Il termine “Terrier” riporta all’interno di questa categoria di cani, dalla quale l’American Hairless prende la maggior parte delle caratteristiche caratteriali.

Il titolo di “American”, invece, va ovviamente a definire la zona da cui tale razza proviene. Nel XIX secolo si diffuse in America una razza di cani, chiamata Rat Terrier, utilizzata soprattutto per la caccia ai roditori, che derivava a sua volta dall’incrocio di varie razze di Terrier non definite nello specifico.

A seguito di vari accoppiamenti, da una particolare cucciolata del 1972 fra Rat Terrir nacque un unico esemplare completamente senza pelo. Alcuni appassionati, rimasti incuriositi da questo piccolino, decisero di inventare una nuova razza di Terrier, con tale caratteristica.

Così, si decise di aprire un vero e proprio allevamento, dal quale sarebbero dovuti venir fuori questi cani Terrier con il carattere dominante “senza pelo”.

La strada fu lunga a tortuosa, ma alla fine si riuscì a dar vita alla razza oggi conosciuta, che può dunque essere considerata di giovanissima età.

Caratteristiche fisiche e curiosità

Cuccioli di American Hairless Terrier: cosa bisogna sapere su di loro

L’American Hairless Terrier è molto simile al suo antenato, il Rat Terrier. La sua stazza è piccola, ma resistente e assai muscolosa: la differenza che domina è, come già ricordato, l’assenza totale di pelo.

La taglia rientra nella categoria piccola-media, tanto che gli esemplari possono variare dai 4 agli 11 chili, a seconda della cucciolata. Ovviamente, queste sono misure approssimative: non esistendo uno standard di razza ufficialmente riconosciuto, ci possiamo basare soltanto sulle statistiche degli allevatori e degli appassionati.

Il corpo è lungo e longilineo, con delle rughe assai caratteristiche che sono spesso evidenti sulla fronte.

Il carattere più tipico dell’American Hairless Terrier è l’assenza di pelo. Questo potrebbe, di primo acchito, sembrare un punto a favore. Chi sceglie di prendere un cucciolo di questo cane in casa, può stare certo che non dovrà combattere con la perdita costante e perenne dei peli!

In realtà, si deve fare ben attenzione: il fatto che non ci sia il pelo, rende la pelle il doppio più vulnerabile e delicata! Infatti, essendo esposta in maniera completamente nuda alla luce del sole o alle intemperie esterne, necessita assolutamente di tantissime attenzioni e di protezione costanti.

I cuccioli di American Hairless Terrier in realtà, come molte volte accade, nascono con una specie di peluria che si avvicina vagamente all’idea di pelo. Essa però cade molto rapidamente con l’andare avanti del tempo, tanto che arriva a perdersi completamente e definitivamente.

L’unica parte del corpo dove rimane qualche accenno di tale peluria è il musetto (in particolare sui baffi). Può accadere che rimanga qualche piccolissimo accenno di pelo sul resto del corpo, ma in forma davvero minima e quasi impercettibile.

Parlando poi di colori, non si può di certo parlare di tonalità del manto, bensì bisogna riferirsi alla pelle. Essa, ovviamente, ha una sfumatura tendente al rosa, macchiata qua e là da altri colori quali il rossiccio, il marroncino, il grigiastro o il nero chiaro.

Per prendersi cura di un American Hairless Terrier, la cosa principale di cui bisogna preoccuparsi è proteggere la sua pelle fin da quando è molto piccolo.

Oltre a questo, si deve tener conto di un altro aspetto derivante dalla mancanza del pelo: il freddo! Essendo completamente a pelle nuda, sopporta pochissimo le basse temperature. Dunque, noi da bravi padroncini dovremmo concedergli ambienti caldi e coperte funzionali a scaldarlo a dovere.

Per il resto, ha una salute ferrea e non soffre di particolari malattie tipiche della razza.

Cuccioli di American Hairless Terrier: come gestirli?

Cuccioli di American Hairless Terrier: cosa bisogna sapere su di loro

Veniamo ora ai cuccioli di American Hairless Terrier: come possiamo gestire questi piccoli amici fin dalla tenerissima età? Cosa potremmo fare per tenerli al sicuro e crescerli nel modo più giusto?

In realtà, prendere in casa un case di tale razza ci renderà la vita davvero divertente! I piccolini di American Hairless Terrier sono energici, simpatici, sempre vispi e super allegri.

Come tutti i cuccioli, amano giocare e divertirsi e soprattutto non vedono l’ora di ricevere attenzioni e amore dal loro padroncino, dai suoi amici e da altri amici animali.

Adorano fare lunghe passeggiate e soprattutto sono ben disposti a trascorrere del tempo col loro padroncino. La loro vitalità e la voglia di scorrazzare senza freni nei luoghi aperti, però, potrebbe anche essere un fattore negativo.

Quindi, come possiamo fare? Ad esempio, se usciamo, un consiglio sempre valido è quello di controllare sempre a vista il nostro piccolo amico! Tutto questo per evitare che lui, distratto da qualunque cosa susciti la sua curiosità, possa scappare e allontanarsi da noi.

Primissima cosa e forse la più importante è la seguente. Teniamo bene a mente che gli esemplari cuccioli di tale razza sono delicatissimi! Dunque, dovremo mettere il doppio della nostra attenzione nella protezione della loro pelle nuda.

Tutto questo per evitare che il sole o corpi estranei possano danneggiare non solo la sua pelle, ma in generale il suo intero organismo.

Come si fa ad entrare in confidenza con i cuccioli di American Hairless Terrier?

Cuccioli di American Hairless Terrier: cosa bisogna sapere su di loro

Come facciamo noi padroncini ad entrare in confidenza con i cuccioli di American Hairless Terrier? Semplice: sarà assolutamente naturale.

Lui è un cane molto vivace, sempre pronto al divertimento e assolutamente disponibile con l’umano, di qualunque età egli sia.

L’intelligenza dei cuccioli di American Hairless Terrier è davvero enorme. Loro, infatti, sono molto bravi a rispettare i comandi, agili ad imparare le regole e pronti ad eseguire dei piccoli comandi.

Capiscono al volo tutto quello che gli viene spiegato: se fin da piccoli si educano alla buona convivenza, da adulti saranno degli ottimi compagni di vita.

Un lato negativo e tipico del carattere dell’American Hairless Terrier è quello di voler essere sempre il protagonista della situazione.

Dunque è importante fargli capire, fin da cucciolo, che il padroncino deve avere un ruolo dominante. Questo non significa che lo sfrutterà a suo piacimento, ma semplicemente che è lui quello che detta le regole.

Se si riuscisse ad avere polso, pazienza e anche determinazione, il cucciolo fin dalla tenera età capirà che deve rispettarci. Ma non perché siamo una minaccia, anzi! Semplicemente dobbiamo fargli capire che stiamo cercando di insegnargli delle piccole regole che sono funzionali alla convivenza e al vivere civile in una casa.

Il cucciolo di cane proverà sicuramente a imporre il suo ruolo,  giocando le carte migliori che ha: occhi dolci e coccole. Ma noi dovremmo essere più forti della tentazione! Esattamente come avviene con i bambini, è importante che la figura adulta dia delle direttive che possono creare la strada giusta da seguire.

Una volta capito tutto questo, i cuccioli di American Hairless Terrier saranno degli ottimi amici! Si fideranno così ciecamente del loro padroncino da volerlo soddisfare ogni giorno.

Allora si impegneranno a portargli dei premi, a portare a termine i compiti, ad attirare la sua attenzione! Insomma, faranno in modo di farsi notare e soprattutto lodare: il riconoscimento del loro amico umano sarà la più vera e piena soddisfazione della loro vita.

Dunque, educare questi piccoli amici non è per niente difficile! Consigli utili: MAI utilizzare punizioni pesanti o atteggiamenti aggressivi! Così facendo, otterremmo esattamente l’effetto contrario. Invece le parole d’ordine per i cuccioli di American Hairless Terrier sono: pazienza, polso, positività, premi, riconoscimenti, amore e coccole.