Cuccioli di cane e albero di Natale: come fare per non farglielo distruggere?

Cuccioli di cane e albero di Natale: come non farglielo distruggere escogitando trucchi utili a preservare la loro salute e il Natale stesso

cuccioli di cane e albero di natale

Avete da poco adottato dei teneri quadrupedi, oppure la vostra cagnolina ha partorito una nutrita cucciolata proprio in concomitanza delle feste? Niente paura perché cuccioli di cane e albero di natale possono convivere.

Basta addobbarlo con cura e attenzione tenendo conto della curiosità dei piccoli adorabili amichetti, considerando la loro voglia di giocare. Una necessità importante per il loro benessere, scopriamo come.

Albero di Natale una scelta importante

Cuccioli di cane e albero di Natale: come fare per non farglielo distruggere?

I cani per natura sono animali curiosi che amano testare ciò che è presente, direttamente con i denti e le zampe e in particolare quando sono molto giovani.

Nonostante non siano propensi a scalare il sempreverde di casa possono comunque mostrare una propensione alla distruzione dello stesso.

Ma cuccioli di cane e albero di Natale possono vivere nella stessa dimora? La risposta è affermativa, ovviamente con tutta una serie di accortezze e strategie.

A partire dalla scelta dello stesso albero, frutto di una valutazione meditata e consapevole così da usufruire della presenza di un oggetto bello, decorativo ma sicuro.

Nonostante i cuccioli non siano in grado di salire sull’albero di Natale al pari dei loro amici gatti, potrebbero imbattersi in situazioni pericolose per la loro salute.

Ad esempio con un albero di Natale naturale in grado di perdere veri aghi, pezzi di corteccia e rami oppure anche secernere resina.

Oppure assaggiando il terriccio o bevendo l’acqua dell’innaffiatura, per questo motivo è più indicato scegliere un articolo in plastica.

Meglio ancora se è presente una base stabile e possibilmente in un formato contenuto, così da riporlo su una consolle o un ripiano, a debita distanza dall’assalto dei cuccioli di casa.

Cuccioli di cane e albero di Natale: come tenerli separati

Cuccioli di cane e albero di Natale: come fare per non farglielo distruggere?

Per evitare che cuccioli di cane e albero di Natale entrino in contatto in modo negativo è importante educarli alla presenza dello stesso e al rispetto delle distanze.

La giovane età non aiuta di sicuro per questo è meglio prevenire situazioni che potrebbero rivelarsi dannose a fronte della presenza di un albero di Natale naturale.

Meglio riporlo in un luogo non accessibile meglio se all’interno di un recinto difficilmente superabile, eliminando da tronco e rami tutte le parti che potrebbero risultare dannose.

Disponendolo sopra un telo così da recuperare agilmente aghi di pino e pezzi caduti accidentalmente, ripulendo la parte con un’aspirapolvere e proteggendo il vaso così che rimanga stabile.

Per impedire un eventuale contatto è meglio chiudere la stanza dove è costudito l’oggetto natalizio, ma consentendo l’accesso ai cuccioli solo se monitorati dal proprietario.

Oppure mettendo in pratica strategie utili a renderlo inavvicinabile, letteralmente come ad esempio appendendolo al soffitto a testa in giù.

Rinchiudendolo all’interno di una lanterna da terra dal formato maxi, così che possa fungere da scrigno valorizzandone al contempo la figura e l’immagine romantica.

Il percorso educativo avviato con i cuccioli dovrà contemplare regole e limitazioni, compreso l’albero di Natale che dovranno imparare a osservare a distanza senza utilizzarlo come toilette personale.

Addobbi, luci e fili, quali scegliere

Cuccioli di cane e albero di Natale: come fare per non farglielo distruggere?

Per un Natale sereno e per la salvezza dello stesso albero è importante collocarlo in un luogo sicuro, all’interno di un vaso stabile che funga da base.

Come abbiamo scoperto sono semplici accortezze ma che diventano necessarie se la dimora è abitata da cuccioli di cane in tenera età, vogliosi di mordere, correre e distruggere.

Per il loro bene è meglio scegliere addobbi e decorazioni che non risultino pericolose evitando palline e accessori facili alla rottura.

Meglio oggetti infrangibili, evitando il vetro e i cristalli ma preferendo accessori in legno, feltro, cartone e che risultino atossici, posizionando il tutto sui rami più alti così che i cuccioli non possano raggiungerli.

Un occhio di riguardo andrà riservato anche alle luci dell’albero, elemento di grande fascino e attrattiva per i piccoli cagnolini di casa.

Le stesse andranno sistemate a distanza di sicurezza o sostituite con luci a pile così da evitare scosse elettriche o problematiche per la salute.

Tutto ciò che è luminoso, scintillante e che fa tanto Natale andrà riposto temporaneamente nella scatola, così che i piccoli non debbano ingurgitare accidentalmente pezzi di decorazione.

Che potrebbero rivelarsi pericolosi, come ad esempio i fili o i festoni decorativi, oppure gli stessi pacchi dono lascati incustoditi sotto l’albero di Natale.

I piccoli potrebbero masticarli per cercare di svelarne il contenuto finendo per inghiottire oggetti potenzialmente tossici oltre che pericolosi per la respirazione.

Suggerimenti, trucchi e strategie utili

Cuccioli di cane e albero di Natale: come fare per non farglielo distruggere?

Per non dover rinunciare all’albero di Natale si possono creare tante valide alternative, come abbiamo già visto si può posizionare sulla mensola più alta o appendere al soffitto fino a trovare posto in una maxi lanterna.

Oppure preservare l’atmosfera appendendo direttamente le palline con un filo al soffitto, realizzando l’albero con il cartoncino e decorandolo con palline di carta e adesivi così da appenderlo al muro.

O ancora ricreare mini paesaggi di Natale sulle mensole della casa disponendo piccoli alberelli, renne e palline fino a disegnarlo sulla finestra di casa.

Utilizzando colori lavabili che si possono rimuovere a fine festività, o in alternativa applicando le classiche vetrofanie tipiche del periodo.

Fino ad addobbare tutta casa ma sempre ad altezza di sicurezza così che i piccoli possano muoversi in tutta tranquillità senza farsi del male.

Ma senza rinunciare alla magia del Natale e alla poesia che luci e decori riescono a donare a ogni ambiente, rendendolo affascinante e accogliente.

L’obiettivo è proprio quello di preservare sia i cani che il Natale, impedendo che i cuccioli possano ferirsi entrando in contatto con l’albero stesso o con i suoi tanti ma pericolosi decori.

Per questo potrebbe risultare interessante affidarsi a soluzioni alternative, una vera sfida di creatività per escogitare decorazioni a prova di cuccioli.

Una necessità che potrebbe rivelarsi temporanea e da mettere in atto fino a quando non avranno imparato a ignorare l’albero stesso o avranno interiorizzato regole e comandi della casa.

I cuccioli sono molto vivaci e vogliosi di scoprire ma crescendo potrebbero spostare altrove la loro attenzione finendo per ignorare luci e addobbi.

Preferendo una sonora russata sul divano riscaldati dalla magia stessa del Natale e da una calda copertina di lana, in attea che Babbo Natale porti un dono anche per loro.