Cucciolo di cane corre nel sonno: è normale? Ecco come scoprirlo

Un cucciolo di cane che corre nel sonno è una scena che ha sempre destato molto divertimento, ma scopriamo perché lo fa e se è normale

cane che sogna

Un cucciolo di cane che corre nel sonno è normale? Oltre a essere molto divertente da vedere, è anche un comportamento molto diffuso tra i quadrupedi.

Cucciolo di cane corre nel sonno: è normale? Ecco come scoprirlo

Adottare un amico a quattro zampe cambia la vita, a noi e a lui. Dopo un’attenta analisi dei pro e dei contro, se lo portiamo a casa, dobbiamo prenderci cura di lui in tutto e per tutto. Dobbiamo diventare esperti anche di fase REM e affini.

L’agitazione nel sonno

Un cucciolo di cane che corre nel sonno ci sarà sicuramente capitato di vederlo, soprattutto se ce ne gira uno per casa. Guardarlo dormire è un piacere e studiare smorfie e movimenti è davvero affascinante. A volte succede di sorprenderlo come se stesse correndo lungo un prato a perdita d’occhio.

Perché accade? Diverse ricerche scientifiche hanno dimostrato come il nostro amato amico a quattro zampe possa sognare esattamente come fa un essere umano. I risultati dell’encefalogramma effettuato su alcuni esemplari durante il sonno hanno permesso di scoprire che le onde cerebrali del cane hanno un andamento molto simile a quelle dei bipedi (a parità di condizione).

Nella fattispecie pare che, proprio come accade alle persone, anche Fido cominci a sognare durante la fase REM, quella che corrisponde al sonno profondo per intendersi. Ecco allora che muove le zampe, oppure fa altri movimenti riconducibili ai momenti di veglia (come abbaiare, saltare e leccarsi).

Tutto sta nello stabilire, però, quanto dorme e se sono tempistiche nella norma. Altrimenti il nostro amato peloso potrebbe essere affetto da narcolessia, ma questo deve dirlo il veterinario dopo un’attenta visita ed esami specifici.

Le fasi del sonno nel cane

Cucciolo di cane corre nel sonno: è normale? Ecco come scoprirlo

Prima di allarmarsi e di pensare che Fido soffra di letargia e abbia qualche problema di salute, è bene sapere conoscere le fasi del sonno dei quattro zampe: solo così è possibile scoprire eventuali disturbi. Il nostro amico a quattro zampe vive quattro momenti differenti:

  • Addormentamento: e cioè il passaggio dallo stato di veglia a quello del sonno. Dura pochi minuti e il cane è ancora sensibile agli stimoli esterni;
  • Sonno leggero: nella fase successiva è difficile che si svegli all’improvviso, ma il cervello resta comunque parecchio attivo e può produrre reazioni fisiche repentine. È quando si notano i primi cambiamenti fisiologici e si abbassa anche la frequenza cardiaca;
  • Sonno profondo: questa dura circa 20 minuti. Si registrano onde cerebrali ampie e la respirazione è più lenta. Per quanto sia profonda, il nostro amico a quattro zampe ancora non sogna;
  • Fase REM: è il momento di sonno più profondo in assoluto. Noteremo un movimento oculare rapido, accompagnato da un’elevata attività cerebrale che è in grado di produrre i sogni.

Non è raro, in questo caso, sorprendere il cucciolo di cane disteso su un fianco ma con le zampe e le orecchie in movimento, che corre e abbaia nel sonno come se stesse inseguendo un gatto randagio in aperta campagna.

Tutto dipende dall’età

Che i movimenti del nostro fedele amico durante il sonno indichino che sta sognando lo sappiamo già, ma cos’è che sogna? Quali sono gli scenari più ricorrenti? Alcuni studi hanno dimostrato che gli esemplari di piccola taglia tendono a essere più attivi in questa fase, rispetto a quelli più grandicelli di stazza.

Per rispondere a questa domanda, però, è necessario fare una distinzione per età. Fido, infatti, non sogna le stesse cose sempre. Da cucciolo e durante la fase della crescita cambia. In che modo?

I cuccioli tendono ad avere un sonno più nervoso e capita loro di essere piuttosto agitati mentre dormono. A volte succede di essere preda di veri e propri spasmi muscolari. Niente di preoccupante, però: secondo il parere degli esperti, sono riconducibili allo sviluppo psicofisico dell’animale ancora in divenire.

Anche i cani anziani sono spesso più agitati rispetto a un loro simile adulto. Questo potrebbe dipendere da una parte del cervello che paralizza i grandi muscoli che comincia a essere meno reattiva durante gli ultimi anni di vita di Fido.

Cosa sogna Fido?

Cucciolo di cane corre nel sonno: è normale? Ecco come scoprirlo

Il cucciolo di cane che corre nel sonno cosa sta rivivendo? Quelle che sono le sue esperienze diurne, molto semplicemente. Tenta di ricreare con i movimenti fedeli del suo corpo ciò che sta succedendo nel sogno.

Se lo sorprendiamo su un fianco, con gli occhi chiusi e le zampe che simulano una corsa (magari il tutti accompagnato da qualche guaito) è altamente probabile che stia sognando di inseguire una lepre nel bosco.

Anche se non possiamo avere la certezza di ciò che accade nella mente del nostro amico a quattro zampe, che al risveglio non ci fa certo il resoconto delle avventure appena vissute, è molto facile che il cane sogni le sue esperienze quotidiane, quelle di cui hanno memoria in maniera più o meno inconscia.

Potrebbe abbaiare a un’auto in corsa o a un ciclista di passaggio davanti al cancello del giardino, oppure annusare in giro e seguire una pista che lo porterà a godersi una pappa prelibata.

Attenzione ai possibili pericoli

Anche durante il sonno, a meno che non si dorma circondati da morbidi cuscini e nessun ostacolo a portata di zampa e non ci si muova, ci sono dei rischi da tenere a debita distanza.

In alcuni casi, quando il cane è convinto di essere sveglio, si alza all’improvviso e potrebbe andare a sbattere contro un muro o un mobile. Ecco allora che è meglio mettere in sicurezza la zona notte del nostro amato e maldestro Fido, ebbene sì: anche quando sogna. Non si può mai stare tranquilli, insomma.

Vietato svegliare il cane che dorme

Cucciolo di cane corre nel sonno: è normale? Ecco come scoprirlo

Le fasi del sonno del cane sono delicate esattamente come quelle che vive qualsiasi altro essere umano, anche se non esiste una corrispondenza diretta e precisa. Un amico a quattro zampe, soprattutto se si tratta di un cucciolo o di un esemplare un po’ il là con gli anni, non va assolutamente svegliato, a maggior ragione in maniera repentina.

Una pratica del genere, infatti, potrebbe provocare un malessere. Potrebbe spaventarsi e risentirne a livello fisico. Quindi, se proprio siamo costretti, svegliamolo dolcemente, altrimenti non disturbiamolo durante un bel sogno da ricordare.

Il suo sonno non va assolutamente interrotto, sarebbe un danno in termini di sviluppo per un organismo che ha bisogno di molta energia per poter crescere sano e forte. Le abitudini di Fido è meglio stabilirle dopo le prime 12 settimane, sempre nel rispetto della sua indole e delle sue necessità. Perché il rapporto bipede-quadrupede sia sano ci vuole comprensione e attenzione reciproche.

Le razze più pigre

Ci sono delle razze che hanno più opportunità di sognare rispetto ad altre, alle quali il detto “chi dorme non piglia pesci” non si addice per nulla: loro sono in grado di correre all’impazzata molto di più di un esemplare iperattivo, che succeda durante il sonno è un dettaglio poco rilevante.

Se abbiamo il desiderio di adottare un amico a quattro zampe che non sia troppo impegnativo, ecco quelli che amano più di altri passare più tempo tra le coperte di una confortevole cuccia:

  • Il bulldog inglese e quello francese;
  • Il bullmastiff;
  • Lo shih tzu;
  • Il levriero;
  • Il San Bernardo,
  • Il chow chow;
  • L’alano;
  • Il terranova;
  • Il basset hound.

In ogni caso, indipendentemente dalla razza che si sceglie, avere un amico a quattro zampe in giro per casa è una gioia davvero indescrivibile che merita ogni singolo momento trascorso insieme, anche il sonno.