Cucciolo di cane in macchina, come abituarlo?

Viaggiare con il cucciolo di cane in macchina non sarà affatto un problema: impariamo come abituarlo all'abitacolo in poche semplici mosse

cagnolino di colore nero

Quando adottiamo un cagnolino dobbiamo pensare non solo alle sue cure ed esigenze ma anche alla sua buona educazione. Una delle situazioni che ci troveremo quasi certamente ad affrontare è viaggiare con il cucciolo di cane in macchina, non solo per andare dal veterinario ma anche per viaggi, traslochi e chi più ne ha più ne metta.

Insegnare al cucciolo che la macchina non è un terribile mostro da cui fuggire è davvero molto importante perché questo farà di lui un cane adulto che non avrà paura di viaggiare né per brevi né per lunghi tratti.

Ci sono cuccioli molto temerari e curiosi che non hanno nessun problema a salire in automobile, anzi lo trovano perfino spassoso.

Ma è molto più probabile che il piccolo Fido, ancora inesperto e timoroso del mondo, non sia molto propenso a viaggiare in questa “scatola” di metallo piena di odori e rumori molto strani.

Non basta essere rassicuranti o fargli qualche coccola, abituare il cucciolo di cane alla macchina è un processo che richiede metodo, tempo e tanta pazienza. Ecco qualche consiglio su come fare.

Primo step: creare una zona confortevole per il cucciolo

Cucciolo di cane in macchina, come abituarlo?

La macchina non è esattamente l’ambiente a cui qualsiasi cucciolo di cane è abituato, del resto sta sempre in casa tra le sue cose e potrebbe trovare i sedili alquanto sconfortevoli.

Quando lo facciamo salire in auto per la prima volta sarebbe opportuno portare con noi qualcosa di suo che lo faccia sentire a proprio agio.

L’ideale è scegliere un cuscino oppure la copertina in cui si avvolge per dormire quando schiaccia i suoi pisolini nella cuccia, con il doppio vantaggio non solo di rendere il sedile più comodo ma anche familiare, perché questi accessori sono già impregnati del suo odore.

Una volta sistemato il sedile (meglio quello posteriore), saliamo in macchina insieme al cucciolo e mettiamoci al posto di guida.

Dopodiché restiamo fermi per qualche minuto senza accendere il motore dell’auto. La prima volta serve semplicemente a fargli conoscere l’abitacolo e fargli capire che non c’è nulla da temere.

Altra cosa importante da tenere a mente: per i cuccioli ogni novità rappresenta una scoperta ed è naturale che il piccolo, se non è troppo spaventato, voglia avventurarsi tra i sedili per annusare tutto.

Non impediamogli di farlo, almeno per la prima volta, così avrà il tempo di abituarsi a oggetti, odori e materiali che non aveva mai visto prima di allora.

Secondo step: premiamo il cucciolo che sta buono in macchina

La seconda volta del cucciolo di cane in macchina deve essere simile alla prima, con una piccola aggiunta “gustosa” in più.

Ripetiamo esattamente ciò che abbiamo fatto la volta precedente, cioè facciamolo accomodare sulla sua copertina e sediamoci nel posto del guidatore sempre senza accendere il motore.

A questo punto, però, passiamo allo step successivo: quando il cucciolo riesce a stare buono e seduto al suo posto, premiamolo con uno snack dei suoi preferiti e complimentiamoci.

In questo modo il piccolo Fido inizia a capire che quello è il comportamento giusto da mantenere ogni volta che si trova in automobile.

Sia chiaro che non basterà di certo qualche minuto in auto per insegnargli a stare buono, dobbiamo ripetere questo passaggio più volte finché non impara.

Nel secondo step possiamo aggiungere anche un altro piccolo particolare in più. Accendiamo la radio, ad esempio, mantenendo il volume basso per non farlo spaventare e non disturbarlo troppo.

Anche in questo caso se il cucciolo mantiene un comportamento tranquillo ed educato diamogli uno snack per premiarlo e fargli capire che è stato bravo.

Terzo step: accendiamo il motore dell’automobile

Cucciolo di cane in macchina, come abituarlo?

Una volta che il cucciolo di cane ha imparato a stare seduto comodamente in macchina senza dare di matto o fare monellerie, possiamo passare allo step successivo.

Che si traduce con un primo passo verso i nostri viaggi in sua compagnia: accendere il motore dell’automobile per qualche minuto.

Se all’inizio il piccolo sembra spaventato o agitato non preoccupatevi, è un comportamento assolutamente normale. Non dimentichiamo che è la prima volta che sente questi rumori!

Come nel secondo step, anche in questo caso dobbiamo premiarlo ogni volta che resta buono al suo posto senza iniziare a correre di qua e di là.

Ripetiamo questo passaggio per qualche volta, ci vorrà più o meno tempo a seconda del grado di “coraggio” del nostro piccolo Fido.

Come detto in precedenza è ovvio che alcuni cuccioli si abituano più facilmente ai cambiamenti di questo tipo mentre altri possono essere un pochino più paurosi.

Dobbiamo lasciare al cucciolo di cane tutto il tempo che gli occorre per abituarsi alla macchina e soprattutto al rumore del motore, alle vibrazioni dell’abitacolo e agli odori che si generano.

Quarto step: in carrozza, si viaggia!

Dopo aver superato il terzo step, il nostro percorso è praticamente quasi completo. Il cucciolo di cane ormai si è abituato alla macchina, deve solo prender familiarità con i viaggi!

Ecco allora che non dobbiamo limitarci ad accendere il motore e restare fermi nello stesso punto ma possiamo già iniziare a percorrere brevi tragitti.

L’ideale è scegliere di recarci in un posto non troppo lontano e che possibilmente il piccolo già conosce. Anzi, scegliamo proprio uno dei suoi luoghi preferiti come il parco o i giardinetti.

Così facendo il cucciolo vivrà il viaggio in macchina in modo ancor più emozionante e capirà che questo spostamento serve a portarlo in un luogo che ama e che per lui rappresenta una fonte di divertimento.

Naturalmente vale lo stesso principio degli step precedenti e non basta un unico breve tragitto per raggiungere il nostro obiettivo.

Ripetiamo lo stesso percorso più volte in giornate diverse, dopodiché cambiamo a poco a poco percorso scegliendo strade più lunghe in modo che il cucciolo si abitui a stare nell’abitacolo per più tempo.

Cucciolo di cane in macchina: qualche consiglio utile

Cucciolo di cane in macchina, come abituarlo?

Adesso che il nostro amato cucciolo di cane si è abituato a stare in macchina e a compiere brevi e lunghi tragitti non ci resta che seguire qualche semplice e utile consiglio.

Innanzi tutto vediamo cosa dice la legge sul trasporto dei cani in automobile: per i cani non è obbligatorio l’utilizzo del trasportino, a meno che non viaggino nella stessa macchina più cani.

La legge prevede che i cani possano viaggiare in auto in un’apposito kennel o gabbia posti nella parte posteriore e che questi devono essere separati dal resto dell’abitacolo con una rete divisoria.

Premesso ciò, non possiamo dire che il trasportino sia del tutto inutile in automobile perché, specialmente per i cani di taglia piccola e per lunghi tragitti, potrebbe essere un modo per rendere il viaggio più comodo e sicuro per Fido.

Evitiamo di dare la pappa al cane prima di salire in macchina perché potrebbe sentirsi male e vomitare (anche i cani soffrono il mal d’auto) e lasciamo sempre il finestrino leggermente aperto per il ricambio d’aria.

La cosa più importante, in ogni caso, è che il cane non dovrebbe mai muoversi liberamente all’interno della macchina.

Pensate a una frenata brusca o a un tamponamento, in questi casi potrebbe urtare qualcosa e farsi male. E in più è anche vietato dalla legge che il cane viaggi senza protezioni.