Cucciolo di cane, quando tagliare le unghie? Ecco cosa sapere

tagliare unghie cucciolo cane

Sebbene possa sembrarci strano, dobbiamo considerare il fatto che anche i nostri amici a 4 zampe hanno bisogno di qualche tocco estetico. Sicuramente più per necessità che per “bellezza” esteriore. Cucciolo di cane, quando tagliare le unghie? Vediamo di seguito qualche utile consiglio a riguardo.

Cucciolo di cane, quando tagliare le unghie?

Cucciolo di cane, quando tagliare le unghie? Ecco cosa sapereAnche i nostri piccoli amici a 4 zampe hanno tanto bisogno di essere coccolati dal punto di vista della cura del corpo. Come fare per cercare di rendere la vita di un cagnolino il più semplice e leggera possibile? Quando tagliare le unghie a un cucciolo di cane?

Non è molto difficile capire quando sia ormai arrivato il momento di procedere con questa pratica. Ce ne possiamo accorgere facilmente: le unghie del cane, quando diventano troppo lunghe, tendono a piegarsi fino a formare il famoso “uncino”.

Cosa significa? Che si ripiegano verso l’interno e diventano ingestibili, tanto che il cucciolo stesso potrebbe avere degli impedimenti nella sua quotidianità.

Oltre a questo, un altro fattore che ci fa capire che il nostro piccolo amico necessita di un aiuto è il seguente: quando cammina, fa un sacco di rumore!

Perché avviene questo? Le zampetto, toccando per terra e muovendosi velocemente come sempre, tendono a creare un “ticchettio” assai palese.

Le unghie troppo lunghe, inoltre, potrebbe creargli qualche disagio al cagnolino. Sicuramente non sono molto comode da portare in giro! Il cane, quando cammina, corre, esplora, vuole libertà di movimento. Le unghie troppo lunghe impediscono tutto ciò.

Molte volte può anche succedere che addirittura il cane provi vero e proprio dolore! Le unghie, infatti, quando iniziano a prendere la forma di un uncino, si induriscono tantissimo.

A contatto col pavimento, oltre ad avere meno attrito col terreno e a dare difficoltà di camminata, provocano un grande fastidio che sfocia nel disagio di muoversi.

Cosa fare? Quando tagliare le unghie a un cucciolo di cane? Semplice: quando vediamo che iniziano a piegarsi verso l’interno.

Se hanno una lunghezza eccessiva, il piccolo non riuscirà a camminare nel modo corretto e avrà palesi difficoltà. Questo aspetto non è da sottovalutare perché potrebbe degenerare in un vizio di camminata.

A lungo andare, il mutamento di postura e il modo diverso di camminare potrebbero anche portare a squilibri fisici. Lo scheletro ne risentirebbe: meglio correggere il vizio il prima possibile!

Oltre a ciò, un cucciolo di cane con le unghie troppo lunghe può anche avere conseguenze pericolose. Quando le unghie arrivano a toccare la carne o il polpastrello del piccolino, possono bucare la pelle e creare delle infezioni che, se non curate, non portano a nulla di buono.

Osservare attentamente il nostro cucciolo di cane è importante: capire quando tagliargli le unghie può salvaguardare la sua salute fisica e mentale.

Cucciolo di cane, quando tagliare le unghie? Questi detti sopra sono i casi in cui bisogna preoccuparci di farlo.

C’è poi un momento specifico della giornata in cui è preferibile? In realtà no: bisogna solo considerare l’attimo in cui il piccolo sia abbastanza rilassato e tranquillo da non agitarsi troppo.

Esattamente come ogni piccolino, anche il cane non sarà molto propenso a sottoporsi a tale pratica. Potrebbe esserne spaventato, soprattutto le prime volte, perché non capisce bene cosa stia succedendo.

Prendiamolo alla sprovvista in un momento rilassato della sua giornata, per cercare di non farlo agitare più del dovuto.

Quanto velocemente crescono le unghie del cane? Vediamo i dettagli nell’articolo.

Siamo inesperti? Come fare?

Cucciolo di cane, quando tagliare le unghie? Ecco cosa sapere

Come già detto, per un cucciolo di cane è molto importante quando tagliare le unghie. Questa pratica può salvaguardare un sacco di cose per la sua salute, da tanti punti di vista.

Come facciamo a tagliare le unghie di un cucciolo? Siamo inesperti e abbiamo paura di farlo?

Sicuramente la cosa migliore è rivolgersi a qualcuno del mestiere che sappia svolgere tale attività nel migliore dei modi. Potremmo rischiare di fare peggio o addirittura fare male al cucciolo: allora è meglio evitare spiacevoli inconvenienti!

È importante che il nostro amico si senta rilassato nel momento in cui dobbiamo tagliargli le unghie.

Non è un’operazione che lo aggrada particolarmente, dunque nel primo momento non sarà molto contento di sottoporsi a questa “tortura”. Vediamo una storia simpatica di un cane che finge di svenire pur di non farsi tagliare le unghie.

Essendo una pratica che andrà fatta sicuramente molto spesso, è chiaro che dobbiamo fare in modo che il cucciolo si abitui il prima possibile.

Cerchiamo di rendere tale momento il più tranquillo che si può, facendogli capire che con le tronchesi in mano non siamo una minaccia. L’obiettivo è questo: deve passare il messaggio che è una cosa necessaria ma non dolorosa, anzi!

Tagliare le unghie potrà essere solo che vantaggioso per il nostro piccolo amico.

La posizione ottimale potrebbe essere quella di farlo sdraiare su un fianco, in modo che sia più facile mantenerlo tranquillo e rilassato.

Poi, potremmo fargli qualche carezza in modo da rendere più maneggevole la situazione generale.

Una volta tranquillizzato il cucciolo, possiamo procedere. All’inizio è consigliato tagliare piccole parti dell’unghia, spuntarla pian piano seguendo la sua conformazione. Continuare dall’alto verso il basso, sempre seguendo la forma.

Cerchiamo di mantenere sempre tranquillo il nostro piccolo amico, facendo in modo che non si agiti e rimanga immobile. Così, anche per noi sarà più facile portare a termine il tutto.

Durante tutto il processo lui dovrà capire sempre che niente è una minaccia e che non sarà un problema tentare di nuovo questo approccio.

Coccolarlo e calmarlo con piccoli premi e tenerezze può essere la cosa migliore per portare a termine il tutto senza problemi.

Ovviamente bisogna stare attenti a non tagliare troppo le sue unghie. Esattamente come succede a noi, andare fin troppo al limite potrebbe essere poco raccomandabile e avere conseguenze spiacevoli e dolorose.

Cosa utilizzare per tagliare le unghie al cane?

Cucciolo di cane, quando tagliare le unghie? Ecco cosa sapereCome abbiamo già detto, tagliare le unghie al cane è un processo che richiede un po’ di tempo e soprattutto che necessita di attenzioni. Di per sé, non è una cosa difficile, ma bisogna saperlo fare!

Si consiglia, soprattutto i primi tempi, di farsi mostrare la tecnica da un esperto e tentare di imitarla, fino ad imparare sotto supervisione.

Non solo bisogna capire per bene tutto il processo che raggiunga il risultato migliore. È anche opportuno rendersi conto di quale sia l’oggetto migliore e meno fastidioso da utilizzare.

Dobbiamo sempre ricordarci che la prima cosa da considerare è la tranquillità del nostro amico a 4 zampe. Scegliere per bene cosa utilizzare è essenziale per lui.

Il miglior tagliaunghie è quello che ci permette di avere ottimo risultato in modo facile ed efficiente. Prima di tutto bisogna capire fino a che punto tagliare l’unghia del nostro amico.

Sicuramente, NON si deve arrivare alla zona fatta di vasi sanguigni: questo potrebbe provocare brutte emorragie! Se l’unghia è bianca e pulita, è facile distinguere la parte da tagliare da quella con, appunto, il passaggio dei vasi.

Nell’eventualità in cui, invece, fosse nera e quindi più sporca, capirlo risulterà sicuramente più difficile. Se dovessimo provocare un’emorragia, è bene bloccarla immediatamente con un pezzo di stoffa o simili. Ma la cosa peggiora e non vuole fermarsi? Allora chiamiamo subito il veterinario e spieghiamo per bene tutto l’accaduto!

Allora cosa possiamo fare? Di certo, non dobbiamo prendere iniziative di nostra spontanea volontà. Rivolgersi a qualcuno che ci aiuti, almeno le prime volte, è la cosa migliore da pensare.

Una volta imparato, dovremo poi scegliere il tagliaunghie più adatto al nostro piccolo amico.

Ne esistono di vario tipo, soprattutto in base alla stazza del cane: più è grande, più la zampa è grande e l’unghia resistente.

Fra quelli più utilizzati, ci sono due tipologie semplici da usare e funzionali: le classiche tronchesi a forbice e le tronchesi a ghigliottina.

Le prime funzionano esattamente come un paio di forbici: prendere l’unghia fra le due estremità e spingere. Tale pressione fatta dalle tronchesi spezzerà l’unghia e la taglierà di netto.

Le seconde hanno un meccanismo simile, ma sono più forti e resistenti, tanto che spesso vengono utilizzate per cani di stazza grande che hanno unghie molto più dure e lunghe.

Importante è comprare tagliaunghie fatti appositamente per i cani! Non dobbiamo pensare di risparmiare utilizzando quelli che già abbiamo in casa, perché potrebbero non essere adatti ai nostri amici a 4 zampe.

Ricordiamoci, poi, di premiare il cucciolo ogni qualvolta si comporta bene e ci dà la possibilità di svolgere i nostri compiti in modo tranquillo. Così si fiderà di noi e capirà che tutto quello che facciamo è per il suo bene.

Spesso può anche succedere che il nostro cane provveda (più o meno!) da solo a tagliarsi le unghie. Vediamo perché un cane si morde le unghie e cosa lo spinge a farlo.