Cucciolo di cane sente il calore degli altri cani?

Come facciamo a capire se un cucciolo di cane sente il calore degli altri cani? Ecco qualche consiglio a riguardo.

Quando un animale va in calore, dobbiamo fare molta attenzione a come trattarlo e soprattutto a come farlo interagire con il resto del mondo. Come possiamo gestire il suo temperamento? Cosa può aiutarci a tenerlo a bada nel modo migliore?

Sappiamo quanto sia delicato il periodo del calore per una cagnolina (ma anche per gli altri cani che percepiscono qualcosa nell’aria!), dunque è bene essere informati e cercare di avere chiaro il modo tramite cui provvedere a tale situazione.

In questo articolo, infatti, ci si pone l’obiettivo di rispondere ad una domanda specifica: un cucciolo di cane sente il calore degli altri cani? Vediamo nel dettaglio tutto quello che c’è da sapere a riguardo.

Cane in calore: quando ci va?

famiglia di cani

Prima di rispondere alla domanda del giorno, ovvero scoprire se un cucciolo di cane sente il calore degli altri cani, è importante sottolineare un paio di informazioni: quando va in calore un cane? Cosa sappiamo sul suo comportamento? E soprattutto, dobbiamo considerare un’altra domanda! Vanno in calore soltanto le femmine, oppure anche i maschi? Cerchiamo di fare un po’ di chiarezza a riguardo.

Per avere la certezza che il nostro cucciolo comincia ad entrare nel mondo dei giovani adulti bisogna aspettare un tempo relativamente breve, che varia in base a tanti fattori, a cominciare dalla razza, dalla stazza, dallo stato di salute etc. Generalmente, comunque, un cagnolino va in calore fra i 6/7 e i 24 mesi di vita, in lasso di tempo, appunto, variabile in virtù della situazione specifica. Dunque, per le femmine il primo ciclo mestruale avverrà intorno a queste date.

Il calore della cagnolina, così “precoce” come ci potrebbe sembrare, non implica necessariamente che lei sia pronta già a quell’età per una gravidanza. Semplicemente, il suo calore ci dà informazioni riguardo il fatto che il suo corpo si sta attivando sessualmente e si sta preparando a tutto quello che lo aspetta.

Per farla rimanere incinta, poi, sarebbe necessario aspettare ancora un po’, almeno il completamento del primo anno di vita. Questo aiuterà ogni organo a svilupparsi al meglio e l’intero organismo a crescere come si deve. Si potrà, inoltre, seguire l’iter normale dell’estro per capire il periodo di maggiore fertilità.

Cani maschi vanno in calore?

cani in dolce compagnia

Parlando di calore, solitamente si fa riferimento alle cagnoline di sesso femminile. Ma invece, cosa dobbiamo dire sui maschi? Vanno in calore anche loro, oppure no? La risposta è sì. I cani maschi vanno in calore, esattamente come le femmine. Tuttavia, il loro è un tipo di calore ovviamente diverso, basato sul loro specifico corpo. Anche il loro periodo varia in base all’esemplare specifico, comunque si aggira intorno al periodo già citato per le femmine, a cominciare dai 6/9 mesi di vita.

Cosa cambia nel corpo del maschio? Semplicemente, si attiva al massimo il suo testosterone, l’ormone sessuale maschile, che determina l’intero comportamento del maschio durante questo particolare periodo e gli permette di accorgerci precisamente se nei dintorni ci sono delle cagnoline fertili.

I cani si accorgono del calore?

cagnolino rilassato

Una volta assodato che il calore è un periodo tipico sia dei maschi sia delle femmine, cosa dobbiamo sapere riguardo il comportamento di ogni cane in questo particolare momento della sua vita? Come si comportano? Un cucciolo di cane sente il calore degli altri? Ovviamente sì. È proprio per questo, infatti, che in quei momenti bisogna fare particolare attenzione alla gestione dei nostri amici. Vediamo il perché.

La cagnolina ha il ciclo due volte l’anno circa, dunque ogni 6 mesi. Possiamo accorgerci dell’arrivo dell’estro dai genitali molto gonfi, da varie perdite emorragiche, dal fatto che si dedica molto alla pulizia dei suoi organi femminili. Inoltre, il suo temperamento è ben diverso dal solito. Lei si agita moltissimo, è irrequieta, a volte anche fin troppo iperattiva ed è prontissima a cercare un maschio pronto a esaudire il suo desiderio sessuale alle stelle.

Infatti, è molto importante tenere sotto controllo la femmina nel periodo di calore. Ciò è giustificato dal fatto che, come lei percepisce l’odore del maschio nelle brevi distanze, anche lui fa lo stesso. Non sempre, in questi casi, i due riescono a trattenersi, anzi è molto probabile che scappino dalla nostra vista pur di dare sfogo ai loro bisogni fortissimi. Non riescono, dunque, ad auto-controllarsi.

La cagnolina, di fronte a un maschio, che fa? Inizia a giocherellare, ad aprire le zampe, mettersi in posizione comoda per l’accoppiamento senza farsi troppi scrupoli, si struscia addosso al maschio e richiede quante più attenzioni possibile.

A livello fisiologico, in questi particolari momenti anche il corpo della femmina inizia a rilasciare feromoni sessuali, come segnale di totale e completa disponibilità nei confronti dei cani che le sono intorno. Solitamente, infatti, se ci si trova in un luogo aperto, possono essere anche molti i maschietti pronti a corteggiare la femmina in calore. Lei si mostra ben disposta nei loro confronti, anche iniziando a urinare qua e là per farsi notare. Lo stesso faranno i suoi spasimanti.

Dunque, un cucciolo di cane sente il calore degli cani? Assolutamente sì, sia dall’odore in lontananza, sia dal comportamento del suo amico/amica che gli gironzola intorno. Insomma, per arrivare all’accoppiamento vero e proprio ci deve essere, prima di tutto, un corteggiamento reale. I due, infatti, devono scoprirsi, conoscerci, annusarsi e vedersi più volte, al fine di capire se sono fatti l’uno per l’altra.

Il corteggiamento solitamente dura circa fra i 5 e i 9 giorni (il tutto è poi relativo e variabile in base agli esemplari e ai loro interessi ed esigenze particolari). Il corpo femminile, qualche giorno dopo aver finito il ciclo, dunque, inizia a secernere un’altra particolare sostanza che mette in allerta il maschio: è perfettamente e ufficialmente entrata nel periodo di calore e pronta per l’accoppiamento.

Dopo aver concluso il tutto, la femmina si calmerà e dovrà affrontare qualche giorno di relax: prima del prossimo calore, ne passerà un po’. Che lei sia rimasta incinta oppure no, poco cambia: il momento più alto di desiderio sessuale si è attenuato ormai e lei è pronta per il meritato riposo.

Il maschio, invece, a sua volta, è quasi subito pronto per un altro round. In questi casi, dunque, è bene allontanare i due, poiché la cagnolina non è sempre molto disponibile a prendere nuovamente le redini del gioco e contribuire a un nuovo accoppiamento.

Per tutto il tempo dell’accoppiamento, ovvero dell’atto in sé, inoltre, ricordiamoci di non cercare mai di dividere i due! Durerà dai 10 ai 30 minuti, ma nessuno deve interromperli! Le reazioni potrebbero essere poco simpatiche e, oltretutto, si potrebbero creare dei danni al corpo dei piccoli amici.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati