Ghiandola salivare del cane gonfia: cosa bisogna fare

Potrebbe esserne affetto anche Fido, tutto quello che c'è da sapere.

ghiandola salivare gonfia

Hai accarezzato Fido e hai sentito un gonfiore che prima non c’era? Cosa potrà essere? Potrebbe essere un gonfiore della ghiandola salivare del cane.

Questo problema può essere riscontrato in qualsiasi cane, a qualunque età. Bastano dei piccoli accorgimenti e il trattamento non sarà nè lungo nè invasivo. Scopriamo in cosa consiste e cosa bisogna fare.

Cosa è

La ghiandola salivare del cane gonfia viene identificata con l’appellativo “mucocele orale o salivare”. In termini pratici, rappresenta un gonfiore dei tessuti connettivi molli nella bocca del cane.

Ghiandola salivare del cane gonfia: cosa bisogna fare

Il gonfiore, solitamente, in questo caso, contiene significanti quantità di muco e/o saliva. Può colpire tutte le razze di cani, ma alcune sono più sensibili. Il trattamento ha generalmente successo e prevede il drenaggio del liquido e la prescrizione di antibiotici.

Cause

Tra le cause scatenanti che procurano la ghiandola salivare del cane gonfia, identifichiamo le più comuni. Ferite da morso, chirurgia del condotto uditivo, trauma contusivo al viso o alla testa.

Ancora, la possibilità che un oggetto contundente o estraneo penetri all’interno della bocca del cane, sono tutte potenziali e comuni cause di mucocele orali e salivari.

Ghiandola salivare del cane gonfia: cosa bisogna fare

Ogni razza, come abbiamo detto prima, è soggetta ad avere la ghiandola salivare gonfia, ma alcune razze risultano particolarmente sensibili. Di seguito, un breve elenco di queste razze, predisposte al problema:

  • Barboncino In Miniatura
  • Pastore tedesco
  • Bassotto
  • Australian Silky Terrier

Sintomi

L’elenco dei sintomi non è significativamente vasto, ma ne include alcuni che dovrebbero essere evidenti. Una volta identificati, è consigliato contattare tempestivamente il veterinario. Di seguito, i sintomi più comuni riscontrabili in Fido:

  • Gonfiore del viso
  • Dolore orale e gonfiore

Ghiandola salivare del cane gonfia: cosa bisogna fare

  • Sangue nella saliva
  • Difficoltà a deglutire
  • Pressione oculare e dolore
  • Malattia respiratoria o difficoltà respiratorie
  • Masse morbide e in via di sviluppo nel collo (cervicale)

Diagnosi

Arrivati dal veterinario, bisognerà esporre abitudini, eventuali traumi e precedenti di Fido. La diagnosi si baserà su un esame fisico, bisogna identificare la massa e capire di che natura sia. Raramente ci sono anomalie di laboratorio o di analisi del sangue associate a questa condizione.

Ghiandola salivare del cane gonfia: cosa bisogna fare

L’imaging è raramente usato per diagnosticare mucocele orali o salivari. L’obiettivo primario è escludere qualsiasi sviluppo di cellulare anormale, ascessi da denti infetti o altre cause più gravi dell’infiammazione. Si può identificare il mucocele in base alla sua posizione nel corpo di Fido, la bocca, alla sua consistenza e alla sua forma. 

Trattamento

Gli antibiotici sono spesso usati per aiutare a ridurre l’infiammazione e per prevenire la formazione di un’infezione

Ghiandola salivare del cane gonfia: cosa bisogna fare

La forma più comune di trattamento è il drenaggio non chirurgico delle aree gonfie.

Prodotti Consigliati dal nostro Team: