Glucosamina per cani: cos’è? A cosa serve?

La glucosamina è un integratore ottimo per i cani con patologie e dolori articolari, specialmente quelli anziani. Ecco cos'è e come si usa

abbracciare il cane

La glucosamina per cani è utile nel trattamento di patologie articolari come l’artrosi e la displasia dell’anca. Gli integratori sono per lo più in compresse e sono perfetti in particolar modo per i cani anziani.

Questa sostanza non solo protegge le cartilagini dall’usura ma combatte il dolore e migliora la mobilità degli arti.

Purtroppo può capitare che la glucosamina non abbia gli effetti sperati nei nostri amici a quattro zampe e i risultati variano da esemplare a esemplare.

Tuttavia le probabilità che faccia effetto sono piuttosto alte e variano dall’80 al 90% dei casi. Nel trattamento degli esseri umani questa percentuale diminuisce e si attesta tra il 60 e il 70% dei casi.

Cos’è la glucosamina?

Glucosamina per cani: cos'è? A cosa serve?

La glucosamina non si usa solo per i cani ma anche nella cura delle patologie articolari delle persone.

Si tratta di una sostanza presente in natura e che si trova già nelle articolazioni, infatti viene prodotta direttamente dall’organismo.

In chimica si chiama zucchero amminico ed è una sostanza cristallina. Quella usata negli integratori proviene per lo più dal guscio dei crostacei e si può trovare sia sotto forma di compresse che sotto forma di capsule o polvere.

Gli integratori di glucosamina sono ideali per i cani con problemi alle articolazioni perché hanno carenza di questa sostanza e in questo modo riescono almeno in parte a ristabilirne dei livelli adeguati.

Cos’è la condroitina?

La glucosamina di solito si trova in integratori che contengono anche la condroitina, sostanza che apporta ulteriori benefici alle articolazioni.

La condroitina è una sostanza naturale prodotta dall’organismo che conferisce alle articolazioni flessibilità e resistenza, rendendole capaci di assorbire meglio urti o traumi.

Come la glucosamina riduce il dolore articolare e migliora la mobilità soprattutto nei cani anziani.

Dunque gli integratori di glucosamina e condroitina sono un meraviglioso mix che può aiutare i nostri amici a quattro zampe a stare molto meglio!

Integratori di glucosamina: benefici per i cani

Glucosamina per cani: cos'è? A cosa serve?

Gli integratori di glucosamina sono l’ideale per le patologie che colpiscono le articolazioni e fino a poco tempo fa si usavano principalmente per le persone.

Da qualche tempo la sostanza è impiegata anche per il trattamento di queste malattie nei cani e gli studi sui benefici sono tuttora in corso.

Una ricerca recente ha messo a confronto due gruppi di cani con dolori articolari, il primo in cura con un tradizionale antidolorifico e l’altro con gli integratori a base di glucosamina e condroitina.

Trascorsi 70 giorni i veterinari hanno controllato lo stato di salute di questi cani e hanno osservato risultati più che positivi in quelli che avevano assunto la glucosamina.

Un altro studio, invece, ha coinvolto dei cani affetti da osteoartosi. Ad alcuni sono stati somministrati 10 mg di glucosamina per ogni kg di peso corporeo e agli altri un placebo.

Nelle successive quattro settimane i veterinari hanno prelevato dei campioni di sangue per osservare l’andamento dell’infiammazione e hanno visto che i cani che avevano assunto glucosamina stavano meglio degli altri.

Anche se gli studi sono soltanto agli inizi hanno già dimostrato l’efficacia di questa sostanza per i cani che soffrono di dolori e problemi articolari.

Glucosamina: effetto sui cani anziani con artrosi

Glucosamina per cani: cos'è? A cosa serve?

L’artrosi è una patologia piuttosto comune nei cani, specialmente in quelli più vecchietti, ma anche i cani giovani possono esserne colpiti.

Di solito la troviamo in combinazione con la displasia dell’anca, altra malattia delle articolazioni per la quale alcune razze canine sono proprio geneticamente predisposte.

La terapia standard per l’artrosi prevede la somministrazione di antidolorifici perché i poveri cagnolini soffrono tanto a causa dei dolori.

Tuttavia gli antidolorifici se usati per troppo tempo possono avere dei brutti effetti collaterali sui cani e in più non curano la malattia, ma alleviano soltanto alcuni sintomi.

In tal senso la glucosamina per i cani è un vero toccasana, specialmente se utilizzata in combinazione con la condroitina.

Queste due sostanze insieme non solo fanno sparire il dolore ma agiscono direttamente sulle articolazioni malate e ne agevolano la rigenerazione. In più non hanno effetti collaterali gravi!

Per vederne gli effetti, però, occorre qualche settimana e i cani devono prendere questi integratori tutti i giorni senza interruzioni. Dopo qualche mese nella maggior parte dei casi riescono a raggiungere un ottimo stato di salute.

La glucosamina fa bene anche ai cani giovani?

Come abbiamo visto le patologie articolari come l’artrosi sono comuni nei cani anziani, ma non è detto che i cani più giovani non possano soffrirne.

Malattie come la displasia dell’anca, ad esempio, spesso sono il frutto di una predisposizione genetica dell’animale e infatti alcune razze canine ne sono più colpite rispetto ad altre.

Perciò la glucosamina fa bene anche a questi cani più giovani che dovrebbero assumerla già ai primi segnali della malattia.

In alcuni casi addirittura se ne consiglia la somministrazione ai cani da un anno in su per prevenire l’insorgere di questo tipo di patologie o per limitarne eventualmente i danni.

Se Fido è geneticamente predisposto a una malattia non possiamo di certo eliminarla del tutto, ma la prevenzione è importante e ci aiuta a rendere la sua vita più semplice e meno dolorosa.

Gli integratori a base di glucosamina (e di condroitina), quindi, non possono prevenire malattie come la displasia dell’anca ma aiutano a prevenire il deterioramento delle cartilagini.

La glucosamina può avere effetti collaterali?

Glucosamina per cani: cos'è? A cosa serve?

La glucosamina per i cani è una sostanza più che benefica e sono decisamente più i “pro” rispetto ai “contro” nella sua somministrazione.

Proprio come la condroitina non provoca effetti collaterali gravi sui nostri amici a quattro zampe, né se si tratta di cani anziani né se viene utilizzata per molto tempo.

In una piccolissima percentuale di casi la glucosamina potrebbe dare ai cani qualche problema di acidità di stomaco, oppure altri disturbi del tratto gastrointestinale come diarrea o stipsi.

Ma è quel che succede assumendo la maggior parte degli integratori e per evitare questi spiacevoli inconvenienti basta dare le compresse al cane insieme alla sua pappa.

Tra l’altro questo è un ottimo modo per dare integratori e medicine ai cani che spesso fanno i difficili e non mangiano nulla fuorché il loro cibo.

Se Fido è particolarmente “furbo” e scarta le compresse dalla ciotola del cibo possiamo acquistare la glucosamina in polvere che si può mischiare direttamente alla pappa oppure sciogliere nella ciotola dell’acqua.

Conclusioni

La glucosamina è un ottimo integratore per i cani che soffrono di patologie delle articolazioni.

È una sostanza del tutto naturale e che non provoca particolari effetti collaterali sui nostri amici a quattro zampe, perciò possiamo dargliela anche per un lungo periodo.

La ricerca sulla glucosamina per cani è solo agli inizi ma ha già dimostrato che apporta moltissimi benefici sia ai cani anziani con problemi alle ossa che a quelli più giovani ma predisposti a questo tipo di malattie.

Ricordiamo però che è sempre giusto consultare il proprio veterinario di fiducia prima di somministrare al cane qualsiasi farmaco o integratore.

Anche se parliamo di una sostanza che non produce effetti gravi sui cani, dobbiamo tener conto del quadro clinico complessivo di Fido.

Se il veterinario ci dà l’ok possiamo procedere con l’acquisto di questi integratori. Assicureremo al nostro amato amico a quattro zampe una vecchiaia sicuramente più serena!