Balanopostite del cane: cos’è, sintomi e cura

Ecco tutto ciò che c’è da sapere sulla balanopostite del cane, cosa succede al cane affetto e come praticargli le cure in maniera efficace

cane bianco e nero

Quando si ha la compagnia di un amico a quattro zampe, in special modo se maschio, può accadere che ci si imbatta in quella che viene definitiva la balanopostite del cane. Questa malattia colpisce una parte molto delicata del corpo del cane maschio e, se non presa in tempo, potrebbero sorgere delle complicazioni che potrebbero compromettere la salute del vostro cane.

Balanopostite del cane: cos’è, sintomi e cura

Cause

La balanopostite del cane è un’infiammazione del pene dei cani. Questa si presenta soprattutto nei cani maschi adulti che hanno subito dei traumi, come graffi, morsi, ferite, infezioni.

Balanopostite del cane: cos’è, sintomi e cura

Tra le cause possono rientrare anche la presenza di corpi estranei all’interno del prepuzio e le continue e compulsive leccate del pene da parte del cane stesso. Si presenta con un rossore al pene e con la fuoriuscita di liquido purulento e pus dal prepuzio.

Sintomi della balanopostite 

La balanopostite del cane ha una sintomatologia localizzata al pene e i cui sintomi possono essere di entità lieve o grave, a seconda della lesione. Questi sono:

  • Fuoriuscita di muco, pus e sangue;
  • Infiammazione del pene o del prepuzio;
  • Piaghe sul pene e prepuzio;
  • Difficoltà di minzione;
  • Incontinenza;
  • Calcoli renali;
  • Testicoli gonfi;
  • Infezione del tratto urinario;
  • Macchie squamose sempre sulla zona interessata;
  • Aumento dei follicoli;

Balanopostite del cane: cos’è, sintomi e cura

Se la patologia venisse presa alla leggera e non dovessero essere fatte le cure adeguate, potrebbero insorgere problemi di gran lunga più complicati, quali:

  • Ascesso su pene e prepuzio
  • Stenosi del pene
  • Inappetenza
  • Febbre
  • Dolore durante la copulazione
  • Necrosi dei tessuti

La balanopostite è una malattia che di per se può non essere letale, ma come tutte le patologie del cane non deve assolutamente essere trascurata. Ai primi sintomi è bene rivolgersi subito al veterinario.

Metodologia di diagnosi

Una volta dal medico, quest’ultimo farà una visita approfondita della parte. Controllerà l’eventuale presenza di corpi estranei nel prepuzio e se sono presenti lesioni o infezioni nel pene. Inoltre il veterinario eseguirà un tampone e preleverà un campione per eseguire la biopsia.

Balanopostite del cane: cos’è, sintomi e cura

Nel caso in cui il cane di cui si sospetta la patologia avesse difficoltà ad urinare, il veterinario si premurerà di eseguire una radiografia del pene per cercare di comprendere se effettivamente si tratta di balanopostite del cane o se si tratta di altre malattie.

Possibili malattie correlate

È possibile confondere questa malattia con altre malattie che intaccano la salute e la funzionalità del pene del cane quali orchite, brucellosi, problemi alla prostata o tumori. Tuttavia, i sintomi della balanopostite non indicano necessariamente altre malattie gravi.

Balanopostite del cane: cos’è, sintomi e cura

Più che altro è possibile che la balanopostite possa insorgere dopo infiammazioni o piccoli problemi nella zona anale o dopo un incontro con un cane o con un gatto aggressivo che ha lesionato la zona. Bisogna dunque prestare particolare attenzione.

Trattamento ( o cura)

Non esiste un solo trattamento per curare e/o alleviare i sintomi della balanopostite del cane. Questi variano in base alla gravità della patologia.

In caso di problemi di lieve entità è possibile risolvere il problema attraverso pulizie approfondite del prepuzio e l’ausilio di un collare elisabettiano, collare che ha la funzionalità di non fare grattare il cane in caso di operazione.

Balanopostite del cane: cos’è, sintomi e cura

Nel caso in cui la balanopostite avesse raggiunto livelli più gravi, le cure da fare richiedono più tempo e l’ausilio di alcuni farmaci come antibiotici, da somministrare per via orale, creme antibiotiche e nei casi limite anche la sterilizzazione del cane.

Conclusioni

Attraverso le cure appena citate è possibile far guarire il proprio cane da questa patologia senza intaccarne la salute e la vitalità del cane. È possibile cercare di prevenire la balanopostite del cane attraverso una pulizia e tolettatura accurata non solo del pelo in generale, ma in particolar modo nella zona genitale del cane.

Tuttavia è possibile che il vostro cane possa avere questo tipo di problema nonostante la prevenzione e l’attenzione. In ogni caso e per qualsiasi dubbio, dovete rivolgervi al vostro veterinario che vi indirizzerà verso la cura che più necessita al vostro cane.