Barboncino, curiosità: aneddoti e storie divertenti su questa razza

Curiosità sul Barboncino? Ecco qualche informazione divertente che ci aiuta a capire il suo temperamento e la sua indole

cagnolino sguardo dolce

Come facciamo a scegliere di prendere un cagnolino come compagno di vita? Cosa c’è da sapere in modo preventivo per capire se quel determinato esemplare è fatto apposta per noi? Ecco qualche curiosità sul Barboncino che può aiutarci a conoscere meglio questo cane esemplare dal pelo riccio.

Barboncino: storie e curiosità

Barboncino, curiosità: aneddoti e storie divertenti su questa razza

Cosa sappiamo sul Barboncino? Ci sono delle curiosità divertenti che inquadrano tale razza e ci insegnano a conoscerla al meglio? Prima di tutto bisogna fare una precisione: il Barboncino non è considerata una razza. Spieghiamoci meglio.

La razza ufficialmente riconosciuta è quella del Barbone. Il termine Barboncino, in realtà, viene utilizzato quando si fa riferimento alle taglie più piccole del Barbone. Cosa si intende?

Lo standard di razza del Barbone prevede 4 taglie diverse, 2 delle quali non sono altro che una sorta di “riduzione in scala” di quelle grandi. Nel corso del tempo, dunque, alcuni appassionati hanno deciso di usare il diminutivo di “barboncino” per indicare proprio queste taglie più piccole.

Utilizzare i termini Barbone o Barboncino sono pressoché la stessa cosa: il primo si può usare per indicare tutte a 4 le taglie, mentre il secondo è preferibile da utilizzare per riferirsi alle 2 più piccoline.

Ecco le dimensioni di un Barbone:

  1. gigante: l’altezza varia fra i 45 e i 60 cm al garrese; il peso si aggira fra i 25 e i 27 kg
  2. media: l’altezza varia fra i 35 e i 45 cm al garrese; il peso si aggira fra i 10 e i 12 kg
  3. nana: l’altezza varia fra i 28 e i 35 cm al garrese; il peso si aggira fra i 6 e gli 8 kg
  4. toy: l’altezza varia fra i 24 e i 28 cm al garrese; il peso si aggira fra i 3 e i 4 kg

Di tutte taglie, soltanto le ultime due sono quelle che possono prendere il nome di Barboncino.

Barboncino: il cane dei vip

Una curiosità sul Barboncino riguarda il suo carattere: questo cagnolino dai mille ricci è il classico migliore amico dell’uomo. Lui è davvero il classico cane da compagnia: affabile, tenero, simpatico, buffo sa come divertirsi e come tenere banco.

Il suo carattere dolcissimo e adorabile lo rende il cane perfetto per un appartamento: disponibile nei confronti dell’uomo e degli altri animali, il Barboncino è adatto ad ogni componente della famiglia.

Questa sua dolcezza e voglia di coccole ha stimolato l’interesse di tantissimi appassionati di cani. Infatti, nonostante il Barboncino non sia neanche una razza ufficialmente riconosciuta, è famosissimo e molto richiesto.

In Italia ci sono tantissimi allevamenti di razza Barbone. Qualora volessimo adottare un cucciolo, sarà per noi molto importante contattare le singole strutture al fine di capire se allevino anche esemplari di taglia nana o toy.

Il Barboncino, inoltre, è diventato famoso anche fra i personaggi più di spicco del mondo dello spettacolo, italiano e non solo. Ecco due esemplari di celebrità molto note che dilettano molto spesso i followers con foto tenere e divertenti dei loro Barboncini.

Michelle Hunziker: Barboncino e amore

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Michelle Hunziker (@therealhunzigram)

Ecco una foto risalente a qualche mese fa, in cui la bellissima Michelle Hunziker ci ha voluto mostrare un momento di grandissima dolcezza e infinita tenerezza in compagnia dei suoi splendidi Barboncini.

Dal sorriso smagliante e dallo sguardo affettuoso dei due esemplari si può evincere lo splendido rapporto che si è instaurato fra padroncina e cagnolini: i Barboncini sono i classici cuccioli che fanno davvero innamorare!

Alessia Marcuzzi: Barboncino e tenerezza

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da ALESSIA MARCUZZI (@alessiamarcuzzi)

Ecco un’altra immagine che ci racconta un ulteriore momento di quotidianità fra un Barboncino color fulvo e la sua splendida amica, Alessia Marcuzzi. Anche da questa foto dolcissima si può tranquillamente capire quanto sia forte e simbiotico il rapporto che si può creare, col tempo, con un Barboncino.

Il nostro piccolo amico a 4 zampe è davvero affabile, si affeziona facilmente all’uomo e ad ogni componente della sua nuova famiglia. Prendere in casa un Barboncino ci farà capire molte cose: imparare a conoscerlo, studiare i suoi comportamenti e trascorrerci molto tempo insieme sarà davvero un piacere! Interagire con lui e condividerci la quotidianità è davvero un’esperienza che lascia il segno.