Il cane beve l’acqua della piscina, è pericoloso? Cosa sapere e come farlo smettere

Quando il cane beve l'acqua della piscina rischia di stare molto male. Scopriamo perché e soprattutto come possiamo impedirgli di farlo

cane beve acqua della piscina

Ci stiamo godendo le vacanze estive in un bel posto di villeggiatura, per salvarci dalla calura dei mesi più afosi e a un certo punto vediamo che il cane beve l’acqua della piscina. Un comportamento non proprio corretto, considerati i rischi in cui potrebbe incorrere!

Di certo non possiamo negare che agli occhi di Fido la piscina appaia come una gigantesca ciotola dell’acqua in cui rinfrescarsi.

Ma l’acqua della piscina non si deve assolutamente bere! Del resto anche le nostre mamme da piccoli ci hanno sempre messo in guardia dal farlo e per dei motivi ben precisi.

Le piscine, infatti, non sono riempite con semplice acqua ma contengono delle sostanze chimiche che possono far male se ingerite in grandi quantità. Prima di tutto il cloro, che conferisce all’acqua quell’odore caratteristico, ma anche l’alghicida e altri prodotti usati per la manutenzione.

Queste sostanze possono avere un impatto negativo sul sistema digestivo del cane ed è per questo che non deve mai e poi mai bere l’acqua della piscina. Ma vediamo nel dettaglio.

Cosa succede se il cane beve troppa acqua della piscina

Il cane beve l'acqua della piscina, è pericoloso? Cosa sapere e come farlo smettere

Se il cane beve acqua della piscina in piccole quantità, come accade a noi quando ne ingeriamo un pochino mentre facciamo una nuotata, non succede niente di troppo grave.

È qualcosa che può capitare e per vedere dei danni effettivi dovrebbe ingerirne moltissima, usando la piscina come se fosse la sua ciotola.

Il problema sorge proprio quando la piscina diventa la sua prima fonte di abbeveramento e vale sia per le piscine di acqua dolce trattate con il cloro che per quelle riempite con acqua salata.

In particolare queste ultime possono alzare vertiginosamente i livelli di sodio nell’organismo cosa che, oltre a provocare uno squilibrio elettrolitico, comporta conseguenze come la diarrea.

Ma i rischi sono anche altri, specialmente se il cane beve acqua dalla piscina trattata con il cloro e altre sostanze chimiche.

Basti pensare al fatto che quando nuotiamo in una di queste piscine in pochi minuti quest’acqua può provocarci irritazione agli occhi e alla pelle. La stessa cosa succede ai nostri amici a quattro zampe.

Anzi, se la piscina contiene un elevato livello di cloro è probabile che Fido, molto più sensibile e delicato in tal senso, possa avere problemi alle vie respiratorie.

Perché l’acqua della piscina è tanto pericolosa per Fido

Il cane beve l'acqua della piscina, è pericoloso? Cosa sapere e come farlo smettere

L’acqua della piscina è pericolosa per i nostri amici a quattro zampe non solo per la presenza di cloro ma anche per altre ragioni specifiche.

Il cloro e le sostanze chimiche come gli alghicidi sono naturalmente la prima causa di problemi di salute per Fido. Si tratta di prodotti utilizzati per mantenere l’acqua disinfettata e pulita ma sono sostanze molto potenti e dannose per l’organismo.

In genere i livelli di cloro e degli altri prodotti sono controllati, anche perché potrebbero causare problemi sia agli animali che a noi, spesso con il solo contatto con la pelle.

Tuttavia se il cane beve l’acqua della piscina trattata chimicamente le brutte conseguenze sono dietro l’angolo. Potrebbe sviluppare persino reazioni allergiche!

Le piscine sono pericolose per Fido anche perché sono terreno fertile per la proliferazione di batteri e funghi che possono sopravvivere anche quando l’acqua viene trattata con i prodotti adatti.

Uno di questi è l’Escherichia coli che può provocare molte malattie e disturbi ai nostri amici a quattro zampe.

È comprovato che i cani possano trattenere il respiro sott’acqua grazie al riflesso dell’immersione, ma proprio come a noi potrebbe capitare che ne aspiri troppa e che questa entri nei polmoni.

Quando il cane beve l’acqua della piscina potrebbe accidentalmente aspirarne piccole o grandi quantità, con la conseguenza che inizia a tossire o a vomitare per espellerla. A lungo andare ciò potrebbe trasformarsi in qualcosa di più grave, in vere e proprie difficoltà respiratorie.

Ma il problema più comune per Fido quando beve l’acqua della piscina è il mal di stomaco: vomito e forti dolori all’addome sono i sintomi principali di questo disturbo e, se diventano cronici, possono provocare disidratazione nel cane.

Cane beve l’acqua della piscina: come impedirlo

Il cane beve l'acqua della piscina, è pericoloso? Cosa sapere e come farlo smettere

Se vogliamo impedire che il cane beva troppa acqua della piscina e che prenda questa brutta abitudine, con tutti i rischi che ne conseguono, possiamo usare qualche piccolo accorgimento.

Non è necessario abbandonare la vacanza, dobbiamo semplicemente capire in che modo evitare questo comportamento per stare tranquilli ma, soprattutto, per evitare che il nostro amato Fido stia male!

Per prima cosa teniamo a mente il motivo principale che spinge il cane a bere l’acqua della piscina: la sete!

Se siamo in estate e le temperature sono molto alte è naturale che il nostro Fido abbia bisogno di bere, perciò dobbiamo sempre mettergli a disposizione una bella ciotola piena di acqua fresca in cui fornirsi ogni volta che ne abbia bisogno.

I cani spesso si comportano come se fossero dei bambini dispettosi ed è naturale che lo facciano: sono degli adorabili curiosoni che amano esplorare il mondo e cimentarsi sempre in nuove avventure!

Ma se Fido prende l’abitudine, anche per gioco, di ingerire l’acqua trattata della piscina dobbiamo fargli capire che è sbagliato.

Teniamolo d’occhio e rimproveriamolo ogni volta che lo fa. Se si tratta di un cane abituato a seguire i comandi dettati dalla nostra voce non impiegherà molto a capire che non deve ripetere questo comportamento.

Altri trucchi per evitare questo comportamento

Il cane beve l'acqua della piscina, è pericoloso? Cosa sapere e come farlo smettere

Se il cane non è addestrato, invece, forse è il caso di iniziare a educarlo in modo più specifico. Concediamogli brevi sessioni di nuoto in acqua e dopo un preciso lasso di tempo facciamolo uscire per andare a bere dalla ciotola.

Ripetendo questo schema più volte in modo regolare in breve tempo il cane smetterà di bere l’acqua della piscina.

Ultimo, ma non per importanza, è un metodo che può essere utile non solo per impedire questo comportamento al cane ma anche per farlo stare al sicuro: mettiamogli il giubbotto di salvataggio!

Proprio come i braccioli e i salvagenti che usiamo noi esseri umani, i giubbotti di salvataggio per cani sono utili per evitare che i nostri amici a quattro zampe vadano sott’acqua e la aspirino con i polmoni.

Sono uno strumento molto utile da una parte per evitare che ingerisca l’acqua della piscina e dall’altra anche per insegnargli a nuotare!