Il mio cane è bianco o albino? Come distinguerli

Come riconoscere un cane bianco o albino? Esistono differenze sostanziali, oggi vi aiutiamo a riconoscerle

I cani sono esseri davvero meravigliosi, riescono con il loro amore a cambiare anche le giornate più brutte.
Il loro fascino non è solo dettato dalla loro estrema vivacità ed entusiasmo, ma anche tutto ciò che comprende il loro fisico a noi umani piace tantissimo.
Adoriamo i cani a pelo lungo o a pelo corto, i loro occhi vispi e accesi, i loro nasi simpatici e irresistibili.

Tutti i cani hanno le loro specificità e sono tutti incredibilmente straordinari.
Come i cani albini: una tipologia particolare che merita un appunto in più.
Ma come facciamo a distinguere un cane bianco o albino?
Ecco qualche suggerimento.

Albinismo canino: cos’è?

cane bianco

L’albinismo canino non è una patologia grave, ma è pur vero che gli animali che ne soffrono hanno bisogno di attenzioni e cure in più.
L’albinismo causa un’assenza di melanina, una sostanza importantissima che serve a regolarizzare la pigmentazione degli occhi, pelle e anche mucose.
Se un cane è affetto da albinismo, soltanto il vostro veterinario di fiducia può confermarlo.

Un cane albino, così come gli umani che nascono soffrendo di questa patologia, non ha particolari controindicazioni, ma è pur vero che l’attenzione, soprattutto in questi casi deve essere massima.
L’assenza di melanina comporta anche l’assenza di una adeguata protezione dai raggi solari.

Il colore bianco, tipico di chi soffre di questa patologia, caratterizza alcuni cuccioli che ne soffrono rendendoli sì affascinanti, ma anche particolarmente fragili.
A questo punto è fondamentale fare una distinzione e comprendere quando ci troviamo di fronte ad un cane bianco o albino, comprendo a pieno le loro caratteristiche.

Cane bianco o albino: quali sono le differenze tra i due?

cane bianco

I cani albini sono molto riconoscibili, soprattutto per delle loro caratteristiche fisiche molto particolari.
Ma vediamole nello specifico e capiamo come distinguere un cane bianco da uno albino.

Naso rosa: il famoso tartufino che a noi piace tanto e che nei cani ha sempre un colore nero o marrone, nei cani albini invece è rosa.
Non è sempre detto che un cane con un naso che dà sul rosa sia albino, ma per confermarlo è necessario che anche la pelle e le mucose del nostro cucciolo siano particolarmente chiare.

Pelle rosea: i cani spesso hanno un colore della pelle molto scuro, anche quando si tratta di cani di colore bianco. Nel caso però di un cane albino la pelle risulta anche particolarmente rosa e presenta una pigmentazione pallida.

Palpebre chiare: se un cane ha delle palpebre molto chiare è molto probabile che si tratti di cane albino.
Ma per confermare che si tratti di un cane che soffre di albinismo è importante che anche altri elementi presentino le stesse caratteristiche, come per esempio gli occhi chiari.

Colore degli occhi: il colore degli occhi del cane albino sono sempre molto chiari.
Azzurri, verdi e marroni, ma per decretare che un cane soffre di albinismo sono necessarie ulteriori conferme, anche con diagnosi precise.

Un cane albino, rispetto ad un cane bianco, ha solo il vantaggio, se così lo vogliamo chiamare, di essere più coccolato e protetto.
Scherzi a parte, cerchiamo di capire quali sono le cure e le attenzioni di cui un cane albino ha bisogno.

Cane albino: di cosa ha bisogno per stare bene?

cucciolo di cane bianco

Banalmente potremmo suggerirvi di tanto amore, ma purtroppo un cane albino ha bisogno di attenzioni in più e cure specifiche.
I problemi maggiormente pressanti riguardano la vista, la pelle e l’udito: è fondamentale dunque prendersene particolarmente cura per evitare che accada il peggio.
La vista del cane albino potrebbe col tempo aggravarsi in quanto, l’assenza di melanina non protegge l’iride dell’occhio del nostro cane.

Ciò significa che è importante monitorare costantemente la vista per evitare che possa soffrire di fotofobia e strabismo.

Anche la pelle ha bisogno di attenzioni in più: se non protetta si potrebbe incorrere in tumori della pelle e ustioni molto intense.
In ultimo anche l’udito potrebbe essere compromesso: alcuni studi rivelano che i cani albini hanno molte possibilità in più di rimanere sordi.

Ad ogni modo sono tutte attenzioni e precauzioni che possono limitare o ritardare gli effetti dell’albinismo.
Vi ricordiamo anche che solo un veterinario esperto e di fiducia può confermarvi che si tratta di albinismo o meno.

Il mio cane è albino: come mi prendo cura di lui?

cane con occhi azzurri

Chiarito che un’attenzione particolare meritano occhi, udito e pelle, vediamo adesso nello specifico come prendersi cura di un cane affetto da albinismo.
Evitate luoghi troppo luminosi: quindi spiagge che possano anche causare danni alla pelle e di conseguenza anche agli occhi.
Luoghi troppo luminosi potrebbero aggravare uno stato che di per sé è già vulnerabile.

La vista, se compromessa, può essere aiutata attraverso la disposizione di oggetti e giochi per il nostro cucciolo che seguano sempre lo stesso ordine.
Se riuscite, cercate anche di acquistare giochi rumorosi, ma non troppo, per aiutarlo a giocare in egual misura e con lo stesso divertimento di sempre.

La pelle merita un accenno più specifico: quindi non troppe esposizioni alla luce solare e se succede proteggete la pelle con creme solari particolari.
Anche l’igiene quotidiana è importante per i cani albini: pulizia profonda e che venga opportunamente fatta da mani esperte.

In ultimo, ma non per questo meno importante, merita un accenno anche il carattere dei cani che soffrono di albinismo.
I cani sono tutti diversi e tutti hanno dei caratteri molto precisi, ma un cane albino come si comporta? Che tipo di cane è?
Purtroppo per le difficoltà che il cane albino vive quotidianamente, spesso risulta essere scontroso, diffidente e anche timido.

Ha paura a fidarsi delle persone e degli altri animali perché vive uno stato di perenne fragilità fisica e di conseguenza anche emotiva.
Un cane albino va aiutato e protetto, ha bisogno di avervi vicino e di fidarsi degli altri anche attraverso il vostro aiuto.

Se il vostro cane è particolarmente diffidente e asociale, cercate, per quanto vi è possibile di aiutarlo, gradualmente, a superare alcuni ostacoli per fare in modo che sappia vivere una vita serena e tranquilla, ma soprattutto felice.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati