Cane con le pupille dilatate: c’è da preoccuparsi?

Un cane con le pupille dilatate potrebbe avere disturbi fisiologici, neurologici o psicologici: mai prendere questo sintomo alla leggera

Un cane con le pupille dilatate, specialmente in condizioni di luce intensa o nel caso in cui sia interessato soltanto un occhio, ci deve di certo preoccupare.

Come sempre la prima cosa da fare è portare immediatamente il cane dal veterinario per capire l’origine di questa condizione.

Infatti le cause possono essere molteplici, alcune fisiologiche quindi correlate a lesioni o problemi agli occhi, altre invece potrebbero essere di tipo psicologico.

Come funzionano le pupille

Negli occhi del cane (così come nei nostri) la pupilla è l’apertura rotonda posta al centro dell’iride.

come funzionano gli occhi del cane

Si tratta di una membrana muscolare che si apre e si chiude, lavorando proprio come il diaframma di una qualsiasi fotocamera per regolare la quantità di luce che colpisce la retina.

Quando la luce raggiunge la retina viene trasformata in impulsi elettrici con l’aiuto delle cosiddette cellule fotorecettrici, che infine arrivano al cervello mediante il nervo ottico consentendo a Fido di elaborare le immagini.

Il cane ha una sola pupilla dilatata

Quando il cane ha una sola pupilla dilatata, mentre l’altra resta normale, siamo in presenza di una condizione che viene chiamata anisocoria, ovvero dilatazione asimmetrica.

L’anisocoria non è da prendere sotto gamba perché può indicare la presenza di una lesione cerebrale o di un’infezione come la meningite, che di solito porta alla morte del cane.

Per questo motivo è davvero importante non perdere tempo e rivolgersi subito al veterinario, per capire la causa di questa dilatazione asimmetrica e correre ai ripari.

visita oculistica del cane

Oltre al trauma cranico, l’anisocoria nei cani può essere causata da altri traumi come la lesione del rachide cervicale che in genere si verifica a causa di incidenti o se il cane cade da una grande altezza.

Nel valutare l’origine e le caratteristiche dei disturbi e delle lesioni di tipo neurologico, il veterinario deve esaminare a fondo il cane eseguendo un esame neurologico e utilizzando le più appropriate tecniche di imaging diagnostico.

La prognosi è riservata e nei casi più gravi, purtroppo, il cane rischia di morire.

cecità del cane

A volte non siamo in presenza di traumi né di problemi neurologici, semplicemente il problema è da ricercare nell’occhio stesso.

Quindi l’anisocoria può essere causata da disturbi degenerativi o infettivi, ma anche di altro tipo, che colpiscono direttamente l’occhio del cane come midriasi unilaterale, glaucoma, cancro.

Tra gli altri motivi per cui il cane ha una sola pupilla dilatata possiamo elencare uveite, sindrome di Horner, infezione della retina o encefalopatia epatica.

Il cane ha entrambe le pupille dilatate

Un cane con le pupille dilatate (parliamo di entrambe) è soggetto a cuna condizione che viene clinicamente chiamata midriasi bilaterale.

Se Fido ha la midriasi laterale e problemi di vista, potrebbe essere affetto da SARDS, ovvero sindrome improvvisa della degenerazione retinica acquisita.

Si tratta di una malattia che danneggia la retina e provoca cecità improvvisa, condizione che rimane permanente.

Anche un distacco della retina potrebbe portare alla cecità improvvisa nel cane. In entrambi i casi, come sempre, dobbiamo rivolgere al veterinario, meglio se uno specializzato in oftalmologia.

Il cane ha le pupille dilatate e trema

Un cane con le pupille dilatate e che in più presenta degli strani tremori, potrebbe essere soggetto ad avvelenamento o disturbi psicologici.

In genere un cane avvelenato presenta sintomi quali convulsioni e ipersalivazione, ma non è raro che abbia anche le pupille dilatate.

Ad esempio l’avvelenamento da ivermectina provoca pupille dilatate, tremori, mancanza di coordinazione, vomito e talvolta cecità.

disturbo ossessivo compulsivo nel cane

A volte un cane con le pupille dilatate non è affetto da problemi di tipo fisico, bensì da disturbi psicologici come crisi di ansia, stress o eccessiva paura.

Un cane che ha una fobia, inoltre, può presentare tremori, difficoltà respiratorie, ipersalivazione e incontinenza.

Un altro problema psicologico che può causare la dilatazione delle pupille è il disturbo ossessivo compulsivo o DOC, che presenta altri sintomi come inseguire costantemente la coda, leccare compulsivamente una parte del corpo e avere allucinazioni.

Oltre a questi disturbi di tipo comportamentale nel caso del DOC il cane può avere sintomi fisiologici come tachicardia, anoressia o diarrea.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati