Trauma veicolare nel cane: cos’è, cause e trattamento

Il trauma veicolare nel cane può causare gravi danni esterni e interni: è fondamentale non perdere tempo e portarlo subito dal veterinario

curare il cane

Lasciare Fido libero di correre all’aperto senza il guinzaglio può essere davvero pericoloso: se viene investito da un’automobile, il trauma veicolare nel cane può avere delle conseguenze terribili.

Quando il cane viene investito va portato immediatamente dal veterinario, ma soprattutto dobbiamo fare attenzione a spostarlo e cercare di non fare movimenti bruschi.

Trauma veicolare nel cane: cos'è, cause e trattamento

Il trauma veicolare nel cane può causare ferite e lesioni interne molto pericolose per questo dobbiamo cercare di mantenere il suo corpo fermo per non peggiorare la situazione.

Cerchiamo di posizionarlo su una superficie solida, come legno o cartone, mantenendo la schiena e il collo fermi.

Attenzione a non lasciarci ingannare: se Fido dopo l’incidente si alza e cammina non vuol dire che non abbia subito dei danni e dobbiamo portarlo comunque dal veterinario per un controllo.

Può subire dei danni interni come fratture, emorragie, lesioni addominali o alla testa senza manifestare subito dei sintomi.

Sintomi

In caso di trauma veicolare nel cane i sintomi dipendono dalla parte del corpo che è stata colpita e dal tipo di lesioni provocate dall’incidente.

In genere il cane si lamenta quando viene toccato o quando cammina, per via del dolore, e inizia ad avere un comportamento anomalo, a essere nervoso e ad avere difficoltà nei movimenti.

Trauma veicolare nel cane: cos'è, cause e trattamento

Possono comparire già da subito lividi ed evidenti lesioni con conseguente sanguinamento, ma a volte i sintomi restano nascosti e potremmo essere in presenza di dolori addominali e lesioni interne.

Ma soprattutto un trauma veicolare nel cane è causa di un forte shock dovuto alla violenza dell’impatto e al forte spavento: potrebbe diventare pallido, avere il polso debole e il respiro affannoso.

Quando il cane viene investito da un veicolo per prima cosa dobbiamo osservarlo con attenzione per verificare la presenza di tagli, contusioni, graffi e ferite che sanguinano.

Oltre ai sintomi più immediati, dobbiamo monitorare le sue condizioni regolarmente per verificare l’insorgenza di sintomi come l’addome gonfio, che potrebbe indicare la presenza di una grave lesione interna.

Cause del trauma veicolare nel cane

Quando parliamo di trauma veicolare nel cane ci riferiamo a qualsiasi tipo di trauma dovuto a un incidente in cui sono coinvolti veicoli di ogni tipo, più comunemente le automobili.

Basta un momento di distrazione e la vita di Fido può davvero essere in pericolo: per questo non dobbiamo mai perderlo di vista e mettergli sempre il guinzaglio per le uscite quotidiane.

Diagnosi

Un cane coinvolto in un incidente deve essere portato immediatamente dal veterinario, anche se apparentemente non ha subito lesioni o danni.

Trauma veicolare nel cane: cos'è, cause e trattamento

Il medico prima di tutto deve effettuare un esame fisico completo, controllando il collo e la colonna vertebrale per cercare segni di fratture.

Poi deve toccare con mano e auscultare attentamente tutti i principali organi e muscoli, con particolare attenzione all’addome e alla testa, alla ricerca di segni di lesioni interne e ossa rotte.

Servendosi di un endoscopio, inoltre, deve esaminare le vie aeree del cane ma un altro modo per capire se ci sono lesioni interne è fare radiografie, TAC e ultrasuoni.

In caso di trauma veicolare nel cane il veterinario, infine, effettua tutti gli esami standard del sangue e delle urine.

Trattamento del trauma veicolare nel cane

In caso di incidente il trattamento è sempre un’incognita e non possiamo stabilire in anticipo come procedere.

Per questo motivo è importante che il veterinario esamini accuratamente il nostro Fido, per individuare i danni e capire come curarli.

Trauma veicolare nel cane: cos'è, cause e trattamento

Se il cane ha le ossa rotte, queste vanno stabilizzate applicando una stecca oppure intervenendo chirurgicamente con l’inserimento di viti, perni o placche.

I tagli e le ferite esterne in genere sono la cosa più facile da curare, basta pulirli accuratamente e fasciarli con una benda per evitare infezioni.

Nel caso di lacerazioni più profonde, invece, il veterinario deve sedare il cane per applicare i punti. Sta a noi, in seguito, prenderci cura del cane con i punti evitando che si spostino o che le ferite si riaprano.

Trauma veicolare nel cane: cos'è, cause e trattamento

L’intervento chirurgico è una scelta obbligata in caso di emorragie interne, perché il veterinario deve determinarne l’origine e ripararle internamente, ricorrendo a un trattamento con fluidi in endovena e trasfusioni di sangue.

Stessa cosa accade quando il cane subisce danni ai polmoni: quando il polmone collassa, ad esempio, deve drenare il liquido accumulato internamente.

La chirurgia è la soluzione anche in caso di trauma toracico o addominale, in quanto potrebbero esserci gravi lesioni alla milza o al fegato.

In caso di trauma veicolare nel cane la velocità è tutto: se il cane viene portato subito dal veterinario e si interviene in poco tempo, ha più probabilità di guarire e recuperare le sue condizioni di salute.