Cane mangia il dentifricio: che rischi corre?

Per disattenzione o per fatalità, può accadere: il cane mangia dentifricio ed eccoci, preoccupatissimi. Quali rischi corre davvero e come affrontare la situazione?

San Bernardo con espressione confusa

Diciamolo pure: difficilmente Fido perderà l’occasione per masticare qualcosa di stuzzicante quindi se il cane mangia dentifricio c’è davvero poco da stupirsi. Molti dentifrici, infatti, hanno un sapore piacevole che piace anche ai nostri quattro zampe.

Però, c’è un però: anche se l’idea di Fido che mangia il dentifricio può sembrare esilarante, infatti, il dentifricio umano può essere pericoloso per i cani e adesso cercheremo di spiegarvi bene il perché.

I rischi del dentifricio per il cane

Cane mangia il dentifricio: che rischi corre?

Innanzitutto, attenzione: cosa ha mangiato esattamente, Fido? Ogni parte del dentifricio, infatti, può essere nociva. Per intenderci, il tappo e il tubo di plastica sono corpi estranei che non possono essere digeriti e che sono irritanti per l’intestino.

Se piccolissime dosi di plastica vengono espulse con le feci, un tappo o grosse parti del tubo possono invece causare danni più seri (specie in cani di piccola taglia). Dunque è bene sapere che l’ingestione delle parti in plastica può causare:

Ancor peggio è se il cane ha ingerito la pasta dentifricia. Perché? Pensateci bene: il dentifricio è progettato per essere utilizzato regolarmente in quantità piuttosto ridotte da noi umani perché altrimenti può provocare problemi, figuriamoci che cosa può succedere a un cane.

Nello specifico l’ingestione della pasta dentifricia provoca, oltre ai sintomi già citati, anche una serie di sintomi più gravi:

  • Tremori;
  • Bassa temperatura;
  • Aritmia;
  • Letargia.

La situazione è più grave, infine, se il dentifricio che il cane ha ingerito contiene xilitolo, una sostanza comunissima (contenuta anche nelle chewingum) che serve per dolcificare e rendere più gustoso la pasta dentifricia, o floruro, minerale che previene le infezioni dentali umane.

L’avvelenamento da xilitolo

Cane mangia il dentifricio: che rischi corre?

Lo xilitolo provoca un vero e proprio avvelenamento del cane. La tossicità di questa sostanza ha un effetto rapidissimo per i cani: può causare ipoglicemia e se ingerito in grandi quantità può essere potenzialmente letale, con un peggioramento che in 15 minuti può portare alla morte.

In sostanza, se il cane assume xilitolo in dose massiccia, il corpo del nostro cane si “autoconvince” di aver mangiato troppi zuccheri. Ciò porta a una massiccia produzione di insulina.

L’insulina, di base, è un ormone pepditidico non nocivo, ma in questo caso la reazione del corpo è anomala e la sua presenza eccessiva porta a un forte calo dello zucchero nel sangue. I sintomi di questo drastico calo (e conseguentemente dell’avvelenamento da xilitolo) sono:

  • Improvvisa debolezza;
  • Vomito e conati di vomito;
  • Difficoltà di deambulazione;
  • Difficoltà di concentrazione e occhi riversi;
  • Tendenza a cadere e conseguente collasso;
  • Convulsioni.

Se il cane mangia dentifricio in grandi quantità può incorrere in necrosi epatica, conseguente insufficienza epatica e morte. Se il cane mangia dentifricio a base di xilitolo e mostra anche solo uno dei sintomi, non occorre perdere tempo: bisogna portarlo dal veterinario più vicino.

Infatti, anche indurre il vomito potrebbe essere del tutto inutile. Lo xilitolo, infatti, viene assorbito molto rapidamente. Il veterinario interverrà idratando il cane e riequilibrando i livelli di zuccheri nel sangue di Fido per via endovenosa.

Il nostro amico a quattro zampe dovrà essere ricoverato da uno a tre giorni e tenuto sotto osservazione. Se si agisce in fretta, Fido può essere salvato, ma davvero, non bisogna perdere tempo o improvvisarsi dottori.

L’avvelenamento da floruro

Cane mangia il dentifricio: che rischi corre?

Non meno letale è il floruro: si tratta di un minerale tossico per il cane, che già ingerito in piccole dosi può provocare problemi intestinali che durano diversi giorni. In quantità massicce ha effetti negativi sul sistema nervoso centrale e può causare shock letali. Tra i sintomi più comuni dell’avvelenamento da floruro nel cane, abbiamo:

  • Spasmo laringeo;
  • Vomito;
  • Diarrea;
  • Convulsioni;
  • Difficoltà di deambulazione;
  • Collasso.

L’avvelenamento da floruro può essere trattata solo dal veterinario in ambito ospedaliero. Se preso in tempo, il veterinario riuscirà a indurre il vomito per mezzo di un’iniezione e contemporaneamente a reintegrare liquidi per via endovenosa.

Cane mangia dentifricio, come si capisce?

Cane mangia il dentifricio: che rischi corre?

Se avete trovato un tubetto di mezzo masticato e avete il dubbio che il cane abbia mangiato il dentifricio è bene, a prescindere, chiamare il veterinario. Nel minuti a seguire è necessario monitorare il cane, che se l’avvelenamento è in corso comincerà a sembrare mezzo addormentato, molto stanco.

In seguito, potrebbe avere conati di vomito o schiuma alla bocca. I sintomi dell’avvelenamento da dentifricio si sviluppano molto velocemente e gli esiti sono altrettanto veloci, per questo è meglio intervenire prima possibile.

Cosa fare se il cane ha mangiato dentifricio

Cane mangia il dentifricio: che rischi corre?

Come abbiamo già detto, la prima cosa da fare è chiamare il veterinario. Correre all’ambulatorio più vicino è la cosa migliore, ma nel caso in cui lo specialista vi dica che sta per arrivare lui, a domicilio, allora potete permettervi di adagiare Fido su una superficie morbida.

Se ne siete in grado, potete misurare la sua temperatura che deve essere tra i 37.8 e i 38.9: qualora fosse molto più bassa o molto più alta, dovete provvedere a riscaldare o raffreddare il vostro amico a quattro zampe.

Non provate a indurre il vomito: come già detto, lo xilitolo si assorbe in fretta e sarebbe solo una sofferenza inutile per Fido. Infine, rimanete al suo fianco, coccolatelo e cercate di rassicurarlo.

Si può usare il dentifricio umano per i cani?

Cane mangia il dentifricio: che rischi corre?

E se volessimo pulire i denti al cane? Come dovremmo fare? Come abbiamo capito, l’uso del dentifricio umano è assolutamente vietato. Se Fido ne ingerisce un po’ di più, anche per sbaglio, la situazione può degenerare velocemente.

Allora come pulire i denti al cane? Niente paura: esattamente come per gli spazzolini, esistono dei dentifrici appositi per il nostro amico a quattro zampe. Questo tipo di dentifrici si trova in qualsiasi negozio di animali ed è privo di sostanze nocive per Fido.

Anzi, al contrario, è commestibile e ha un gusto accattivante (ne esistono persino al bacon) che serve per facilitare la pulizia dei suoi denti. Vi ricordiamo, inoltre, che periodicamente è bene fissare una detartrasi (sapete quanto costa questa pulizia dei denti?) per far sì che la sua igiene orale sia sempre al top e per prevenire qualsiasi tipo di malattia.