Il cane non vuole uscire quando piove: che cosa fare?

Fido trema e ha paura, preferisce fare pipì in casa piuttosto che attraversare la porta: che cosa fare se il cane non vuole uscire quando piove?

cane in mezzo al fango

Durante le belle giornate Fido scalpita per andar fuori, ma ecco il problema: il cane non vuole quando piove o quando tira un vento particolarmente forte. Vi diciamo immediatamente che non è strano, anzi: è un problema molto comune.

D’altra parte il nostro amico peloso, esattamente come noi esseri umani, non può certo essere entusiasta di passeggiare sotto la pioggia battente. Tuttavia, diciamo che lui è obbligato a farlo per espletare i suoi bisogni. Cosa possiamo fare, dunque?

Perché quando piove il mio cane non vuole uscire?

Il cane non vuole uscire quando piove: che cosa fare?

Pensate a questa situazione: siete in casa vostra, comodi e al caldo. A un certo punto, però, qualcuno vi obbliga a mettere il naso fuori mentre c’è veramente tanto freddo, piove e tira vento. Per nulla piacevole, vero?

Beh, per il nostro amico a quattro zampe è la stessa cosa. In più c’è da considerare che Fido soffre i cambiamenti meteorologici molto più di noi: li vive con angoscia e non li capisce, specie se stiamo parlando di un cane che ha sempre vissuto in casa.

Un’altra ragione per cui Fido potrebbe non voler uscire è che ha iniziato a legare la pioggia alle reazioni che ci ha provocato. Se in passato lo abbiamo rimproverato in maniera troppo brusca per essersi rotolato nel fango, probabilmente la sua memoria ha creato un’associazione nociva.

In generale, comunque, il rapporto tra cani e pioggia è un rapporto complicato che vale la pena di approfondire prima di proseguire e scoprire che cosa fare se Fido proprio non ne vuole sapere di uscire.

Cani e pioggia

Il cane non vuole uscire quando piove: che cosa fare?

Molti cani sono terrorizzati dalla pioggia. Il motivi sono tantissimi: in primis, tantissimi pelosi ritengono spaventosi i suoni della pioggia. Quel battere (leggero o pesante che sia) sui vetri e sulle finestre che noi esseri umani troviamo quasi rilassante, per loro è inspiegabile e del tutto anomalo.

Provano un disagio ancora più elevato, poi, quanto ci sono dei tuoni molto forti o il vento soffia impetuoso. I rumori forti sono di base un problema per Fido, visto il suo udito estremamente delicato, mentre il vento, oltre a far rumore, solleva e muove oggetti che entrando nel campo visivo del nostro amico a quattro zampe lo spaventano e lo fanno indietreggiare.

Alcuni recenti studi veterinari hanno inoltre dimostrato che la pressione barometrica è un altro motivo per cui il cane non ama la pioggia: i cani sono più sensibili ai cambiamenti della pressione barometrica e ciò li mette a disagio.

Infine, quando piove, l’umidità rende tutti gli odori molto più forti e considerato lo straordinario olfatto di Fido alcuni di questi possono essere talmente tanto invadenti da essere irritanti.

Cani sotto la pioggia, si ammalano?

Il cane non vuole uscire quando piove: che cosa fare?

Quando ci accorgiamo che il cane non vuole uscire quando piove, iniziamo a farci tantissime domande. Che non voglia uscire perché sa che si ammalerà, prendendo acqua e freddo?

In realtà no. Portare a spasso un cane forte e sano sotto la pioggia non lo porta ad ammalarsi. Questo vale soprattutto se il nostro amico a quattro zampe ha un pelo lungo e folto, che lo mantiene caldo e lo rende ancora più resistente.

Se invece il nostro cane è a pelo corto o raso, potremmo considerare di comprargli degli indumenti per evitare che si bagni troppo. Ciononostante, anche questo tipo di pelosi difficilmente si ammalerebbe camminando sotto la pioggia.

Diversa è la situazione per i cuccioli e per i cani anziani, che avendo un sistema immunitario più debole corrono effettivamente il rischio di ammalarsi. Per i cuccioli c’è anche un’aggravante: nelle pozzanghere potrebbero eserci agenti patogeni che causano leptospirosi e giardia.

Cosa fare con il cane quando piove?

Il cane non vuole uscire quando piove: che cosa fare?

Far uscire un cane con la pioggia, è una buona idea? Come abbiamo visto dipende dall’età e dalle sue condizioni di salute. Se Fido è sano si può dire di sì e, tra l’altro, è bene che inizi ad abituarsi fin da giovane.

Per cercare di fargli superare la paura, è bene portarlo a spasso quando c’è una pioggerella sottile e giocarci anche se il clima peggiora. Ovviamente non vi stiamo consigliando di saltellare in mezzo al temporale, ma passare del tempo sotto una pioggia sopportabile aiuterà Fido ad abituarsi anche alle situazioni più critiche.

Potreste chiedervi perché dovrebbe farlo, ed è presto detto: se lo portate fuori per i bisogni è bene che sappia che dovrà farlo anche in quel frangente, magari abituandosi a farli senza lunghe passeggiate.

Sempre in situazioni di pioggia tollerabile è bene incoraggiare il cane con premi e snack. È invece consigliabile evitare di trasmettergli paura o disagio, così come è bene non camminare su terriccio o prati per evitare che avverta difficoltà nel muoversi.

Portare fuori il cane quando piove

Il cane non vuole uscire quando piove: che cosa fare?

Si può portare un cane a spasso quando piove se prima si è riusciti ad addestrarlo e a farlo sentire più a suo agio con la pioggia. Per farlo, come abbiamo già accennato, si possono usare lodi, complimenti e dolcetti.

Si può iniziare con brevi intervalli di tempo sotto la pioggia, durante i quali tra l’altro si deve parlare con calma al cane per lenire la sua ansia, rassicurarlo e farlo sentire più fiducioso.

Si possono anche dare dei dolcetti durante il percorso, in modo tale che Fido inizi ad associare una passeggiata sotto la pioggia con la piacevole esperienza di ricevere molte lodi e alcune prelibatezze.

In caso di ulteriori resistenze, si può anche optare per l’acquisto di cuffie antirumore per cani, che rendono i suoi di pioggia e temporali decisamente più sopportabili.

Se la pioggia è tanta, è bene anche armarsi di un ombrello molto ampio per fare riparare Fido. Qualora però il peloso dovesse manifestare tremori, blocchi e paura estrema accompagnata da un pianto continuo e costante, il consiglio è quello di contattare un veterinario.

Il nostro amico a quattro zampe potrebbe, infatti, avere qualche trauma che non conosciamo: meglio cercare di consultare un esperto e capire se è il caso di rivolgersi a un comportamentista.

Il cane non fa la cacca quando piove

Il cane non vuole uscire quando piove: che cosa fare?

Ultima cosa da sapere riguardo al cane che non vuole uscire se piove. Potrebbe capitare che, scoraggiato dalla pioggia, il nostro amico a quattro zampe non ne voglia sapere di fare la popò. Purtroppo in questo senso l’unica cosa che si può fare è cercare di addestrarlo, come abbiamo spiegato nei paragrafi precedenti.

Questo vale soprattutto se ci rendiamo conto che Fido trattiene la cacca per farla quando poi si sente al sicuro, in casa. Cerchiamo di avere pazienza e continuiamo sia ad addestrarlo a fare i bisogni fuori che a farlo abituare alla pioggia.

Attenzione però a non mettervi necessariamente in allarme se Fido non fa pupù ad ogni uscita: c’è un numero approssimativo di volte al giorno in cui il cane deve fare la cacca e magari, a prescindere dalla pioggia, il nostro cucciolone l’ha già raggiunto.