Cani e freddo invernale: 7 modi in cui il gelo li danneggia

Fido può soffrire molto alle basse temperature: con cani e freddo invernale non si scherza, dobbiamo prendere le giuste precauzioni

Una calda pelliccia e i cuscinetti sotto le zampe non sono una garanzia di protezione per Fido: quando si parla di cani e freddo invernale bisogna prendere ulteriori precauzioni.

I cani sono estremamente vulnerabili al gelo, in particolar modo quei cani freddolosi che non hanno una conformazione adatta alle basse temperature.

Sono cani sensibili che si sentono fortemente a disagio al freddo e possono arrivare ad avere tremori, ipotermia e altri problemi.

Mantenere il cane asciutto e al caldo

Per prendersi cura del cane in inverno e proteggerlo dal freddo per prima cosa dobbiamo tenerlo al caldo, anche se è abituato a stare fuori.

levriero sul divano

Di regola se fa troppo freddo per noi, fa troppo freddo anche per Fido quindi occorre tenerlo dentro casa.

Non dobbiamo dimenticare che esistono razze che amano la neve e il freddo come Husky, Pastore Tedesco e San Bernardo, ma altre soffrono a basse temperature come Chihuahua o Levriero.

Con i cani freddolosi possiamo prendere poche semplici precauzioni, come munirli di caldi maglioncini o cappottini che li tengano al caldo quando fanno la passeggiata.

asciugare il pelo del cane

Una volta tornati a casa, poi, dobbiamo asciugare pelo e zampe con un asciugamano (anche riscaldato) o con un phon per cani.

Teniamo Fido lontano dalle fonti di calore dirette, come stufe o termosifoni, per evitare che si bruci e facciamo attenzione all’aperto al ghiaccio che può essere scivoloso o troppo sottile per reggere il peso del cane.

Cuccia e ripari

Oltre a proteggere il corpo del cane con maglioni e cappotti non dobbiamo dimenticare di allestire al meglio la sua cuccia.

cuccia del cane

Intanto la cuccia o il riparo devono essere posizionati in punti isolati che non facciano entrare spifferi gelidi all’interno.

Poi vanno tenuti caldi, ma facendo attenzione alle coperte. Queste si inumidiscono facilmente perciò se non vengono cambiate regolarmente possono compromettere la salute del cane.

Meglio rivestire la cuccia con paglia e fieno che tengono Fido al caldo fungendo da isolante termico e non si imbevono d’acqua.

Antigelo

In inverno le strade gelate o innevate vengono cosparse di antigelo e salgemma, per poter camminare più facilmente sia a piedi che in automobile.

cane mangia la neve

Ma queste due sostanze sono estremamente tossiche per i cani, in alcuni casi addirittura letali.

Per questo dobbiamo assicurarci che Fido non le ingerisca, neanche in piccole quantità, ripulendo bene gli spazi di casa da eventuali pozzanghere dovute al disgelo.

Se il cane ingerisce per sbaglio l’antigelo o anche se abbiamo solo il sospetto che lo abbia fatto, dobbiamo portarlo immediatamente dal veterinario.

Cibo e acqua

Quando parliamo di cani e freddo invernale dobbiamo ricordare che è di estrema importanza assicurarci che abbiano sempre a disposizione cibo e acqua.

carlino mangia i croccantini

Se fa troppo freddo la ciotola dell’acqua può congelarsi e il cane rischia di rimanere senza acqua per troppe ore, con la probabilità di disidratarsi.

In inverno Fido può reagire al freddo in due modi, o aumentando l’attività fisica per mantenere il corpo caldo o diventando più letargico, passando più tempo dentro casa.

In entrambi i casi è giusto regolare le quantità di cibo che ingerisce durante i pasti, in modo che abbia abbastanza energie ma non assuma troppe calorie.

Festività natalizie

Con una casa piena di ospiti, il Natale è un periodo dell’anno non così positivo per Fido, soprattutto perché noi siamo distratti da mille altre cose.

cane ruba un pesce

E questa distrazione può portare il cane a fare indisturbato delle cose che lo mettono in pericolo, come ad esempio mangiare gli avanzi del pranzo o rovistare tra gli scarti nella pattumiera.

Ricordiamo poi che i cani non possono mangiare proprio tutto quello che mangiamo noi, anche molto appetitoso.

La maggior parte dei dolcetti natalizi che contengono uvetta e cioccolato, ad esempio, gli fanno molto male perché questi due ingredienti sono tossici per il suo organismo.

Pulci e zecche

Non c’è scampo per il povero Fido: in inverno le pulci e le zecche sono in grado di sopravvivere, anche alle temperature più basse.

antipulci al cane

Anzi durante questa stagione è più probabile che si intrufolino dentro casa per cercare calore, e sfortunatamente la zona più calda in cui stare è il corpo del nostro cane.

Quindi non abbandoniamo la prevenzione in inverno e utilizziamo sempre prodotti antipulci e antiparassitari per tenere Fido al sicuro.

Cani anziani

I cani più vulnerabili al freddo in assoluto sono quelli più anziani che portano addosso gli acciacchi dell’età e spesso anche altre malattie che li indeboliscono.

cuscinetti del cane

Il freddo potrebbe peggiorare lo stato delle articolazioni di un cane che soffre di artrite, quindi occhio a non esporlo troppo al freddo e a non fargli fare troppo movimento.

Un accessorio utile in questi casi sono gli stivaletti per cani, che proteggono le zampe dagli urti e allo stesso tempo le mantengono calde, senza farle inumidire.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati