I cani sono sempre affettuosi? Ecco perché questo è in realtà un luogo comune

Dire che i cani sono sempre affettuosi è un tantino generico. Facciamo chiarezza su un argomento curioso (e utile) per gli amici di Fido

cane con le orecchie lunghe

Dire che i cani sono sempre affettuosi, come tutte le affermazioni generiche, non è proprio corretto. Spesso tendiamo a idealizzare i nostri amici a quattro zampe che, per carità, sono incredibili e fantastici. Ma comunque non sono tutti uguali!

Succede proprio come con noi umani. Ci sono persone più espansive e che non perdono mai occasione per lasciarsi andare ad effusioni, abbracci e baci. Che non sempre sono apprezzati da tutti, specialmente dall’altra macro-categoria di persone: quelle meno affettuose che non amano il contatto fisico. Ebbene, perché dovrebbe essere diverso per i cani? Non è vero che i cani sono sempre affettuosi, basta guardare la differenza di comportamento con il padrone e con gli estranei tanto per fare un esempio lampante. Ma cerchiamo di scavare più a fondo per capire da cosa può dipendere questo aspetto del carattere di Fido.

Carattere dei cani: da cosa dipende?

I cani sono sempre affettuosi? Ecco perché questo è in realtà un luogo comune

I cani non sono tutti uguali e questo discorso non vale soltanto per una mera questione di aspetto esteriore. Ciascun amico a quattro zampe sviluppa il proprio carattere che è influenzato da tanti fattori. Il primo è la razza canina, perché il patrimonio genetico porta con sé delle caratteristiche ben precise che influiscono sull’indole del cane. D’altra parte, però, ridurre tutto questo solo alla razza di Fido sarebbe sbagliato.

Il carattere del cane si costruisce nel tempo, da quando nasce e via via nelle fasi della sua crescita. Perciò se un cane appartiene a una razza che di per sé è docile e buona, non è detto che da adulto resterà così. L’ambiente in cui vive, le persone con cui ha a che fare e le esperienze vissute, anche da cucciolo con la mamma, condizionano il carattere che formerà da adulto.

È un discorso che sicuramente vi torna familiare. Anche per noi persone funziona così, ci sono quelle dall’indole più buona e gentile e quelle un po’ meno socievoli o scontrose. E spesso questi aspetti del carattere sono influenzati dalle esperienze di vita, dall’incontro con persone buone o persone sbagliate e cattive. Soprattutto dal rapporto con i genitori e dall’infanzia che abbiamo vissuto.

Per Fido la fase dello svezzamento è di fondamentale importanza, ad esempio. È il motivo per cui sarebbe un grandissimo errore separare il cucciolo dalla propria mamma prima dei 60 giorni di vita. In questo modo interrompiamo un processo importante per il cagnolino, che in quelle prime settimane sviluppa la capacità di rapportarsi con la mamma e con gli altri. La mamma, inoltre, fa da maestra e insegna al cucciolo a interagire, comportarsi bene e conoscere i propri istinti e la propria fisicità. Questo percorso di vita determina ciò che poi Fido diventerà da adulto. Aggiungendo, ovviamente, tutte le esperienze successive.

Cane che si affeziona di più al padrone

I cani sono sempre affettuosi? Ecco perché questo è in realtà un luogo comune

Quando scegliamo di adottare un cane è giusto chiedersi come sarà da adulto. Proprio in base alla razza canina possiamo in qualche modo prevedere eventuali peculiarità del carattere di un esemplare e da qui effettuare la scelta più consona alle nostre possibilità ed esigenze. I cani non sono sempre affettuosi tutti in egual modo e abbiamo visto che ciò dipende da tanti fattori. Il carattere inizia a delinearsi sin da quando il cucciolo è nella pancia della mamma e questo percorso si conclude quando raggiunge la maturità sessuale.

Dire che ci sia un cane che si affeziona di più al proprio padrone rispetto ad altri è un altro luogo comune. Di certo sarà molto più affettuoso un cane che viene trattato bene, che vive in un ambiente felice e circondato dall’amore della famiglia. Anche il cane più diffidente nel tempo con la forza della generosità e dell’altruismo di un bravo padroncino può diventare il cane più affettuoso del mondo!

Cani più affettuosi

I cani sono sempre affettuosi? Ecco perché questo è in realtà un luogo comune

Per entrare un po’ più nello specifico, i cani non sono tutti affettuosi ma dalla razza comunque dipende in parte l’indole di Fido. Significa quindi che ci sono alcune razze canine che in qualche modo hanno inscritto nel proprio patrimonio genetico una maggior propensione al contatto con gli umani. E, di fatto, si dimostrano più affettuosi e coccoloni rispetto a cani che invece non amano affatto le effusioni o si mostrano in generale più distaccati, sia con le persone che con i propri simili. Ecco qualche esempio.

Golden Retriever e Labrador Retriever

Il Golden Retriever  e il Labrador Retriever sono due grossi cagnoloni buonissimi e dolcissimi. Sono belli da vedere ma soprattutto hanno un carattere d’oro e si affezionano tantissimo alle persone. Sono pazienti, docili e molto affettuosi e amano scambiarsi le coccole con il padroncino, anzi soprattutto con i bambini verso i quali nutrono un amore incondizionato. Non a caso gli esemplari di queste due razze sono impiegati nella pet therapy con i bimbi, i disabili e anche come cani guida per i non vedenti. Sono cani simpatici e molto ubbidienti che si addestrano facilmente e restano legati per sempre al padrone.

Dalmata

I cani sono sempre affettuosi? Ecco perché questo è in realtà un luogo comune

Snello, elegante e con quel mantello a macchie semplicemente irresistibile. Il Dalmata è un cane affettuosissimo e con un carattere splendido, che ben si sposa alla sua bellezza esteriore. Questo cagnolone non perde mai occasione per cercare le carezze e le coccole delle persone a cui vuole bene e si affeziona al punto da diventare inseparabile. Adora giocare, correre e tenersi attivo con bambini, adulti e altri animali. Insomma, un vero amicone!

Bulldog Inglese

Se di cani affettuosi si parla, entra a pieno titolo nel nostro elenco il Bulldog Inglese. Un cane tranquillo e dolcissimo che in un lampo riesce a conquistare il cuore delle persone che incontra. Per via del suo carattere è un cane adatto alle famiglie, anche a quelle con bimbi piccoli o con persone anziane. Il Bulldog Inglese non è un cane particolarmente attivo, perciò va bene per chi non può muoversi troppo per via degli acciacchi dell’età.

Bassotto

Un piccolo “salsicciotto” tutto coccole e amore: il Bassotto non può mancare tra le razze di cani più affettuosi che ci siano. Si tratta di un quattrozampe molto particolare, non solo per il tipico aspetto che lo rende inconfondibile. È intelligente, un po’ testardo ma se si affeziona a qualcuno diventa inseparabile.