Cisticercosi nel cane: cause, sintomi e possibile trattamento

Cisticercosi nel cane, brutta infezione derivante dal parassita Tenia. Come trattarla? Può essere pericolosa per la vita di Fido?

Bisognerebbe prestare molta attenzione quando portiamo a spasso Fido. Le infezioni sono dietro l’angolo. Scopriamone una in particolare, la cisticercosi nel cane.

Prevenirla è quasi impossibile, ma diagnosticarla in tempo potrebbe evitare tanti problemi per Fido. Vediamo di che genere di infezione si tratta e scopriamo come trattarla.

Cosa è

La cisticercosi nel cane, è una parassitosi causata dalla forma larvale di una specie di parassiti, appartenenti alla famiglia del Tenia. Tutte le infezioni derivanti dal Tenia, non sono uguali.

Alcune prevedono dei sintomi lievi e una scomparsa celere. Altri invece evidenziano dei sintomi particolari e una forte resistenza al trattamento. Una di queste infezioni che si manifesta in forma grave è proprio la cisticercosi.

cucciolo di cane

Il parassita ha origine nelle feci di canidi selvatici come volpi o coyote infetti. Una volta raggiunto l’intestino, si moltiplica in un processo asessuato chiamato germogliamento.

Di conseguenza, ci vogliono solo uno o due dei parassiti per trasformarsi in una massiccia infezione dei tessuti del fegato, dell’addome, polmoni, muscoli e tessuti sotto la pelle dove forma le cisti.

Cause

La principale causa della diffusione di questa patologia, è il contagio. Fido può entrare a contatto con le feci infette in molti modi.

Il parassita può essere ingerito durante una passeggiata, durante un gioco, o nel contatto con altri cani infetti. Prevenire l’insorgenza di questa infezione, infatti, non è per niente semplice.

cane rosicchia osso

Un’ altra modalità di contagio può avvenire attraverso l’ingerimento di altri animali che sono già infetti.

Nutrirsi di altri animali che sono già infetti, infatti, trasmetterà l’infezione a colui che li ha mangiati.

Sintomi

Inizialmente, nella prima fase della contrazione dell’infezione, Fido potrebbe non mostrare sintomi. Soltanto quando i parassiti si saranno stanziati all’interno delle pareti dell’intestino sarà possibile notarne la comparsa. Di seguito, una breve lista dei sintomi da cisticercosi nel cane più comuni:

  • Lentezza dei riflessi, sonnolenza eccessiva; 
  • Debolezza fisica causata dall’anemia;
  • Ingiallimento della pelle che si verifica se il parassita si trova nella cavità addominale;
  • Inappetenza che causa perdita di peso o anoressia; 
  • Difficoltà respiratoria

Diagnosi

Una volta arrivati dal veterinario, il primo step prevedere una raccolta di informazioni sulla vita di Fido. Verranno poste domande sulla comparsa dei sintomi, su eventuali traumi o infezioni precedenti.

Dopo, il veterinario procederà con degli esami di routine per controllare le condizioni fisiche generali del cane. Gli esami di routine comprendono un emocromo completo ed un esame delle urine.

veterinario

Infine, verrà richiesto un campione delle feci, perché è proprio al loro interno che possono essere identificate le uova dei parassiti. Un attento esame al microscopio dovrebbe evidenziarne la presenza.

Ovviamente, se le uova vengono trovate all’interno delle feci, l’infezione sarà diagnosticata con certezza.

Trattamento

L’infezione da Tenia scompare solo se il parassita viene debellato. I modi attraverso cui ciò è possibile, sono due.

visita

In un’infezione di bassa gravità, è prevista la somministrazione di un antiparassitario che ucciderà il parassita, espulso successivamente attraverso le feci.

Se invece, l’infezione è già ad uno stadio avanzato, l’intervento chirurgico è l’unica soluzione.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati