I cani possono mangiare le mele?

Non solo i cani possono mangiare le mele ma ne vanno pazzi: ecco perché e come introdurle nella dieta dei nostri amici a quattro zampe

far mangiare la mela al cane

Una mela al giorno toglie il medico di torno, sarà vero anche per Fido? Ebbene sì, i cani possono mangiare le mele, anzi ne sono ghiotti.

Naturalmente occorre andare a fondo alla questione e non limitarci a dire che possono mangiarle, dobbiamo tenere conto dei pro e dei contro.

L’alimentazione di Fido

Come ben sappiamo la frutta è un alimento ricco di importanti nutrienti, consigliatissimo anche per noi umani.

I cani possono mangiare le mele?

L’organismo dei cani, però, funziona in modo diverso dal nostro perciò la dieta di Fido deve tenere conto di determinati fattori.

Di certo deve essere una dieta ricca e variegata a base di prodotti freschi e in cui bisogna evitare cibi confezionati troppo calorici e pieni di conservanti e altre sostanze chimiche.

Qualsiasi veterinario ci dirà la stessa cosa: i cani possono mangiare le mele e la frutta in generale, anzi è consigliato dargliela di tanto in tanto.

Basta che non rientri tra i cibi che fanno male al cane e che venga somministrata nei modi giusti e, soprattutto, nelle giuste quantità.

Mela al cane: leggera e ricca di vitamine

Dare la mela al cane ha tanti vantaggi: prima di tutto è uno snack fresco e salutare, poi contiene tanti nutrienti utili al suo organismo.

In più è un frutto economico che si trova praticamente in qualsiasi stagione ed è buonissimo: ci sono cani che ne vanno davvero matti!

I cani possono mangiare le mele?

Verde, gialla o rossa che sia la mela è sempre dolcissima e succosa, con quel sapore zuccherino che è semplicemente inimitabile.

Perciò introdurre nell’alimentazione del nostro amico a quattro zampe qualche pezzettino di mela ogni tanto può fargli solo del bene.

Dare la mela ai cani apporta tanti benefici, ragion per cui si consiglia di utilizzarla come snack alternandola da altri frutti che i cani possono mangiare.

Uno di questi ad esempio è la banana, ricca di potassio e vitamine e dal sapore dolce che fa gola alla gran parte dei nostri amati compagni.

La mela non è da meno, è un’eccellente fonte di vitamina A, C e K, di calcio e fosforo, è gustosa e inoltre è anche a basso impatto calorico.

È anche un frutto a basso contenuto di proteine ​​ma ricco di fibre, caratteristica che lo rende ideale per mantenere in salute l’apparato digerente.

Altri benefici delle mele

I cani possono mangiare le mele anche quando devono seguire dei regimi alimentari restrittivi a basso contenuto di proteine ​​e grassi.

I cani possono mangiare le mele?

Per questo motivo il cane può mangiare la mela specialmente quando è anziano oppure sta affrontando delle particolari malattie.

La mela potenzia il sistema immunitario dei cani, aiutare a prevenire le malattie delle ossa e può avere effetti positivi sulla pelle dei cuccioli.

Ma i benefici delle mele non si fermano qui: secondo gli studi gli antiossidanti contenuti in questi frutti aiutano a prevenire il cancro e riducono i sintomi delle malattie articolari.

Per via della loro consistenza e croccantezza, infine, le mele hanno un ottimo impatto sulla salute dei denti del cane: hanno un’azione pulente e rinfrescano l’alito.

Come dare la mela al cane

La regola numero uno per dare la mela al cane è non esagerare mai con le porzioni. Una mela intera è troppo anche per un cane di grossa taglia.

I cani possono mangiare le mele?

Dobbiamo sempre basarci sulle dimensioni del nostro amico a quattro zampe ma limitandoci a qualche fettina.

Le mele rientrano tra i cibi che fanno bene ai cani ma come per ogni cosa è necessario non farne abuso.

Giusto per avere un’idea più chiara della quantità di mela da dare al nostro Fido, una o due fettine gli assicurano il 10% delle calorie giornaliere.

Ciò significa che in proporzione le quantità devono essere commisurate alle dosi quotidiane di crocchette e pasti abituali.

Dobbiamo fare in modo che Fido mangi in maniera equilibrata tutti i suoi pasti, rispettando il fabbisogno nutritivo ed energetico.

Seconda regola fondamentale: possiamo dare le mele al cane ma dobbiamo inderogabilmente privarle dei semini.

Non prendiamo questa cosa alla leggera perché i semi delle mele contengono cianuro e se mangiati di frequente nel tempo possono causare un pericoloso accumulo di questa sostanza velenosa nell’organismo.

Conviene pulire il frutto scartandone tutta la parte centrale per scongiurare il rischio di soffocamento. Ricordiamo che i cani non masticano ma ingoiano il boccone per intero, perciò potrebbe essere davvero pericoloso.

Mele al cane: come introdurle nella dieta

Appurato che il cani possono mangiare le mele in quantità minime e con le dovute accortezze, consideriamo che per alcuni possono rappresentare un rischio.

I cani possono mangiare le mele?

Ogni cane è un mondo a sé, con le sue caratteristiche e le sue possibili patologie per questo è giusto chiedere sempre consiglio al veterinario quando abbiamo dei dubbi.

I cani proprio come le persone possono soffrire di allergie pertanto se dobbiamo introdurre le mele nella dieta dobbiamo capire le reazioni al frutto.

Non vale soltanto per le mele ma in generale per qualsiasi tipo di alimento dobbiamo dare al cane per la prima volta.

È meglio iniziare con piccolissime quantità per avere il tempo di osservare eventuali reazioni o disturbi di qualche genere.

Se ad esempio far mangiare la mela al cane causa dei disturbi digestivi con sintomi come vomito e diarrea è necessario lasciarlo a digiuno per almeno mezza giornata fornendogli soltanto dell’acqua fresca per evitare che si disidrati.

Se il cane, invece, è allergico presenterà sintomi come tosse, starnuti, gonfiore, orticaria e difficoltà respiratorie. In questo caso è necessario contattare immediatamente il veterinario.

Mele ed effetti “collaterali”

Le mele sono un alimento fresco e salutare per i nostri amici a quattro zampe, tuttavia in alcuni casi possono avere degli effetti negativi sulla loro salute.

È sconsigliato, ad esempio, che si diano mele ai cani che soffrono di diabete o almeno le quantità devono essere ridotte rispetto a quelle che daremmo a un cane sano.

I cani possono mangiare le mele?

Capirne il motivo è semplice: le mele non sono un alimento indicato per i cani diabetici perché possiedono un’elevata quantità di zuccheri.

Quando il veterinario diagnostica il diabete oltre a prescrivere trattamenti di insulina e altri farmaci consiglia immediatamente di modificare la sua alimentazione.

L’alimentazione influisce sull’effetto dei farmaci perciò è importante cambiare alcune abitudini del cane per andare incontro alle sue esigenze di salute.

La dieta di un cane diabetico dovrebbe escludere gli alimenti troppo carichi di zuccheri ed edulcoranti, quindi dolci e frutta sono decisamente sul podio.

Possiamo continuare a scegliere tra cibi confezionati e cibi preparati in casa, a patto che siano ad elevato contenuto di proteine e fibre che rallentano il passaggio dello zucchero nel sangue e contribuiscono a mantenere stabile il tasso glicemico.

Ridurre i carboidrati e gli zuccheri, inoltre, evita che il cane metta su troppi chili, condizione che può soltanto aggravare le condizioni di salute di un cane di per sé malato.

Mantenere il peso forma del cane non è un fattore puramente estetico, anche se troppo spesso ci concentriamo proprio su quello.

Un cane in sovrappeso oppure obeso incorre in ulteriori rischi per la sua salute: diventa letargico, rallenta il metabolismo e inoltre appesantisce muscoli e ossa con la possibilità di incappare in dolorosi problemi alle articolazioni.

Consigli per cani esigenti

I cani possono mangiare le mele e moltissimi altri frutti ma a volte sanno essere davvero “difficili”. Gli tagli qualche fettina con tanto amore e si rifiutano di mangiarle.

I cani possono mangiare le mele?

Ma a tutto c’è una soluzione e con poche e semplici mosse possiamo aggirare il problema e “ingannare” il nostro Fido con delle gustose alternative.

Innanzi tutto se il cane non ama particolarmente masticare le fettine possiamo schiacciarle e ridurle a una poltiglia da mischiare al suo cibo.

Se anche così non vi sembra convinto possiamo metterci ai fornelli e provare a creare dei deliziosi dolcetti di mele a cui Fido non saprà dire di no.

Cubetti di mele e cannella: la ricetta

Bastano mele e cannella per creare dei gustosi cubetti di salsa di mele da utilizzare come snack alternativi e decisamente più salutari di quelli confezionati.

Per prima cosa sbucciamo e ripuliamo le mele dei semini e della parte centrale più dura, dopodiché le tagliamo a pezzi e le frulliamo.

Alla polpa frullata aggiungiamo un poco d’acqua finché non avrà la consistenza di un succo, aggiungiamo un pizzico di cannella e amalgamiamo per bene il tutto.

A questo punto basta mettere il succo nei vassoi per cubetti di ghiaccio e lasciarli nel congelatore: ed ecco dei deliziosi cubetti di mela e cannella da servire freddi in estate.

In alternativa possiamo scongelarli e usare il succo per insaporire la pappa del nostro Fido.

Conclusioni

Curare l’alimentazione di Fido è il primo passo per assicurargli una vita felice e mantenerlo in buona salute.

I cani possono mangiare le mele?

Spesso diamo per scontate tante cose, come se possa mangiare un certo alimento piuttosto che un altro, senza tener conto di tanti fattori.

Perciò è importante rivolgersi sempre al veterinario, l’unica persona con le competenze e l’esperienza necessarie per darci i migliori consigli.

I cani possono mangiare le mele, le banane e tanti altri frutti e verdure che sono essenziali per introdurre nell’organismo tutti i nutrienti necessari.

E poi sono anche alimenti a dir poco deliziosi e Fido potrà essere solo felice di potersi concedere ogni tanto una “dolce” pausa dalla routine.