Come insegnare al cane a farsi toelettare

Per insegnare al cane a farsi toelettare dobbiamo abituarlo sin da cucciolo ad alcune azioni come spazzolare i denti e tagliare le unghie

Prendersi cura di un cane non vuol dire solo dargli affetto e attenzioni, vuol dire anche pensare alla sua igiene perciò è importante insegnare al cane a farsi toelettare.

La toelettatura è un tassello fondamentale nella cura dell’igiene di Fido, un modo per renderlo più bello, evitare i cattivi odori ma soprattutto mantenerlo in salute.

Sappiamo però che non sempre i cani sono propensi a farsi pulire: se si agitano e si innervosiscono dobbiamo insegnargli a “sopportare” e accettare la pulizia.

Abituare il cane fin da cucciolo

Quando parliamo di toelettatura non ci riferiamo soltanto al classico bagnetto e alla cura del manto di Fido.

spazzolare il pelo del cane

Ci riferiamo anche ad altre azioni quotidiane (ma non solo) come il taglio delle unghie e la pulizia dei denti e delle orecchie.

Per far sì che si abitui a tutte queste azioni, che possono essere un po’ fastidiose, dobbiamo insegnare al cane a farsi toelettare sin da piccolo.

Vale a dire che questi gesti e queste manipolazioni devono diventare qualcosa di familiare per il nostro Fido, sia che siamo noi a farli sia che sia qualcun altro.

L’addestramento inizia in casa

Per insegnare al cane a farsi toelettare senza problemi dobbiamo munirci già in casa di tutti gli “attrezzi del mestiere”.

Parliamo di semplici strumenti per la cura e l’igiene del cane che possiamo acquistare in qualsiasi negozio per animali.

spazzolare un cane piccolo

Prima di tutto dobbiamo munirci di uno spazzolino e un dentifricio appositamente progettato per i nostri amici a quattro zampe, per la cura dei denti.

Poi dobbiamo acquistare un tagliaunghie per cani, per tagliare le unghie di Fido prima che crescano troppo o si incarniscano.

E infine dobbiamo procurarci una spazzola adatta alla lunghezza e al tipo di manto del cane, oltre a prodotti e shampoo specifici per fare il bagno.

Anche in questo caso, come in qualsiasi tipo di addestramento, ci tornano utili snack e dolcetti con cui premiare il cane se si comporta bene e si lascia toelettare.

Tagliare le unghie

Un primo passo per insegnare al cane a farsi toelettare è abituarlo al trattamento delle unghie e delle zampe sin da quando è cucciolo.

Dobbiamo abituarlo a farsi toccare le zampe, cosa che in genere ai cani risulta parecchio fastidiosa.

tagliare le unghie al cane

Aspettiamo che Fido sia rilassato, magari sdraiato in una posizione comoda, e cominciamo a toccargli delicatamente le zampe stringendo i cuscinetti per far uscire le unghie.

Facciamo in modo che il cane associ quest’azione a qualcosa di positivo: se fa il bravo premiamolo con uno dei suoi snack preferiti.

In questo modo capirà che ogni volta che si lascerà toccare le zampe ci sarà una bella sorpresa in serbo per lui!

Quando il nostro cane si è abituato a questa manipolazione, iniziamo pian piano a fargli conoscere il tagliaunghie, in modo che capisca che non c’è da aver paura.

Ovviamente dobbiamo munirci di un tagliaunghie adatto alle dimensioni delle zampe e delle unghie del nostro cane.

A questo punto possiamo iniziare a effettuare il taglio: cominciamo da una zampa, poi pian piano passiamo alle altre e premiamolo ogni volta che ce lo lascia fare.

In poco tempo il cane si lascerà tagliare le unghie con facilità e senza agitarsi e avremo completato il primo passo per insegnare al cane a farsi toelettare.

Pulire i denti

Un altro passaggio importante nella cura e pulizia del nostro cane è la spazzolatura dei denti.

A tal fine dobbiamo abituare il cane a farsi maneggiare la bocca, altra cosa non facile dato che potrebbe avere delle reazioni aggressive, rischiando di farci male.

lavare i denti al cane

Anche in questo caso il segreto sta nell’iniziare ad abituarlo a certe azioni sin da cucciolo, in modo che resti calmo e rilassato ogni volta che gli tocchiamo la bocca.

Una volta abituato a farsi toccare il muso, possiamo iniziare a praticare tutti i passaggi necessari per la cura dell’igiene orale di Fido.

Solleviamo leggermente il labbro e controlliamo che i denti siano integri e non ci siano infiammazioni o corpi estranei nelle gengive.

Dopo l’ispezione della bocca possiamo procedere con la spazzolatura dei denti: proprio come per noi basta usare uno spazzolino e un dentifricio.

All’inizio il cane sarà molto incuriosito da questi attrezzi, ma con un po’ di pazienza capirà che non sono giocattoli e si lascerà pulire i denti senza problemi.

Spazzolare il pelo

Insegnare al cane a farsi toelettare prevede un ultimo punto fondamentale: dobbiamo abituarlo a farsi spazzolare il pelo.

spazzolare il pelo del cane

Questo passaggio è importante nella cura dell’igiene del nostro Fido e non soltanto per un fattore puramente estetico.

Innanzi tutto ci sono razze di cani a pelo lungo che rischiano che il manto si riempia di nodi, causando anche dolore.

Poi spazzolare il pelo del cane ci consente di mantenerlo pulito e lucido e di individuare la presenza di eventuali parassiti, che possono essere pericolosi per la sua salute.

Una volta abituato alla presenza della spazzola, iniziamo a pettinare il pelo molto delicatamente iniziando magari da zone meno fastidiose (come il dorso).

A poco a poco il cane si lascerà pettinare anche nei punti più difficili da raggiungere: basta, come sempre, premiarlo e lodarlo ogni volta che ce lo lascia fare.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati