Come si fa a lavare un cane usando solo rimedi casalinghi?

Prendersi cura di un cane passa anche dalla sua pulizia quotidiana. Ma è possibile lavare un cane con rimedi casalinghi? Ecco qualche prezioso suggerimento

Il momento del bagnetto è sempre un momento molto temuto dai nostri adorati cani, ma è necessario.
Alcuni cuccioli si divertono schizzando acqua ovunque, molti altri invece hanno davvero paura.
Se alcuni scappano impauriti, tanti altri invece si tuffano a capofitto sotto il getto dell’acqua.
Lavare i nostri cani, almeno una volta ogni due settimane, è importantissimo!

Germi, batteri, sporcizia sono sempre in agguato, ci rendiamo conto però che non è sempre facile portare il nostro cane nei negozi di tolettatura per animali.
La nostra vita sempre frenetica ci pone dei limiti ai quali dobbiamo però trovare una soluzione.
La soluzione potrebbe essere quelle di provare a lavare il nostro cane in autonomia e in casa.
Ma come si fa a lavare un cane con rimedi casalinghi? Vediamo insieme!

Lavare il cane usando solo rimedi casalinghi, si può fare?

cane insaponato

Assolutamente sì, possiamo utilizzare metodi e prodotti che non lo disturbano e non sono nocivi per la salute del nostro cane.
In commercio esiste davvero un’ampia scelta di prodotti naturali e biologici che rispettano il manto del nostro cane, proteggono gli occhi e non comportano problemi successivi al bagnetto: come dermatiti o altri problemi alla pelle del nostro cane.
Ma vediamo quali prodotti possiamo utilizzare per lavare il cane usando solo rimedi casalinghi.

Il primo passo da compiere è scegliere una spazzola che sia adatta al pelo del nostro cane, che non abbia le setole troppo dure, ma nemmeno troppo deboli. Cercate sempre di trovare una via di mezzo.
Se il cane viene spazzolato per bene prima del bagno, è un’ottima partenza per pulire al meglio il nostro cucciolo.

Per lavarlo adeguatamente potete scegliere uno shampoo secco: potrete trovarlo comodamente nei negozi specializzati o se avete piacere potreste prepararlo voi in autonomia. Basterà preparare una ciotola con bicarbonato, amido di mai e olio di lavanda.
Creerete in questo modo una polvere particolare che sparsa sul pelo del cane riuscirà a pulirlo e detergerlo senza utilizzare l’acqua.

L’avena può aiutarvi quando avete la necessità di lavare il cane che ha una pelle molto secca.
Frullatela con bicarbonato e acqua calda per avere un prodotto eccezionale e totalmente naturale.

Se invece avete la necessità di lavare il vostro cane con un prodotto che sia anche antibatterico vi basterà utilizzare aceto, acqua e bicarbonato per avere un effetto disinfettante.

Come avete potuto constare, bastano pochi e semplici ingredienti per poter lavare comodamente il nostro cane anche a casa con la certezza di utilizzare prodotti totalmente biologici e che non gli facciano male.

Come fare il bagnato al nostro cane?

cane non vuole fare il bagno

Preparare i prodotti in casa sarà molto divertente, ma sappiate che nulla è più frenetico e allegro del bagnetto in casa per il cane.
Per evitare che il vostro appartamento diventi un campo minato tra peli e pozzanghere d’acqua, vi diamo alcuni suggerimenti preziosi per poter lavare il vostro cane senza fare troppi danni.

Temperatura dell’acqua: prima di qualsiasi procedimento è opportuno valutare adeguatamente la temperatura dell’acqua che non deve mai essere né troppo fredda e ovviamente troppo calda.
Provate con il dorso della vostra mano prima di procedere al bagnetto vero e proprio.

Abituate il vostro cane ai getti d’acqua: molti cuccioli non amano molto l’acqua, anzi alcuni hanno proprio paura.
Abituateli gradualmente anche ai getti d’acqua, ma se non riuscite, cercate di riempire una vasca molto grande di acqua a temperatura adeguata e procedete col bagnetto.

Prima le zampe: prima di ogni cosa cercate di lavare le zampe e poi passare alle altre parti, facendo sempre molta attenzione alla testa, agli occhi e alle orecchie.

Tranquillità: cercate di tranquillizzarlo, sia prima, che durante che dopo.
Premiatelo con uno snack e cercate di assecondare, per quanto vi è possibile i suoi movimenti, per evitare di farvi male voi e di conseguenza fare male anche a lui.

Il mio cane non ama fare il bagno: come mi comporto per farlo stare tranquillo?

cane fa il bagnetto

Purtroppo è molto frequente che ai cani non piaccia assolutamente fare il bagno, cosa fare in questi casi?
Prima di tutto è opportuno capire quali sono le reali motivazioni che inibiscono il cane portandolo ad avere fin troppa paura del bagnetto.
Cercate di comprendere se in realtà durante il bagno si è fatto male e cercate in qualche modo di ripristinare la situazione tranquillizzandolo tutte le volte.

Se il tuo cane associa ad un brutto ricordo l’ingresso in vasca o in giardino per fare il bagno, cerca di riabituarlo a non avere paura.
Uno snack, le carezze e i suoi giochi possono aiutarlo a riacquistare fiducia.
Acquistate anche dei tappetini antiscivolo, sono ottimi per evitare che vi facciate male entrambi.

Un cane ha la necessità di essere lavato molto spesso, ma attenzione a non esagerare perché questo comporterebbe dei rischi soprattutto per la pelle del cane.
La pelle funge da strato protettivo: regola la sua temperatura e lo protegge da cambiamenti climatici troppo bruschi.
Queste proprietà vanno in qualche modo tenute sotto controllo e troppi lavaggi, soprattutto con prodotti aggressivi potrebbero col tempo rovinare la pelle del nostro cane.

Arrossamento e pruriti possono provocare nel cane fastidi anche gravi con conseguenze spiacevoli.
Cercate dunque di fare sempre molta attenzione ai prodotti che scegliete, sia per voi, ma fate attenzione anche ai prodotti utilizzati da chi lava i cani per lavoro.
Se possibile, scegliete prodotti e rimedi totalmente naturali che possono solo dare un contributo prezioso e proteggono decisamente meglio il vostro cucciolo.

Attenzione anche agli effetti successivi al bagnetto, se il vostro cane si gratta continuamente o si lecca con troppa energia vuol dire che i prodotti utilizzati stanno causando una reazione avversa.
L’alopecia areata può essere una grave conseguenza così come lo è anche un’infiammazione di tipo batterico.

In questi casi contattate il vostro veterinario di fiducia che vi darà dei rimedi per poter intervenire tempestivamente evitando il peggio.
Ad ogni modo il momento del bagnetto è davvero un momento che può trasformarsi in un gioco costruttivo e che può rafforzare il vostro rapporto rendendolo ancora una volta unico e veramente speciale.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati