Perché il cane si gratta?

È possibile vedere il cane grattarsi questo a lungo andare potrebbe sfociare in un problema. Ecco i motivi del perché il cane si gratta

cane che si gratta

Molte volte vediamo il nostro cane alzare la zampa posteriore per grattarsi una parte del corpo. Perché il cane si gratta? Grattarsi per i cani è un comportamento normale ma può capitare che inizi a farlo in maniera sovrabbondante.

Se vedete che il vostro cane si gratta con eccessiva frequenza o sfrega ripetutamente una parte del corpo su una superficie, come lo spigolo di un mobile, è palese che questi senta un prurito incessante.

Perché il cane si gratta?

In questo caso il prurito avvertito dai vostri amici a quattro zampe potrebbe essere sintomo di alcune malattie dei cani o di uno dei loro nemici più temibili: le pulci.

Cause più comuni: le pulci

Una delle motivazioni più conosciute e più frequenti del perché il cane si gratta è la presenza di parassiti, come le pulci. Il cane può avvertire un insistente prurito e grattarsi in maniera incontrollata a causa dei morsi delle pulci.

In particolare è la saliva di questi insetti a essere dannosa per il nostro amico. Per questo anche la presenza di una sola pulce potrebbe causare una forte reazione nel cane. Oltre al prurito intenso, le pulci possono spingere il nostro cane a mordersi e leccarsi la coda o le zampe, provocando delle lesioni.

Perché il cane si gratta?

Se osservate questi sintomi nel vostro cane, cercate di non esporlo a luoghi dove più probabilmente si annidano pulci, come boschi o aree per cani. Ma per proteggerlo bisogna soprattutto utilizzare un antiparassitario efficace. È bene chiedere aiuto al veterinario, che saprà consigliarvi l’antiparassitario più adatto al vostro cane tra quelli in commercio (collari, fialette, compresse o spray).

Zecche e prurito del cane

Anche le zecche possono essere una delle cause scatenanti del prurito del nostro cane. Anch’esse come le pulci si nutrono del suo sangue per sopravvivere ed è la loro saliva ad essere particolarmente aggressiva. Per questo il cane comincia a grattarsi con frenesia nella parte in cui viene morso.

Perché il cane si gratta?Anche in questo caso è consigliabile evitare zone in cui è più probabile che prolifichino le zecche, come i parchi o le cucce e consultare il veterinario se il vostro cane presenta sintomi come grattarsi e leccarsi continuamente, perdita di pelo, lesioni e irritazioni cutanee.

Richiedere il consiglio del veterinario è fondamentale soprattutto per la prevenzione contro i parassiti, perché come detto in precedenza, tra i diversi tipi di antiparassitario un professionista ci aiuterà ad individuare quello più adatto alle esigenze del nostro cane.

Gli acari rispondono al perché il cane si gratta

Se vi state chiedendo perché il cane si gratta continuamente, una delle possibile cause potrebbe essere l’infestazione da acari. Gli acari sono molto contagiosi, infatti basta il semplice contatto perché essi si diffondano in altri cani. Ci sono diversi tipi di acari, i più comuni sono acari del prato, sarcoptes, pidocchio masticatore, acari della rogna e gli acari demodex.

Perché il cane si gratta?

Spesso è sufficiente spazzolare il vostro cane per verificare la presenza di questi insetti o delle loro uova ma non sempre sono così visibili, infatti gli acari sono minuscoli. Oltre a grattarsi intensamente, un altro sintomo che può allarmarci sono delle infezioni cutanee da rogna. Queste possono comparire sul corpo del nostro cane, in particolare nelle zone delle ascelle, dell’inguine, dei gomiti e quelle vicine alle orecchie.

Anche in questo caso è necessario rivolgersi ad veterinario se il nostro cane è infestato dagli acari e si deve trattare il disturbo. Ma è sempre meglio proteggere i nostri amici attraverso la prevenzione.

Allergie stagionali tra le cause

Una delle possibili cause del perché il cane si gratta potrebbe essere legata all’ambiente in cui vive o passa qualche ora della giornata, per esempio il parco in cui gioca e sgambetta. Come gli esseri umani infatti, i nostri amici a quattro zampe possono soffrire di reazioni allergiche dovute al contatto, all’inalazione o ingestione di alcuni tipi di piante, fiori o di polline.

Alcuni sintomi possono essere simili ai nostri, come i frequenti starnuti ma nei cani la reazione allergica più frequente è grattarsi nella zona in cui la pelle è irritata o si avverte il prurito. Alcune allergie possono essere stagionali e sono più forti in primavera, estate ed autunno, anche se nelle zone più umide e calde possono resistere l’intero anno.

Perché il cane si gratta?
Le allergie ambientali non riguardano soltanto il mondo fuori le mura domestiche, molti possono essere gli allergeni che spingono il nostro cane a grattarsi, come ad esempio alcuni detersivi che utilizziamo per le pulizie.

Per prevenire una reazione allergica nel vostro cane, è consigliabile spazzolare e tenere pulito il suo manto ed evitare per quanto possibile di esporlo all’ambiente che ne provoca i sintomi.

Allergie alimentari

Le allergie che colpiscono i cani possono anche non essere legate all’ambiente o alla stagionalità ma avere natura alimentare. Il vostro cane può essere particolarmente sensibile ad alcune proteine o cereali e in generale ad alcuni ingredienti presenti nelle sue crocchette e alimenti.

Anche in questo caso i sintomi più frequenti sono un impulso frequente a grattarsi ed irritazioni della pelle. Se pensate che il vostro cane soffra di un’allergia alimentare potrete capirne la causa rivolgendovi al veterinario di fiducia.

Perché il cane si gratta?Diagnosticare un’allergia di natura alimentare ad un cane non è facile, solitamente il professionista vi suggerirà di eliminare degli alimenti dalla dieta del vostro cane per osservarne la reazione, fino a stabilire quale sia l’ingrediente da evitare.

Conclusioni

Il cane si gratta per diversi motivi, potreste pensare subito ai morsi di pulci o zecche ma ci sono molte altre spiegazioni dietro questo comportamento insistente, come le malattie della pelle dei cani. È sempre preferibile proteggere il vostro cane da possibili disturbi attraverso la prevenzione.

Ci sono molti antiparassitari che difendono il cane da diversi tipi di insetti nocivi come le fialette, le compresse, i collari e gli spray. Consultare il veterinario è la cosa più utile in fase di prevenzione, per scegliere il prodotto più efficace al nostro caso. Ma è fondamentale anche per individuare eventuali allergie o infestazioni da parassiti.

Prodotti Consigliati dal nostro Team: