Nocardiosi nel cane: cause, sintomi, cura

La nocardiosi nel cane è una malattia infettiva non comune che colpisce diversi sistemi del corpo. Ecco quali sono le cause, i sintomi e come si cura

La nocardiosi nel cane è una malattia infettiva non comune che colpisce diversi sistemi del corpo tra i quali quello muscolo-scheletrico, nervoso e respiratorio. Ecco quali sono le cause, i sintomi più frequenti e i metodi per curarla.

Cause

La nocardiosi nel cane è un’infezione batterica da nocardia che si trova solitamente tra le piante e nel terreno e può contagiare il cane attraverso ferite aperte, piaghe o per via inalatoria. I batteri che generano solitamente la malattia sono la Nocardia abscessus, la Nocardia asteroides, la Nocardia cyriacigeorgica, la Nocardia farcinica e la Nocardia otitidiscaviarum.

un cane annusa il terreno

La nocardiosi colpisce solitamente i cani immunodepressi o in corso di malattia ma anche i cani di grossa taglia che vivono in spazi aperti. In ogni caso si tratta di una malattia che può colpire tutti i cani, di entrambi sessi e a tutte le età.

Sintomi

I sintomi che indicano la presenza della nocardiosi dipendono dalla localizzazione dell’infezione. Si tratta infatti di una malattia sistemica che può colpire diversi distretti anche in contemporanea. Se per esempio i batteri si annidano nei polmoni la malattia può dare luogo a dispnea, tosse e febbre.

Ma la nocardiosi può colpire anche la pelle causando emaciazione, ferite croniche che non si cicatrizzano, lesioni sottocutanee e gonfiore localizzato nei linfonodi. Se ad essere colpita è la zona orale, l’infezione può causare alitosi, gengivite e persino ulcere.

A questi sintomi si aggiungono anche perdita di peso, apatia, letargia, anoressia e ascessi disseminati anche intracranici e intratoracici. Si tratta di una sintomatologia generalizzata che colpisce solitamente i cani più giovani.

Diagnosi e cura

Per diagnosticare la nocardiosi nel cane il veterinario procederà con un’analisi delle cellule del torace e dell’addome per individuare la causa e localizzazione della malattia. In fase successiva potrebbe anche richiedere un esame a raggi X e l’analisi delle urine per escludere altri tipi di infezioni come quelle da funghi oppure la presenza dei tumori.

cane dal veterinario

Se presenti degli ascessi causati dalla forma disseminata potrebbe essere richiesta la procedura chirurgica. Altrimenti gli esperti solitamente consigliano una terapia a base di antibiotici come amoxicillina e acido clavulanico o a base di sulfamidici e cefalosporine.

In ogni caso si tratta di un’infezione molto grave e qualora individuaste uno o più sintomi di nocardiosi nel cane è sempre consigliabile un’immediata visita veterinaria per evitare complicanze anche gravi.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati