Petechia ed ecchimosi nel cane: quali soluzioni adottare

Quelle insolite macchie sulla pelle di Fido: cosa sono petechia ed ecchimosi nel cane e quali sono le cause della loro presenza

livido sulla pelle del cane

Forse il termine non vi dice nulla ma petechia ed ecchimosi nel cane sono simili ai lividi, causati da lesioni che portano a un sanguinamento interno.

In poche parole in seguito a un urto o a un trauma nell’area interessata si verifica uno scolorimento della pelle o delle mucose.

Differenza tra petechia, ecchimosi e livido

Il livido è una lesione della pelle che provoca la rottura dei vasi sanguigni e lo scolorimento dei tessuti è dovuto alla presenza massiccia di globuli rossi.

Petechia ed ecchimosi nel cane: quali soluzioni adottare

La petechia invece è una piccola macchia rossa o viola causata da piccole emorragie interne.

L’ecchimosi, infine, è una macchia violacea che si forma sotto i tessuti umidi del corpo (le mucose) a livello sottocutaneo.

Sintomi

Sia la petechia che i lividi e le ecchimosi non sono associate a sintomi particolari, anzi spesso si manifestano all’improvviso e senza dolore.

L’unico modo per individuarle è osservarle direttamente sulla pelle del cane.

Cause

Se è vero che nella maggior parte dei casi petechia ed ecchimosi nel cane, così come i lividi, sono causati da traumi e incidenti, altre volte non è così.

Petechia ed ecchimosi nel cane: quali soluzioni adottare

Ci sono delle patologie che possono rendere Fido più predisposto ad avere questi tipi di emorragia.

La prima è la trombocitopenia, una rara malattia autoimmune della coagulazione che può essere indotta da alcuni farmaci o correlata a neoplasia, oppure conseguenza di chemioterapia e linfoma o ancora di avvelenamento.

La trombocitopatia, invece, deriva da disturbi congeniti o acquisiti che influenzano la capacità delle piastrine di aderire ai vasi sanguigni danneggiati.

La terza causa, infine, si può addurre alle malattie vascolari, come la vascolite secondaria da infezione batterica chiamata Rocky Mountain spotted fever (RMSF).

Diagnosi

Quando si individuano queste insolite macchie sulla pelle di Fido per prima cosa occorre rivolgersi al veterinario per un controllo completo.

Petechia ed ecchimosi nel cane: quali soluzioni adottare

Dopo un esame fisico, i test di routine includono un emocromo completo, un profilo biochimico e le analisi delle urine.

L’emocromo può rivelare la presenza di trombocitopenia, con un calo drastico del numero di piastrine e quindi della capacità di coagulazione del sangue.

Un altro test viene effettuato sul midollo osseo: prelevando dei campioni e analizzandoli si può risalire a disfunzioni e malattie.

Petechia ed ecchimosi nel cane: quali soluzioni adottare

Il profilo biochimico è importante perché può rivelare la presenza di malattie dei reni o del fegato, mentre l’analisi delle urine serve a identificare malattie immunomediate.

Altri test che il veterinario può fare sono le radiografie addominali, per valutare le dimensioni di fegato e reni, e gli ultrasuoni addominali per verificare eventuali complicanze in altri organi.

Trattamento

Non c’è un trattamento specifico per curare petechia ed ecchimosi nel cane, dipende sempre dalla causa primaria.

Nei casi più gravi, però, il cane potrebbe essere ricoverato in ospedale per essere idratato o ricevere una trasfusione di sangue o piastrine.

Conclusioni

Come sempre una cosa fondamentale anche in questo caso è evitare il fai da te: medicare il cane senza consultare il veterinario potrebbe aggravare la situazione.

Petechia ed ecchimosi nel cane: quali soluzioni adottare

Per prima cosa ricordiamo di consultare sempre il medico prima di iniziare a somministrare farmaci al nostro Fido.

In ultimo, non appena notiamo petechie, ecchimosi o lividi sulla pelle del cane diminuiamo l’attività fisica per scongiurare ulteriori traumi o lesioni.