Portare il cane a giocare sulla neve: quando e come farlo in sicurezza

Portare il cane a giocare sulla neve è bellissimo, ma siamo sicuri di prendere tutte le precauzioni giuste? Ecco qualche consiglio utile per i padroncini

Portare il cane a giocare sulla neve è uno dei passatempi più belli e divertenti da praticare nella stagione invernale. Sia per chi ha un bel giardino innevato (perché magari vive al nord) che per chi ama organizzare gite in montagna vale la stessa cosa: Fido ama andare sulla neve e correre e rotolarcisi sopra. È candida, soffice ma anche molto fredda e – non dimentichiamolo – può nascondere dei pericoli per la salute del quattrozampe. Vediamo allora dove portare il cane a giocare sulla neve e come attrezzarci per divertirci in totale sicurezza.

Dove portare il cane sulla neve?

Portare il cane a giocare sulla neve: quando e come farlo in sicurezza

Ok, portare il cane a giocare sulla neve è bellissimo. Ma siamo sicuri che tutti i posti vadano bene o dobbiamo sapere qualcosa in più? In linea generale finché ci troviamo nel giardino di casa nessun problema, la domanda sorge quando dobbiamo andare al di là delle mura domestiche. Fido sulla neve ama correre, saltare, rotolarsi e scavare perciò dobbiamo essere sicuri che si tratti di luoghi in cui possiamo tenerlo d’occhio. Non lasciamolo allontanare troppo, anche perché potrebbero esserci punti in cui la neve è più instabile e rischia di cadere in profondità. Poi ci sono anche tratti (specialmente in strada) in cui la  neve viene cosparsa di sale, cosa con cui Fido non deve mai entrare a contatto.

Se per le prime volte vedete il cane un po’ titubante, non preoccupatevi. In fondo immaginate la sensazione di vedere questa grande distesa candida per la prima volta nella vita. Fido ne è semplicemente affascinato e deve prendere confidenza con un paesaggio che non ha mai visto prima di quel momento. Quando sarà pronto – fidatevi – lui stesso inizierà a giocare e divertirsi più non posso e a quel punto possiamo iniziare a usare anche giocattoli per il riporto.

Abbigliamento per il cane sulla neve

Portare il cane a giocare sulla neve: quando e come farlo in sicurezza

I cani non sono animali freddolosi, ma tutto dipende ovviamente dal singolo esemplare. I cani di taglia piccola ad esempio soffrono molto di più il freddo rispetto ai cani di taglia grande. In generale, comunque, dobbiamo procurarci dei capi di abbigliamento adatti ai cani da far indossare a Fido ogni volta che lo portiamo a giocare sulla neve. Per prima cosa acquistiamo una mantellina o un cappottino. Se ne trovano di tutte le taglie e anche con graziosi motivetti e disegnini, ma la cosa fondamentale è che siano impermeabili. In questo modo l’acqua non impregna il mantello e Fido è al sicuro da freddo e umidità.

Pensiamo anche alle zampe del cane che vanno protette proprio come il pelo. Fido poggia sempre le zampe per terra ed è perennemente a contatto con qualsiasi tipo di superficie. Ma il ghiaccio può essere difficile da sopportare perché è…congelato! I cuscinetti potrebbero arrossarsi e gonfiarsi, proprio come succede a noi se tocchiamo la neve senza indossare i guanti. Allora meglio procurarsi delle scarpette da neve per cani oppure una crema alla vasellina da applicare sui cuscinetti. Così Fido ha le zampine protette dall’umidità, dal freddo e anche dal sale (se ce n’è).

Cane e neve, qualche consiglio utile

Portare il cane a giocare sulla neve: quando e come farlo in sicurezza

Salvo le dovute eccezioni, la maggior parte dei cani vive dentro casa al riparo dalle intemperie e soprattutto lontani dalla neve. Quando in inverno nevica le temperature scendono bruscamente e non è esattamente la stessa cosa rispetto a una semplice giornata di pioggia o di vento. Fa davvero freddo e cani abituati a stare sempre in casa possono risentire di questo sbalzo di temperatura. Allora prima di portare il cane a giocare sulla neve facciamo una passeggiata preventiva, in modo che Fido pian piano si abitui al cambio di temperatura. Bastano pochi minuti anche davanti casa e in questo modo evitiamo che il povero Fido inizi a tremare per il troppo freddo.

Un’altra cosa importantissima è non portare mai sulla neve un cane con il pelo tosato o tagliato. Il mantello non è soltanto bello da vedere e – che sia lungo o corto, liscio o riccio – funge da protezione e da barriera termoregolatrice per le alte e basse temperature. Un cane privo di pelo soffrirebbe tantissimo sulla neve, perciò portarlo a giocarci non è una buona idea. Magari penserete che tagliando il pelo evitiamo che si ghiacci: sbagliato. Meglio che Fido lo abbia, sta a noi dopo pettinarlo con un po’ di pazienza e sciogliere la patina di ghiaccio che vi si è formata.

In ultimo non dimentichiamo che la neve cancella le tracce olfattive degli altri cani, ma anche delle persone e degli animali in generale. Perciò portare il cane a giocare sulla neve non è esattamente come andare al parco. Fido sulla neve può perdere facilmente l’orientamento, quindi occhio a tenerlo sempre vicino a noi e, se ci troviamo in spazi molto ampi, muniamoci di collare (o pettorina) e guinzaglio.

Perché i cani si rotolano nella neve?

Portare il cane a giocare sulla neve: quando e come farlo in sicurezza

Chiedersi perché un cane si rotola sulla neve è come domandarsi perché ogni giorno sorge il sole. È ovvio che a Fido piaccia la neve! Tutti amano rotolarsi sulla neve, sia da bambini che da adulti, perciò il cane non è certo da meno. La neve è fresca e morbida e forma una grandissima distesa candida che è un invito a nozze per chiunque.

L’unica cosa a cui dobbiamo prestare attenzione, come abbiamo già accennato, sono i pericoli che possono nascondersi tra la coltre bianca. Il freddo è pericoloso, ma per questo abbiamo a disposizione vestitini e protezioni per il cane d’inverno. Anche il ghiaccio lo è e infatti dobbiamo stare attenti che Fido non scivoli e prenda qualche brutta storta. Anche in questo caso possiamo acquistare scarpine con le gommine antiscivolo che evitano spiacevoli incidenti.

Ma il pericolo più grande associato alla neve per i nostri quattrozampe è il sale. Quello che, in sostanza, viene gettato per terra per rendere il manto meno scivoloso ed evitare che persone e macchine perdano attrito. In realtà non si tratta di semplice sale, ma di un miscuglio di sostanze chimiche cristallizzate insieme che possono fare molto male a Fido. Da un lato possono irritare zampe e cuscinetti, perciò è meglio mettergli delle scarpette protettive. Dall’altra, però, i cristalli di sale sono un pericolo quando Fido mangia la neve, cosa che a tutti i cani piace tantissimo. Ingerendo queste sostanze chimiche il cane rischia di stare davvero molto male al punto da causare problemi al fegato.

Articoli correlati