Come pulire un cucciolo di cane quando non può fare il bagno?

Anche quando un cucciolo di cane non può fare il bagno lo si può pulire in modo efficace. Vi riveliamo qui i modi migliori per farlo.

Fare il bagnetto al proprio cane è un’operazione che molte persone si risparmierebbero volentieri. Sembra infatti che i nostri amici a quattro zampe amino giocare e correre all’aria aperta, e persino rotolarsi nel fango; ma quando si tratta di ripulirsi, moltissimi di loro oppongono una forte resistenza. Nonostante questo, ogni padrone che si rispetti si ritrova a sfidare l’estremo disappunto del suo Fido pur di mantenerlo pulito.

Esistono però delle circostanze nelle quali questa attività tanto detestata è fuori discussione. Come fare allora a tenere alla larga sporcizia e cattivi odori da casa nostra e soprattutto dal nostro cagnolino? Ne parliamo proprio qui, spiegandovi come pulire un cucciolo di cane quando non può fare il bagno.

Il bagnetto, un nemico giurato

cucciolo di cane fa il bagnetto

Possono esserci tante ragioni per le quali un cane non vuole fare il bagno: magari non gli piace essere toccato in modo così insistente per tutto quel tempo, anche se per il suo bene; forse la temperatura dell’acqua non è proprio di suo gradimento, poiché troppo calda o troppo fredda; o ancora, i prodotti usati per lavarlo potrebbero avere un odore troppo forte che gli provoca fastidio; o peggio, essi gli irritano la pelle.

Più semplicemente, il nostro cagnolino potrebbe essere particolarmente sensibile e stressarsi anche per un’attività apparentemente banale come questa. Qualunque sia la ragione, il bagnetto sembra una delle operazioni più universalmente odiate dalla popolazione canina; e questo vale anche per molti cuccioli. Eppure, la loro igiene è più importante di tutto questo

Esistono poi anche tante ragioni per le quali non è assolutamente il caso di procedere con un bagnetto al nostro cucciolo: ragioni logistiche, dovute alla mancanza degli ambienti o degli strumenti giusti; e anche ragioni più serie, che potrebbero farvi rimpiangere le volte in cui Fido vi metteva il muso o si dimenava in acqua talmente tanto da fare il bagno anche a voi.

Magari il vostro cucciolo è stato appena sottoposto a un intervento chirurgico, o ha riportato delle lesioni di qualche tipo; alcune zone del suo corpo potrebbero essere particolarmente sensibili, e non andrebbero bagnate. Quale sia la causa scatenante di questa situazione, state tranquilli: avete a disposizione delle alternative valide per tenerlo pulito.

Tante alternative possibili

cagnolino disteso sul tappeto

La prima soluzione che vi forniamo consiste nel procurarvi dello shampoo secco: per sua stessa definizione, questo tipo di detergente non necessita di acqua e servirà comunque allo scopo di pulire il vostro cucciolo. È un prodotto dermatologicamente testato per la pelle di un cane; potete trovarne vari tipi in commercio e scegliere quello che più fa al caso vostro, a seconda delle vostre esigenze specifiche.

Potete però anche utilizzare del semplice bicarbonato che probabilmente avrete già in casa: cospargetelo sul pelo del vostro Fido (senza esagerare) e spazzolatelo via dopo averlo lasciato agire per circa un minuto. Il bicarbonato disinfetterà il suo pelo ed eliminerà i cattivi odori, ripristinando il pH naturale della sua pelle. Consigliamo però di evitare muso, orecchie e le zone più sensibili.

Per queste aree sono più indicate le salviette per cani. Lo specifichiamo perché non tutte le salviette sono uguali e quindi non tutte avranno un effetto benefico sul nostro cucciolo. Noi tendiamo ad esempio a farci tentare da quelle profumate, che però con le loro forti fragranze potrebbero infastidire l’olfatto fine di Bau. Un discorso simile vale per quelle disinfettanti, che potrebbero contenere sostanze chimiche troppo aggressive per la sua pelle. Le salviette per neonati potrebbero fare al caso suo, poiché imbevute di sostanze emollienti per la pelle; fate comunque caso alla composizione del prodotto e assicuratevi che tra gli ingredienti non vi siano sostanze tossiche per un cane.

Se non siete provvisti di salviette potete anche utilizzare dei semplici panni bagnati di acqua tiepida, purché siano morbidi e delicati sulla sua pelle. Per eliminare velocemente i cattivi odori potete mescolare aceto e limone in un contenitore spray e spruzzarne piccole dosi in aree circoscritte del corpo di Fido, per poi spazzolargli accuratamente il pelo.

Suggerimenti utili

cucciolo di golden retriever

Oltre a queste soluzioni, tra le quali sceglierete quella che più si adatta alle vostre esigenze, vi forniamo anche qualche accorgimento da seguire per migliorare l’igiene del vostro piccolo amico. Innanzitutto raccomandiamo la massima delicatezza: sappiamo che molto spesso le operazioni di pulizia sono sgradite sia a chi le compie che a chi le subisce; ma la nostra priorità deve essere quella di mettere a suo agio lui. Coccolatelo, parlategli dolcemente e siate gentili – ma rigorosi – nella vostra pulizia. In questo modo eviterete di stressarlo e lo abituerete più facilmente a un’attività che lo accompagnerà per tutta la vita.

Un altro consiglio, che dovrebbe essere scontato, è quello di spazzolare frequentemente il pelo del vostro cucciolo. Si tratta di un’altra fase della pulizia che potrebbe non andargli a genio, e proprio per questo dovete abituarlo a sopportarla il prima possibile. Un pelo ben spazzolato e privo di nodi resterà lucente e in buone condizioni più a lungo; e soprattutto, quando Bau tornerà a giocare all’aria aperta, tratterrà meno sporcizia e parassiti.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati