Anemia e problemi renali nel cane: cosa sapere

Anemia e problemi renali nel cane possono coesistere. La sintomatologia è molto varia per cui sarà necessario eseguire diversi esami per accertarne la causa

Associare l’anemia e i problemi renali nel cane non è inconsueto. Una diagnosi precoce può essere fondamentale per evitare esacerbazioni di malattia e la comparsa di gravi complicanze.

Cause

I problemi renali causano anemia nel caso in cui un rene danneggiato non riesca a produrre una quantità di eritropoietina, l’ormone che nei reni è deputato alla produzione di globuli rossi. La mancanza quindi questo ormone non farà che provare inevitabilmente anemia nel cane.

Questa specifica tipologia di anemia si riscontra principalmente nei cani anziani o di mezza età anche se ad esserne colpiti possono essere anche i cani più giovani.

un cane anziano viene accarezzato

Le cause più frequenti di anemia e problemi renali nel cane sono di natura genetica o congenita nei casi di cuccioli nati con queste patologie. Ma si può trattare di forme acquisite nel tempo a causa di infezioni, carenza di ferro, tumore, perdita di sangue attraverso l’apparanto digerente. A queste situazione si possono anche aggiungere malattie che causano l’interruzione della produzione di globuli rossi.

Sintomi

Nel caso di anemia provocata da problemi renali la sintomatologia è mista e può comprendere letargia, affaticamento, debolezza e perdita di peso. A questi effetti si possono aggiungere anche depressione, apatia, cambiamenti comportamentali e persino intolleranza al freddo.

cane sdraiato sul tappeto

Gli esperti inoltre hanno notato, in caso della concomitanza di queste due patologie, anche una respirazione rapida detta tachipnea e un’accelerazione del battito cardiaco detta appunto tachicardia. In alcuni casi si possono manifestare sincope o svenimento e convulsioni.

Diagnosi

Dopo aver descritto la storia clinica completa al veterinario, questi richiederà un profilo ematico completo, un profilo ematico chimico, un esame emocromocitometrico completo e un’analisi delle urine.

Dall’analisi di questi test si potranno trarre importanti informazioni che possano escludere la presenza di altre malattie. Ma potranno fornire anche dettagli sulla causa dell’insufficienza renale e sul livello dell’anemia ad essa connessa.

visita del battito cardiaco al cane

Il medico quindi indagherà sul livello di eritropoietina nel sangue per capire l’origine della malattia e per farlo utilizzerà dei test specifici. A questi esami potrebbe aggiungersi anche un esame del midollo osseo per valutarne le funzioni.

Anche l’uso di raggi X e di un’ecografia possono essere utili per evidenziare eventuali anomali nella funzionalità dei reni. Gli ultrasuoni invece potrebbero aiutare a rilevare possibili irregolarità nelle dimensioni dei reni, indizio della presenza di insufficienza renale cronica.

Cura

L’insufficienza renale cronica, e con essa l’anemia correlata, possono essere curati in principal modo con una terapia farmacologica a base di integratori di vitamine del gruppo B in aggiunta a dosi di eritropoietina.

un cane fa una trasfusione

Anche l’alimentazione può contribuire nella gestione della patologia. È necessario infatti somministrare cibi con un basso contenuto proteico e con elevati livelli di fosforo come il pesce.

In alcuni casi poi potrebbe essere necessaria una terapia a base di fluidi in quanto, tra gli effetti più comuni dell’insufficienza renale, c’è anche la disidratazione causata, nelle fasi avanzate, a vomito e diarrea.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati