Barboncino, carattere e temperamento: cosa sapere su questa razza

Quali sono i punti essenziali da dover conoscere quando si parla di Barboncino e del suo carattere? Descriviamo il suo temperamento e cerchiamo di capire al meglio qualche dettaglio su questo cane dal pelo riccio

barboncino su due zampe

Quanto conosciamo i nostri piccoli amici a 4 zampe? Ci sono degli elementi essenziali da cui non si può prescindere? Ecco qualche informazione sul carattere del Barboncino e sulla sua indole più profonda.

Barboncino: indole e temperamento

Barboncino, carattere e temperamento: cosa sapere su questa razza

Cosa c’è da sapere sul carattere del Barboncino? Quali sono gli elementi essenziali che ci descrivono al meglio il suo temperamento e ci danno informazioni sulla sua indole?

Qualora decidessimo di adottare un cane di questa razza, dobbiamo sicuramente essere consapevoli di una cosa: Il Barboncino è il classico e perfetto cane d’appartamento.

Facciamo una precisione iniziale su di lui: il Barboncino in realtà non è una vera e propria razza, o meglio non è ufficialmente riconosciuta da alcuna associazione internazionale. Questo, però, non significa che non sia conosciuta, anzi: è una delle tipologie di cani più diffuse al mondo.

Come si è arrivato al termine “barboncino” che, a primo impatto, potrebbe sembrare avere una sfumatura di dolcezza e tenerezza? Sicuramente, quello che dobbiamo sapere è l’origine di questa definizione.

Il Barboncino, infatti, non è altro che la “riduzione in scala” della razza ufficiale, quella del Barbone. Quest’ultima, in base a quanto afferma lo standard, presenta 4 taglie: grande, media, nana, toy.

Dal momento che, dunque, esistono diverse grandezze del Barbone, le ultime 2 delle quali sono piccole, super dolci e tenerissime, si è deciso di chiamarle con questo nuovo e tenero nome.

Già da tale breve storiella riguardo la nascita del nome possiamo ben intuire l’indole del cane: il Barboncino, oltre ad essere carino e grazioso alla vista, è anche affettuosissimo, sensibile, amorevole e affabile.

Ecco, quindi, che prendere un Barboncino in casa con noi diventa una scelta davvero simpatica e di certo giusta per chi volesse una dolce compagnia. La sua indole da perfetto compagno di viaggio si fa sentire in ogni momento della giornata.

Carattere del Barboncino: a chi è adatto?

Barboncino, carattere e temperamento: cosa sapere su questa razza

Il Barboncino, infatti, si affeziona facilmente a ogni membro della famiglia, bambini e anziani compresi. Anzi, i più piccoli diventano ben presto i suoi preferiti in quanto potenziali amici con cui scambiarsi tenerezze, ma soprattutto con cui trascorrere le giornate alla volta del divertimento e dei giochi.

È abbastanza intelligente, inoltre, da capire che essi vanno trattati con riguardo, delicatezza e attenzione. Però, c’è una condizione sulla base della quale il Barboncino vuole instaurare la sua relazione di amicizia: esattamente come lui cerca di rispettare i bimbi, allo stesso modo pretende che loro facciano lo stesso con lui.

Qualora si riuscisse a scendere a patti, il gioco è fatto: il rapporto che si instaura fra un Barboncino e i più piccoli della famiglia sarà splendido, simbiotico e duraturo nel tempo.

Il carattere esuberante del Barboncino, infatti, lo rende iper-attivo e sempre pronto ai giochi, alle passeggiate, alle avventure in dolce compagnia. Adora farsi due passi con i suoi padroncini nei parchi, conoscere tutti i luoghi, i nuovi odori e nuovi ambienti da visitare e da scoprire.

Anche per gli anziani è un ottimo elemento, capace di dare tante compagnia, di intrattenere le giornate molto spesso noiose e di portare quel tocco di gioia e serenità che a volte, purtroppo, viene meno.

Una verità, però, dalla quale non si può prescindere è questa: non va mai sottovalutato il suo bisogno di movimento! Dunque, la cosa essenziale è ricordarsi di farlo uscire spesso al fine di permettergli di sfogare le sue energie e di divertirsi.

Un’altra preoccupazione di cui dobbiamo tener conto è questa: il Barboncino, essendo molto sensibile e delicato, tollera male i rumori troppo forti o i comportamenti bruschi.

Tutto ciò potrebbe inquietarlo, impaurirlo e preoccuparlo. Dunque, per una sua più generale tranquillità, sarebbe bene evitare, quando possibile, di assumere atteggiamenti imponenti o di sottoporlo a caos eccessivo.

Come si pone con gli sconosciuti?

Barboncino, carattere e temperamento: cosa sapere su questa razza

Qual è, invece, l’atteggiamento del Barboncino nei confronti degli sconosciuti? Di cosa si preoccupa questo piccolo esemplare dal pelo riccio quando si trova di fronte a persone che non conosce? Cerchiamo di rispondere a questi quesiti.

Il Barboncino, tendenzialmente, è un cane affettuoso e socievole, che non si fa problemi ad entrare in confidenza con l’uomo, con quella che sarà la sua famiglia umana per tutta la vita, con ogni componente del nucleo.

Ora, però, c’è da fare una precisazione: nei confronti degli estranei, ha bisogno di tempo. Spieghiamoci meglio. Il Barboncino sembra essere un po’ diffidente verso coloro che reputa “sconosciuti” in quanto non riesce a dare fiducia in modo, per così dire, gratuito.

Prima di dare confidenza a qualcuno e di aprire il suo cuore alle persone, il Barboncino deve essere sicuro ad un buon 90% che colui che ha di fronte saprà trattarlo come vorrebbe.

Ecco perché, allora, in un primo momento il Barboncino potrebbe risultare un po’ scostante verso gli estranei. Questo suo atteggiamento, è chiaro, non sfocerebbe mai in comportamenti aggressivi, anche perché questi non fanno neanche parte della sua più profonda indole.

Come agisce, allora, il Barboncino, quando si trova in compagnia di persone che non conosce? Potrebbe isolarsi, allontanarsi o non dare confidenza finché non percepirà la creazione di una zona di confort in cui accomodarsi.

Qual è il segreto per gestire tale situazione? La socializzazione precoce. Essendo il Barboncino un cagnolino dolcissimo, disponibile e intelligente da capire davvero qualunque cosa, non è affatto difficile cercare di spiegargli qualche piccola regoletta.

Anche l’educazione, infatti, può avvenire in modo sereno e pacifico. Ecco dunque che, agendo fin dalla tenerissima età e abituandolo alla conoscenza di persone sempre nuove, il Barboncino giovane adulto sarà pronto a fare nuove amicizie senza pregiudizi.

Se abituato al meglio, non potrà che accogliere con dolcezza e felicità qualunque ospite in casa. Oltre a questo, sarà anche molto più disponibile con le persone incontrate in giro o con altri eventuali animaletti in cui si imbatte.

Come si pone con altri animali?

Barboncino, carattere e temperamento: cosa sapere su questa razza

Il Barboncino è un cane molto dolce e disponibile anche nei confronti di altri animali, che essi siano nuovi componenti del nucleo familiare, o nuovi amici incontrati al parco.

Il carattere del Barboncino è forte e deciso: è pronto ad accogliere a braccia aperte qualunque altro amico animaletto, purché quest’ultimo lo rispetti e sia altrettanto carino nei suoi confronti.

Ci sono alcune cose di cui dobbiamo preoccuparci quando abbiamo più di un animaletto in casa. Dedicare a tutti lo stesso identico tempo, dare le stesse attenzioni, avere le stesse cure e organizzare e concedere tutto ciò che serve.

Il Barboncino, allora, è un ottimo cane d’appartamento, che riesce ad entrare in confidenza con tutti e a trovare facilmente il suo posto nella famiglia, a suon di coccole, tenerezze, intelligenza.