Foruncolosi interdigitale del cane: cos’è e cosa bisogna fare

Una patologia complessa che può colpire i nostri animali domestici. Scopriamo cos’è la foruncolosi interdigitale del cane

Foruncolosi interdigitale del cane

La foruncolosi interdigitale del cane è una patologia piuttosto complessa che può colpire i nostri cuccioli a quattro zampe. Si manifesta con eritema, edema, pustole emorragiche, ulcere e noduli simili a cisti.

Il suo nome deriva dal luogo in cui compaiano, interessano infatti gli spazi interdigitali e altre aree podali di uno o già arti.

Foruncolosi interdigitale del cane: cos'è e cosa bisogna fare

Cause della foruncolosi interdigitale del cane

La causa delle infezioni podali talvolta rimane sconosciuta anche perché i fattori correlati scatenanti sono molti e non sempre facili da identificare.

Foruncolosi interdigitale del cane: cos'è e cosa bisogna fare

Tra questi ripetuti traumi locali, scarico del peso, neoplasie, corpi estranei, dermatite del cane irritativa o allergica da contatto, malattie allergiche, ipotiroidismo, demodicosi.

Terapia e gestione clinica

È necessario intervenire in maniera rapida e precoce quando si sposata di questa patologia così complessa, questo perché le lesioni già presenti sul corpo del nostro cane lo predispongono inevitabilmente a nuove infezioni che rendono poi complicate le ricerche della cause della malattia. Trattandosi poi di zone particolarmente delicate, quelle colpite, il rischio di nuove infezioni batteriche è piuttosto concreto. La scelta dell’antibiotico, come cura, è di sola competenza veterinaria.

Foruncolosi interdigitale del cane: cos'è e cosa bisogna fare

Il veterinario specializzato solitamente dopo la diagnosi procede con la somministrazione di una terapia antibiotica piuttosto lunga che dura dalle 8 alle 12 settimane. Anche se apparentemente il cane sembra stia guarendo, dobbiamo ricordare che gli strati superficiali cutanei si rimarginano molto prima, ma la vera cura sta nella risoluzione dell’infezione presente nel derma profondo.

Cosa succede dopo la cura

Spesso, quando si combatte contro la foruncolosi interdigitale del cane, si può avere una ricaduta. Quello che può confortare i genitori canini è che non si tratta di una recidiva quando più di una manta guarigione causata forse dalla sospensione anticipata dell’antibiotico.

Il nostro compito in questo caso è quello di supportare la guarigione delle zone lesionate del cane attraverso una gestione ordinaria della zampa interessata con la pulizia ad ogni uscita e il controllo della condizione della cute.

La terapia topica

Un cane che soffre di foruncolosi interdigitale si sentirà spesso a disagio per la limitazione delle attività che è solito fare, ecco perché se il nostro cucciolo soffre di questa patologia può essere un cane stressato.

Se questa patologia si manifesta, la terapia topica resta di grande beneficio perché aiuta a ridurre o eliminare i batteri che hanno proliferato nella zona infetta. Di solito antisettici o antibiotici in formulazioni gel,  pomata o unguento possono essere sufficienti a risolvere l’infezione.