Gastroenterite linfocitico-plasmocitica nel cane: cos’è e cosa fare

La gastroenterite linfocitico-plasmocitica nel cane, porta a gravi condizioni fisiche come disidratazione ed eccessiva perdita di peso. Scopriamo qualcosa in più.

cani con spese veterinarie alte

Questa patologia può causare dei danni significativi. Una diagnosi tempestiva limita i danni. Come riconoscere la gastroenterite linfocitico-plasmocitica nel cane?

Colpisce l’intestino di Fido e il trattamento prevede il ricovero. Nei casi meno gravi potrebbe trattarsi di un’allergia e una dieta specializzata rimuove il problema.

Cosa è

L’enterite linfocitico-plasmocitica nel cane è l’infiammazione intestinale più comune nei quattro zampe.

Può essere strettamente correlata a delle allergie alimentari, oppure, a volte, dipende dal fatto che alcune razze sono più propense a svilupparla, come nel caso dello Shar Pei.

Il sintomo più comune è la diarrea, ma oltre questo, il cane con enterite linfo-plasmocitica presenterà vomito.

Gastroenterite linfocitico-plasmocitica nel cane: cos'è e cosa fare

In quanto alla cura di questo tipo di enteriti, alcuni cani migliorano i propri sintomi o addirittura guariscono seguendo una dieta ipoallergenica.

Può anche essere che necessitino antibiotici o farmaci immunosoppressori, per cui dovrà essere il veterinario a prescrivere la cura più adatta.

Sintomi

I sintomi in caso di gastroenterite linfocitico-plasmocitica nel cane variano notevolmente da paziente a paziente, a seconda della gravità della malattia e dell’organo che viene colpito nello specifico.

I sintomi più comuni e facilmente riconoscibili includono:

Gastroenterite linfocitico-plasmocitica nel cane: cos'è e cosa fare

  • Vomito intermittente e cronico
  • Diarrea cronica
  • Perdita di appetito
  • Perdita di peso a lungo termine
  • Sangue nelle feci (rosso)
  • Tosse con macchie di sangue
  • Presenza di sangue nel vomito

Cause

Tra le cause scatenanti e riconosciute troviamo sicuramente:

Gastroenterite linfocitico-plasmocitica nel cane: cos'è e cosa fare

  • Predisposizione genetica
  • Infezioni batteriche e parassitarie
  • Popolazioni batteriche intestinali eventualmente alterate e alterazioni immunitarie
  • Può essere correlato ad allergie alimentari. Tra queste: proteine ​​della carne, additivi alimentari, coloranti artificiali, conservanti, proteine ​​del latte e glutine

Diagnosi

Il veterinario si informerà circa precedenti ed insorgenza dei sintomi della gastroenterite linfocitico-plasmocitica nel cane.

Il primo controllo da effettuare riguarda delle analisi di routine. Queste includono un profilo biochimico, un emocromo completo e un esame delle urine.

Gastroenterite linfocitico-plasmocitica nel cane: cos'è e cosa fare

In base ai risultati ottenuti, il veterinario può optare per il prelievo di un campione di tessuto intestinale da analizzare e può approfondire la ricerca di eventuali patologie del pancreas o della tiroide del cane.

Inoltre, verrà prelevato un campione fecale per l’analisi microscopica, per verificare la presenza di parassiti.

Trattamento

Il veterinario terrà il cane in ospedale se è gravemente disidratato a causa di vomito cronico e diarrea.

Da quel momento il dottore somministrerà liquidi per via endovenosa.

Gastroenterite linfocitico-plasmocitica nel cane: cos'è e cosa fare

Nello stesso tempo, se è gravemente sottopeso, il veterinario può inserire una cannula gastrica per nutrirlo.

A seconda della causa sottostante, è possibile che venga proposta una dieta personalizzata.

Prodotti Consigliati dal nostro Team: