Basset Artésien Normand e bambini, vanno d’accordo? Che cosa sapere

Cosa sappiamo riguardo il rapporto del Basset Artésien Normand con i bambini? Riescono ad essere amici? Come si comporta un cucciolone del genere con i più piccoli della famiglia? Ecco qualche informazione utile.

basset orecchie lunghe

Cosa sappiamo del rapporto fra un Basset Artésien Normand e i bambini? Qual il segreto per una buona convivenza fra i due? Di cosa dobbiamo preoccuparci al fine di farli socializzare al meglio? Ecco qualche informazione che ci aiuta a scoprire come si comporta questo simpatico cagnolone.

Basset Artésien Normand: come si comporta coi bambini?

Basset Artésien Normand e bambini, vanno d'accordo? Che cosa sapere

Esemplare di Basset Artésien Normand, fonte: Instagram, kinzaraven

Cosa sappiamo del carattere di un Basset Artésien Normand? Qual è il suo temperamento? E soprattutto: è abituato a stare in dolce compagnia dell’uomo oppure non è per niente disponibile al dialogo? Scopriamo insieme qualcosa sul suo conto.

La prima cosa da considerare è questa: il Basset nasce e cresce come animale da caccia. Infatti, fu creato da alcuni appassionati a seguito di vari incroci proprio con lo scopo di ottenere un esemplare che avesse tutte le caratteristiche essenziali per la caccia.

Soprattutto, si cercava un cane che fosse ottimo per la caccia di prede di piccole dimensioni che si andavano ad annidare nel bel mezzo della bassa vegetazione piena di rovi e cespugli.

Ecco, dunque, che possiamo già trarre la prima conclusione. Il Basset è da sempre stato abituato ad avere un rapporto con l’uomo, poiché è sempre stato addestrato ed educato per sostenere le battute di caccia.

Non si può di certo dire, dunque, che lui non sia un cane adatto al dialogo con l’uomo. È un esemplare che può tranquillamente convivere con amici sia umani che animali e trascorrere le sue giornate in un appartamento.

Tuttavia, c’è una condizione che deve assolutamente essere rispettata: deve sempre avere tanto spazio per poter correre e scorrazzare liberamente.

Dunque, se vivessimo in un appartamento, dovremmo tener SEMPRE presente l’idea di portarlo a spasso almeno due volte al giorno. Se invece avessimo una casa di campagna, tanto meglio! Lui ne trarrà ancora più beneficio.

Allora, veniamo adesso al focus della questione: come si pone il Basset Artésien Normand con i bambini? Lui è un cane iperattivo, sempre pronto ad andare all’avventura e super divertente, simpatico e buffo e disponibile al divertimento a qualunque ora del giorno.

I bambini, quindi, possono diventare davvero i suoi migliori amici. Lui vede in loro dei possibili compagni di gioco con cui condividere ogni singolo momento della sua quotidianità.

Infatti, essendo molto propenso a correre, divertirsi e andare alla ricerca di luoghi sempre nuovi da esplorare, i più piccoli sono davvero quello che più fa per lui.

Anche in questo caso, però, c’è una clausola che deve essere necessariamente rispettata! Come lui si impegnerà al massimo per rispettare i più piccoli, pretenderà altrettanto da loro!

Infatti, quello che conta per stabilire un ottimo rapporto fra un Basset Artésien Normand e i bambini è tranquillità, rispetto reciproco, sintonia, affetto.

Il Basset Artésien Normand, se stimato e rispettato a dovere, sarà il migliore cagnolone che potremmo mai desiderare. I nostri piccolini, dunque, saranno altrettanto contenti di poter trascorrere qualche momento di relax in sua compagnia.

Inoltre, lui si porrà in modo dolcissimo con loro, li proteggerà a qualunque costo e si impegnerà a fare in modo che loro siano tenuti sempre al sicuro.

Educazione e addestramento: cosa sapere

Basset Artésien Normand e bambini, vanno d'accordo? Che cosa sapere

Ora cerchiamo di capire un altro importante fattore: è difficile educare un Basset Artésien Normand? Come ci si può prendere cura al meglio di lui? Oltre ad avere un ottimo rapporto con i più piccoli, il Basset fa amicizia davvero con l’intera famiglia, senza eccezioni.

Educarlo un minimo a rispettare gli orari e le esigenze della casa, insomma, non sarà per niente difficile. Ovviamente, è bene che la socializzazione avvenga sempre in tenerissima età, in quanto è più facile gestire un cucciolo e insegnargli le regole fin da piccolissimo. Il suo apprendimento avverrà in modo più disponibile, più veloce e la riuscita sarà di certo migliore.

Il temperamento del Basset è molto tranquillo, dolce e affettuoso: non manifesta mai aggressività, nemmeno quando viene sgridato perché ha combinato qualcosa di “sbagliato”.

L’addestramento è semplice: lui si fida facilmente delle persone che si comportano bene con lui, poiché è abbastanza intelligente da imparare a distinguere le situazioni tranquille da quelle di pericolo.

Non si avranno molte difficoltà, quindi, nell’insegnargli qualche piccolo comando o regoletta da seguire. Questo è fondamentale non soltanto per gestire il suo atteggiamento in casa, ma anche per farsi dare più retta durante le battute di caccia.

I bambini, inoltre, vanno trattati con delicatezza e prudenza: questo deve essere presto insegnato al Basset (come agli stessi piccini di famiglia). Un rapporto equilibrato è sempre quello che ci vuole!

Attività preferite: cosa ama fare

Basset Artésien Normand e bambini, vanno d'accordo? Che cosa sapere

Esemplare di Basset Artésien Normand, fonte: Instagram, syloya

Il Basset, come già sottolineato, adora tantissimo muoversi, camminare, correre: fosse per lui, non si stancherebbe mai e lo farebbe per tutto il giorno senza freni.

Oltre al fatto che si diverte tantissimo a dedicare qualche ora del suo tempo allo scorrazzare felicemente, tutto ciò gli torna anche utile per lo stato di salute.

Essendo, infatti, un cane sempre abituato alla caccia e dunque al movimento costante e perenne, ha sviluppato una particolare propensione alla tonicità dei muscoli.

Il suo corpo, infatti, è talmente avvezzo al moto che non può farne a meno. Altrimenti, il suo organismo potrebbe anche reagire in modo negativo. Ad esempio, è ben noto che i Basset siano molto propensi all’ingrasso: è facile che il loro peso-forma muti, cresca e cada nel circolo vizioso dell’obesità.

Come si può sopperire a tutto questo, al fine di evitare che il nostro cucciolone ne risenta in modo irreversibile? Sicuramente preoccuparsi di farlo muovere quotidianamente è uno dei primi passi importantissimi.

In riferimento a questo contesto, inoltre, potremmo fare un appunto di non poco conto. Come rispondiamo alla domanda “si trova bene il Basset Artésien Normand in compagnia dei bambini”?

Ecco un riscontro possibile: il rapporto che si può instaurare fra i due è davvero eccezionale. Ma come si ricollega tutto questo alla sua attività preferita, quale non solo la caccia, ma il movimento in generale?

I bambini sono spesso esuberanti, divertenti, vivaci, espansivi: proprio quello che ci vuole per far svagare e spassare il nostro cucciolone.

Il suo benessere fisico e psichico potrebbero essere ricompensati dall’amicizia con i più piccoli di casa. La loro voglia di vivere e di fare cose continuamente non potrà che influire positivamente sul carattere e sul temperamento del Basset.