Basset Hound, toelettatura: trucchi e consigli per un pelo luminoso e sempre in ordine

Basset Hound e toelettatura? Vediamo nel dettaglio qualche informazione utile riguardo questa particolare e fondamentale pratica.

basset hound sguardo intenso

Cosa sapere sulla toelettatura del Basset Hound? Di cosa dobbiamo tenere presente quando andiamo a prenderci cura del corpo di un cane di tale razza? Ci sono delle informazioni particolarmente importanti da conoscere? Scopriamolo insieme.

Basset Hound: prendersi cura del suo corpo

Basset Hound, toelettatura: trucchi e consigli per un pelo luminoso e sempre in ordine

Chi è il Basset Hound? È un cagnolone particolarmente sensibile e delicato, oppure il suo corpo, massiccio e resistente come appare, è davvero una roccia, quale sembra?

Il Basset Hound è un cane ufficialmente riconosciuto dalla FCI, la federazione internazionale delle associazioni di allevatori canini. Appartiene al Gruppo 6, Segugi e cani per pista di sangue, alla Sezione 1A, Cani da seguita.

È stato utilizzato soprattutto come cane da caccia per la maggior parte della sua storia. Negli ultimi anni, invece, il Basset Hound si è dimostrato un ottimo amico anche dal punto di vista della compagnia, tanto che il suo compagno di lavoro, ovvero l’uomo, lo ha promosso anche come cane d’appartamento.

Da qualche tempo a questa parte, dunque, il Basset Hound può anche godere il privilegio, anzi può soprattutto vantare del privilegio di essere considerato uno dei migliori cani da compagnia esistenti.

Il suo temperamento dolce e affettuoso, purché da saper gestire perché testardo e caparbio, lo rende un ottimo elemento per condividere una bella quotidianità.

Oggi, vorremmo affrontare un argomento particolare, che darà la possibilità di conoscere qualche informazione in più riguardo una specifica pratica imprescindibile: la toelettatura.

Cosa c’è da sapere riguardo la toelettatura del Basset Hound? È difficile gestire il pelo, il corpo e in generale la salute fisica di questo splendido e massiccio esemplare dalle gambe corte e tozze? No, è tutto abbastanza fattibile, ma bisogna sapere dove mettersi le mani. Andiamo per gradi.

Vediamo qualche caratteristica fisica del Basset Hound, al fine di renderci conto al meglio di che tipo di cane abbiamo di fronte.

Il Basset Hound è un cane di taglia media, i cui parametri stabiliti dallo standard sono:

  • esemplare maschio di razza pura con peso fra i 23 e i 30 kg
  • esemplare femmina di razza pura con peso fra i 20 e i 27 kg

Già questo è un dettaglio molto importante: ci fa capire che il Basset Hound è un cane ben piazzato che, di certo, non può non essere un minimo educato per venir gestito al meglio. Il peso non è esagerato, ma comunque ingente.

Peculiarità tipiche di tale razza sono sicuramente le orecchie. Esse sono molto lunghe, soprattutto se confrontate con la stazza dell’intero corpo basso e tozzo.

Tenute sempre basse, sono ottime per fungere da eccellenti sensori: ecco uno dei motivi principali per cui il Basset Hound è sempre stato considerato un grandissimo e competente cacciatore!

L’udito brillante, che si aggiunge ad un’ottima vista e un olfatto eccezionale gli hanno sempre permesso di portare a termine le battute di caccia senza mai deludere il padroncino umano.

Comunque, il suo corpo tonico e resistente ha bisogno di cure e attenzioni…e non soltanto dal punto di vista della toelettatura – cosa di cui parleremo fra un attimo.

Per fare in modo che il nostro Basset Hound sia sempre in perfetta salute sia fisica che psichica è necessario dargli la possibilità di mangiare adeguatamente e in modo sostanzioso, ma senza mai esagerare: l’obesità può nascondersi dietro l’angolo.

Inoltre, un altro fattore determinante per il suo benessere generale è quello di provvedere a soddisfare il bisogno quotidiano di fare tanto movimento.

Toelettatura

Basset Hound, toelettatura: trucchi e consigli per un pelo luminoso e sempre in ordine

Cosa bisogna sapere sulla pratica della toelettatura del Basset Hound? Ma soprattutto: cosa si intende per toelettatura? Prima di ogni altra cosa, cerchiamo di dare una definizione di questo termine.

La toelettatura in natura consiste in quella pratica cui l’animale provvede per pulire il suo stesso corpo da eventuali sporcizie, parassiti, batteri, etc. È un’attività che viene spontanea e della quale si preoccupano quasi tutti gli esemplari, soprattutto mammiferi, volatili e primati.

Dopo che alcune particolari specie di animali sono diventate anche “domestiche“, come successe ad esempio per il cane o per il gatto, la toelettatura, per estensione, prese un’ulteriore forma.

Oggi come oggi, infatti, con la parola toelettatura si va a indicare anche il contributo che l’uomo dà per provvedere al massimo alla pulizia e alla cura del suo piccolo amico animale.

Essa consiste non soltanto nel taglio del pelo e nel bagno, ma si riferisce anche a tutte le altre pratiche necessarie, come pulizia di orecchie, pulizia degli occhi, controllo costante della pelle e dell’intero corpo.

Lo scopo di tutto ciò, ovviamente, non è soltanto quello di mantenere pulito e igienizzato il nostro piccolo amico, ma anche quello di accorgerci della presenza di eventuali corpi estranei. Essi, se non presi in tempo, potrebbero compromettere la salute fisica dell’esemplare, provando infezioni o infiammazioni.

Mantenersi pulito, sicuramente, aiuta in tutto e per tutto. Di cosa dobbiamo occuparci, allora, per provvedere alla toelettatura del Basset Hound?

Lui, in realtà, non richiede particolari cure, se non quelle normali che vanno date a ogni cane. Il suo pelo, infatti, è molto corto: già questa caratteristica fisica, di per sé propria della razza, rappresenta un grande “aiuto” per noi.

Avendo il manto molto corto, dunque, il Basset Hound non rischia di intrecciare il suo pelo o di sporcarlo in modo eccessivo durante tutte le sue uscite.

Una spazzolata a settimana, allora, sarà più che sufficiente per garantire al nostro Basset Hound un monitoraggio costante. Tuttavia, in casi particolari, qualora vedessimo uno sporco eccessivo, potremmo provvedere a pettinare e controllare il suo corpo anche più volte.

Il bagno, come da consuetudine, può essere fatto una volta al mese, a patto che non ci siano particolari eccezioni che richiedano una maggiore costanza.

Molte volte, però, se non ritenessimo necessario lavare tutto il corpo del nostro Basset Hound, potremmo anche considerare l’idea di pulire soltanto delle specifiche parti selezionate, ovvero quelle più luride.

Acqua tiepida e sapone (apposito per animali) possono fare al caso nostro. Solitamente, sono le zampe ad essere lavate molto spesso, specialmente se il cane vive dentro casa e si accoccola anche sul divano insieme a noi.

Altre accortezze da considerare in presenza di un Basset Hound sono le seguenti. Questa razza tende a sbavare molto, non soltanto al momento dei pasti o delle bevute, ma costantemente. È bene, allora, pulire sempre il muso lungo del cane per evitare sia che si sporchi addosso, sia che ci lasci la bava ovunque.

Inoltre, come abbiamo già accennato, le sue orecchie lunghissime, oltre a essere molto utili in ambito “lavorativo”, hanno anche il loro lato negativo: prendono su qualunque corpo estraneo possibile, sporcizia compresa.

Per evitare che questi eventuali batteri creino infezioni o infiammazioni varie, è fondamentale il nostro contributo alla pulizia delle orecchie del Basset Hound.