Cane, disinfettanti per le mani e dintorni: è sicuro?

Per il nostro cane i disinfettanti per le mani sono sicuri? Ecco che cosa dovremmo saperle prima di usarli intorno (e su) Fido

cane di piccola taglia, sfondo nero

Da marzo del 2020 a oggi possiamo dire che parlare di cane, disinfettanti per le mani e dintorni è all’ordine del giorno per noi bipedi con al fianco un peloso. Sono tanti, infatti, i quesiti che riguardano gli igienizzanti e il loro uso attorno a Fido.

Da quando usare il disinfettante fino a cosa usare per disinfettare le sue, di zampe, ecco cosa bisogna sapere e cosa fare caso per caso.

Posso usare disinfettanti per le mani intorno al cane?

Cane, disinfettanti per le mani e dintorni: è sicuro?

Partiamo dal primo quesito, quello più comune. Sì, è perfettamente sicuro per noi bipedi usare dei disinfettanti per le mani quando siamo in compagnia di Fido. Solo, che, come per ogni cosa, dovremmo seguire delle piccole accortezze.

In primis, cerchiamo di non far odorare il disinfettante a Fido: il naso del cane è delicatissimo, perché il suo olfatto è sviluppatissimo. Sebbene molti disinfettanti per mani siano quasi inodori, tantissimi altri hanno delle fragranze più o meno intense.

Disinfettanti che sanno di agrumi o che odorano di alcol in modo più spiccata possono portare Fido a starnutire in modo infastidito e costante. Poi, un’altra cosa da fare è non accarezzare il cane finché le mani non sono completamente asciutte.

Ergo, se siamo stati fuori e tornando ci disinfettiamo le mani, diamoci del tempo prima di coccolare Fido e prima di dargli un dolcetto: meglio qualche minuto in più senza viziare il nostro cucciolo piuttosto che correre qualche rischio.

Cane, disinfettanti per le mani: i rischi

Cane, disinfettanti per le mani e dintorni: è sicuro?

A proposito di rischi, quali sono quelli che Fido corre quando utilizziamo un disinfettante per le mani? Il più grande riguarda il contenuto dei disinfettanti in questione: la maggior parte, infatti, contengono glicole etilenico, ingrediente tossico già presente nell’antigelo.

Il glicole etilenico provoca, se ingerito, diversi disturbi gastrointestinali. Tra questi possiamo ritrovare:

  • Vomito;
  • Schiuma alla bocca;
  • Diarrea;
  • Gonfiore addominale;
  • Letargia;
  • Bassa temperatura corporea.

Qualora, per qualche ragione, Fido riuscisse disgraziatamente a bere grandi quantità di disinfettanti per le mani, si riscontrerebbero gli stessi sintomi dell’avvelenamento da etanolo, come movimenti rallentati, difficoltà di deambulazione, tremori, difficoltà respiratoria,  e convulsioni.

La buona notizia, comunque, è che a differenza di altre sostanze o alimenti tossici da cui i cani tendono a essere molto attratti, il disinfettante per le mani generalmente provoca nei nostri amici a quattro zampe una certa repulsione, specie per l’odore fastidioso che abbiamo già citato.

Come capisco se il cane ha ingerito il disinfettante per le mani?

Cane, disinfettanti per le mani e dintorni: è sicuro?

Ci sono delle cose che possono mettere in allarme noi bipedi, in particolare se siamo molto apprensivi nei confronti di Fido. Magari ci siamo resi conto di aver lasciato il disinfettante aperto o, peggio, lo abbiamo trovato a terra, con qualche segno di rosicchiamento.

Ci è dunque venuto il dubbio: non è che per caso il cane ha ingerito il disinfettante per le mani? Lui magari vi fissa con il suo sguardo curioso e vi sembra che non abbia niente di strano, ma come possiamo esserne sicuri?

In realtà, se davvero fosse successo, il cane mostrerebbe un primo evidentissimo sintomo: l’eccesso di saliva. Potremmo accorgerci che Fido sta sbavando copiosamente (e per copiosamente si intende molto di più anche rispetto a cani che sbavano già tanto).

La salivazione eccessiva è una forma di difesa per il gusto fastidioso del disinfettante. A questo punto sarà bene consultare il veterinario e, intanto, monitorare il nostro peloso.

Il cane ha mangiato il disinfettante per le mani, cosa fare?

Cane, disinfettanti per le mani e dintorni: è sicuro?

Come abbiamo accennato, la prima cosa da fare è chiamare il veterinario. Poi, cerchiamo di rimanere tranquilli: è bene infatti che anche il cane ci percepisca sereni e che stia in un posto morbido e riparato, possibilmente lontano da stimoli sonori e visivi.

Cerchiamo anche di coccolare Fido e di capire se la sua temperatura resta costante. Se rimane reattivo e vigile, la situazione potrebbe non essere così drammatica. Qualora volessimo provare, potremmo tentare di farlo vomitare, ma prima di procedere è bene chiedere comunque al veterinario.

Se avessimo il suo benestare, potremmo provare a farlo vomitare usando il sale grosso. Per farlo bisogna miscelare acqua e sale (un bicchiere d’acqua, tre cucchiaini di sale) e poi usare una siringa priva di ago per iniettare l’acqua all’interno della gola di Fido.

I disinfettanti per le mani vanno bene per le sue zampe?

Cane, disinfettanti per le mani e dintorni: è sicuro?

Come possiamo aver intuito, la risposta è no. Il nostro disinfettante per le mani non va bene per le zampe di Fido e anzi, come qualsiasi altra sostanza chimica, è meglio che stia lontano da lui, magari un armadietto o in un altro luogo in cui non è in grado di accedere.

Se mettiamo il disinfettante per le mani in borsa o nello zaino, teniamoli fuori dalla sua portata. Lo stesso vale nel caso in cui tenessimo il disinfettante in macchina: cerchiamo di metterlo sempre in punti del tutto fuori dalla sua portata.

Occultare il disinfettante è ancor più necessario per i cuccioli, che sono molto più curiosi e potrebbero scambiare le bottigliette per giochi da rosicchiare.

Come igienizzare le zampe del cane?

Cane, disinfettanti per le mani e dintorni: è sicuro?

Ci siamo chiesti tutti, visti i tempi che corrono, come igienizzare le zampe del nostro amico peloso. Dato che non possiamo assolutamente utilizzare gli igienizzanti ed è dannosissimo pulirle con amuchina e candeggina, occorre procedere in un altro modo.

Per disinfettare le zampe del cane occorrerà usare delle salviettine apposite (si trovano in tutti i negozi di animali), passandole delicatamente tra i cuscinetti, sulle unghie su tutta la zampetta.

Si può anche procedere a lavarle con un panno imbevuto di acqua calda miscelata ad aceto e limone: questa mistura è altamente igienizzante e non provoca danni collaterali al nostro amico a quattro zampe.

In alternativa, si può usare una miscela di acqua, tea tree oil e olio di mandorle dolci: il tea tree oil è antibatterico, mentre l’olio di mandorle ammorbidisce il pelo e toglie i residui più ostici.

Per i cani con zampe particolarmente pelose o più inclini a fare follie durante le passeggiate (gettarsi nelle pozzanghere o saltare addosso ai passanti) è consigliato anche l’uso di stivaletti e calzini, che si potranno rimuovere e igienizzare facilmente una volta a casa.