4 cose che fanno paura ai cani!

All'improvviso li troviamo con le orecchie all'indietro o la testa bassa: ma quali sono le cose che fanno paura ai cani? Scopriamolo!

Si, è vero: per noi Fido sarà sempre l’essere più bravo e coraggioso del mondo. Ciononostante, esattamente come per qualsiasi altro essere vivente, ci sono situazioni in cui si trova a disagio: questo perché entrano in gioco le cose che fanno paura ai cani, che scatenano tremori, ansie e panico.

Chiaramente ci sono cani che nascono (e crescono) più coraggiosi degli altri, così come ce ne sono altri che per natura si spaventano di più. Tuttavia, oggi abbiamo deciso di elencare 4 cose che fanno paura ai cani, praticamente a tutti, senza eccezione.

4 cose che fanno paura ai cani!

Cani, paura e ansia

Prima di cominciare con le paure comuni, occorre fare alcune piccole precisazioni: i cani possono soffrire di diverse fobie che possono avere molteplici cause. Fido potrebbe, per esempio, aver avuto una scarsa socializzazione precoce o avere un problema genetico. 

4 cose che fanno paura ai cani!

Potrebbe aver altresì sviluppato dei traumi per via di un’esperienza negativa che ha provocato dei grossi problemi a livello psicologico e comportamentale.

Ricordiamoci anche che il nostro amico a quattro zampe è soggetto allo stress esattamente come noi bipedi, il che significa che durante i periodi in cui è particolarmente stressato può avere più paure di prima e può comportarsi in maniera strana, mostrando segni di insofferenza.

I segnali della paura nei cani

Una delle ragioni per cui spesso non capiamo quali sono le cose che fanno paura ai cani è il fatto che associamo alcuni segnali del loro terrore ad altre ragioni. Per esempio se vediamo Fido sbavare tendiamo a pensare che abbia un problema ai denti o… che abbia fame.

Tendiamo anche a fraintendere un altro comportamento: quello distruttivo. Un cane che ha paura, infatti, può iniziare a essere aggressivo e può distruggere ciò che gli capita sotto… bocca: fogli di carta, mobili, pantofole, giornali e chi più ne ha più ne metta.

4 cose che fanno paura ai cani!

Ricordiamoci che la paura è uno dei motivi per cui il cane ringhia, dunque facciamo attenzione alle circostanze quando Fido lo fa: potrebbe solo aver bisogno di essere rassicurato e di capire che le cose vanno bene e sono sotto controllo.

In caso di terrore Fido può anche stare sull’attenti e potrebbe essere talmente rumoroso da portarci a chiederci perché sta abbaiando. In alcuni casi può persino urinare o defecare.

Infine, ma questi sono segni di paura riconoscibilissimi, può rannicchiarsi, abbassare la testa, nascondersi e tenere le orecchie indietro. Adesso passiamo a conoscere le cause più comuni di questi comportamenti.

Rumori, odori e luci forti

I sensi di Fido sono estremamente più sviluppati dei nostri. Questo significa che tra le cose che fanno paura ai cani ci sono fenomeni e/o oggetti che mettono a durissima prova la loro tolleranza. Questo vale soprattutto per i rumori senza una causa apparente, che li rendono nervosi, stressati e terrorizzati, tra cui:

  • Botti e petardi;
  • Fuochi d’artificio;
  • Colpi di tamburo;
  • Forti suoni di campane;
  • Musica estremamente alta;
  • Sirene;
  • Tuoni;
  • Vento (come abbiamo spiegato quando abbiamo raccontato perché il cani hanno paura del vento).

4 cose che fanno paura ai cani!

Di certo i rumori sono una delle cose più spaventose per Fido, perché il suo udito è fino a quattro volte più sensibile del nostro. Tuttavia, come accennavamo, nemmeno gli odori forti scherzano: esporre il nostro amico a quattro zampe agli odori che odia gli provoca un forte stress psico-fisico.

Per finire, occhio anche alle luci: i cani non vedono tutti i colori, ma sono sensibili al cambiamento repentino di luminosità. Luci troppo forti danno fastidi ai suoi occhi come ai nostri, mettendolo in uno stato di puro terrore, così come l’assoluta oscurità dato che per vedere al buio Fido ha comunque bisogno di almeno una piccola fonte di luce.

Paura degli altri cani (e non solo)

Un’altra cosa che spaventa molto i nostri amici pelosi è la presenza di altri cani in casa, ma non solo. La paura può riguardare anche la presenza di un gatto o comunque di un animale domestico. Nel caso dell’arrivo di un nuovo cane, Fido può sentirsi intimorito perché, diciamocelo, fino a quel momento era il padrone assoluto della festa.

4 cose che fanno paura ai cani!

Attenzione, questo non significa necessariamente che il nostro amico peloso sia un cane geloso: significa che all’arrivo di un nuovo esemplare della sua specie si risvegliano quegli antichi geni che gli ricordano cosa significa vivere in branco, essere sottomessi e condividere il cibo.

Per esempio, Fido tenderà ad avere più paura di un trovatello che ha vissuto in strada piuttosto che di un cucciolo appena nato, perché ne “fiuterà” l’esperienza. Capirà che il nuovo arrivato è molto meno “umanizzato” (o viziato che dir si voglia) di lui e che combatterà per avere un posto in prima fila, dunque inizierà ad avere un po’ di timore.

Anche l’arrivo di un gatto o di un altro animale domestico libero di muoversi in casa (pappagalli, conigli, cavie) può spaventare il nostro cane: non avendo mai avuto a che fare con queste nuove specie potrebbe esserne terrorizzato.

Paura degli estranei

Nuovi arrivati, persone mai viste con odori mai sentiti: tra le cose che fanno paura ai cani ci sono anche gli estranei. C’è solo una cosa che non dobbiamo sottovalutare: è vero che questo tipo di paura si verifica particolarmente nei cani che hanno avuto delle brutte esperienze quando erano cuccioli o che sono stati maltrattati, ma può insorgere anche nei nostri quattro zampe più coccolati.

4 cose che fanno paura ai cani!

Per esempio, il nostro pelosetto potrebbe associare l’odore di una persona a qualcosa che non gli piace, o potrebbe avvertire su di lui/lei l’odore di un altro cane, cosa che lo fa sentire minacciato. Ci sono anche dei casi in cui la colpa è nostra, perché abbiamo abituato poco Fido a socializzare con gli altri esseri umani, tenendolo spesso in casa e facendolo entrare poco in contatto con i bipedi.

Un caso a parte è quello del veterinario: a meno che non sia davvero temerario Fido avrà sempre paura del suo dottore, perché associa la sua figura a momenti di dolore, spavento o inabilità (pensate a quando gli fa indossare la museruola o lo immobilizza).

Cambiamenti e abbandono

Infine, tra le cose che fanno paura ai cani ci sono i cambiamenti e l’abbandono. Si tratta di due paure che, al contrario delle precedenti, hanno origini psicologiche più che fisiche.  Per quanto riguarda i cambiamenti, tra le cause più comuni di paura ci sono i traslochi e i lunghi viaggi, che portano Fido a separarsi bruscamente dalle sue vecchie abitudini e a crearne di nuove.

4 cose che fanno paura ai cani!

Anche l’arrivo di un bambino in casa o un allontanamento temporaneo del bipede capobranco possono sicuramente stordire Fido e spaventarlo, facendogli sviluppare, per un certo periodo, anche i classici sintomi della tristezza canina.

Infine, l’abbandono è la cosa più brutta che un cane possa subire, per questo ne è così terrorizzato. Purtroppo i nostri amici a quattro zampe possono anche scambiare il cambio dei nostri turni lavorativi o una giornata fuori senza di loro come un abbandono e sviluppare l’ansia da separazione.

Come far passare la paura ai cani

Per quanto possa sembrarti strano, la prima cosa da fare quando il cane ha paura non è fiondarti a coccolarlo. Se si tratta della paura di un temporale o di un tuono, prova a ignorare la situazione e a comportarti come se fosse tutto normale: questo trasmetterà a Fido un senso di sicurezza.

Essere confortato o coccolato, invece, gli farebbe avvertire di più il pericolo. Al massimo puoi distrarre il cane cominciando a giocare con lui o dandogli uno snack, cosa che potrebbe anche fungere da rinforzo positivo e fare in modo che il cane sia più calmo in futuro.

4 cose che fanno paura ai cani!

Se a dargli fastidio è una persona, salutala e parlagli tranquillamente: capirà che non deve temerla. Nel caso in cui la parola persista, allontana Fido da ciò che gli fa paura. Infine, se per caso il tuo amico peloso si è nascosto sotto il letto o nella sua cuccia, non farlo uscire: quella è la sua comfort zone e ha bisogno di stare lì.