Bassotto

Bassotto
cane Bassotto

Esemplare di Bassotto

Dati generali
Etimologia Da Dachshund in tedesco, unione di Dachs (“tasso”, poi tradotto “basso”) e Hund (“cane”).
Genitori Cani d’egitto (antenati); piccoli cani x segugi di piccola taglia
Presente in natura No
Longevità 12-16 anni
Impieghi Cane da compagnia, segugio
Taglia Piccola

Il Bassotto, conosciuto dai più esperti anche con il nome di “Deckel” o “Teckel”, è forse una della razze canine riconosciute dalla FCI più note.

Si distingue infatti per la sua particolarissima conformazione fisica: gli arti corti e il corpo allungato non solo gli conferiscono il nome caratteristico, ma lo rendono anche molto apprezzato dai bambini (proprio per la sua forma curiosa).

Ma non sono soltanto i più piccoli ad apprezzare questa razza dal carattere affettuoso. Complice la tenerezza del suo aspetto, il Bassotto è un cane che riesce a conquistare anche i più adulti.

Scheda informativa del Bassotto
Anallergico No
Per bambini Sì, con la dovuta attenzione, sa essere paziente con loro e molto attivo, ma pretende rispetto
Per anziani Molto adatto alla vita in casa e la calma, ancora più adatti gli esemplari a pelo lungo
Con altri cani Sa essere socievole ed educato con i suoi simili se ben socializzato con loro
Con gatti Riesce ad adattarsi a loro da cucciolo, ma crescendo va fatta attenzione al suo istinto predatorio
Rumoroso Abbaia molto nei confronti degli estranei
Sport Molto esercizio richiesto, ma particolare attenzione a quel che potrebbe dargli problemi alla colonna vertebrale, data la sua conformazione fisica. Si consigliano giochi ad hoc e passeggiate

Origini storiche della razza

Può stupire, eppure il Bassotto è un cane che vanta una storia particolarmente antica, le cui origini si fanno risalire addirittura ai tempi dell’Antico Egitto, dato il ritrovamento di geroglifici ed incisioni raffiguranti cani dalle zampe molto corte.

Anzi, a confermare queste teorie ci sarebbero anche alcuni recenti ricerche condotte dall’Università Americana del Cairo, che avrebbe ritrovato resti di animali mummificati simili ai bassotti all’interno di antiche urne funerarie.

In realtà, il Bassotto a cui noi siamo abituati oggi si deve al lavoro di ricerca di allevatori tedeschi, che hanno cercato di mettere insieme tra loro le caratteristiche sia di segugi sia di terrier tedeschi, inglesi e francesi.

L’intento era quello di riuscire ad avere un cane che potesse essere impiegato per stanare i tassi nei dintorni delle Corti Reali o nei terreni di caccia, il che spiegherebbe anche il suo nome originario “Dachsund”, nato dalla combinazione dei termini “Dachs” – tasso – e “Hund” – cane.

In ogni caso, le prime notizie relative a questa razza canina compaiono in alcuni libri del XVIII secolo, quando il cane viene definito non soltanto dallo scopo per cui viene utilizzato, ma anche per le sue caratteristiche fisiche.

Qualcuno sostiene che questo l’origine di questo cane sia da collocare nel XV secolo, altri invece addirittura a cavallo tra Ottocento e Novecento, ma quello che conta davvero è sapere che il Bassotto moderno è legato ad allevamenti recenti, e non ai cani degli Antichi Egizi.

Prezzo

Il prezzo medio per un cucciolo di Bassotto, che sia proveniente da un allevamento certificato e quindi dotato di Pedigree, oscilla tra i 600 e gli 800 euro.

Carattere

Per natura, il Bassotto si distingue per essere un cane dall’ottimo temperamento. Simpatico, vivace e giocherellone, è un animale che dimostra una grande affettuosità nei confronti della famiglia in cui vive, e soprattutto della persona che riconosce essere il capo branco.

Per quanto possa essere piacevole per il proprietario, questo estremo attaccamento potrebbe diventare un problema per via della gelosia del caso, per cui è necessario essere molto attenti alla sua socializzazione in questo senso.

Al di là di questo, la sua indole giocosa lo rende un cane ben adatto alla vita con i bambini. La sola accortezza che dovrete avere è quella di tenere sotto controllo il Bassotto quando gioca con i più piccoli.

Se sovraeccitato, infatti, può finire con l’assumere un comportamento leggermente aggressivo, per cui è bene porre un limite al gioco onde evitare problematiche di qualunque tipo.

L’attaccamento al nucleo familiare è una caratteristica del cane che va molto tenuta sotto controllo, soprattutto quando è cucciolo. Il Bassotto è, per natura, molto sospettoso nei confronti delle persone che non vivono il suo stesso ambiente e può arrivare ad avere reazioni inadeguate verso gli sconosciuti, se non educato correttamente.

Lo stesso vale per il rapporto con i cani, per cui diventa fondamentale educare l’animale alla socializzazione, sia verso i suoi simili sia verso le persone.

Infine, c’è da considerare che il Bassotto è un cane piuttosto attivo, che ama stare all’aria aperta, correre e divertirsi. Questo significa che non si adatta affatto a padroni alla ricerca di una razza dalla vita sedentaria.

Anzi, per indole, risulta essere particolarmente impegnativo soprattutto per quanto riguarda la sua educazione, essendo molto testardo e impulsivo.

Addestramento

Testardo e intraprendente, il Bassotto è un cane che va ben educato e addestrato sin da cucciolo. Ma considerata la sua totale fedeltà e obbedienza alla persona che riconosce come il capobranco, non sarà troppo difficile farlo, anche se è di fondamentale importanza abituarlo anche a rapportarsi con altre persone al di fuori del proprietario.

Considerando che si tratta di un cane abituato alla caccia, il Bassotto ha una leggera tendenza a rincorrere ciò che attira la sua attenzione, il che può non essere comodo nel caso in cui vi muoviate in ampi spazi aperti.

Anche questo è un lato del suo carattere che può e deve essere addestrato, così da assicurarvi un cane che risponda a pieno alle vostre indicazioni.

Caratteristiche fisiche

Il bassotto è un cane dalla forma allungata, con un’aspettativa di vita intorno ai 12-16 anni.

Zampe

Sono il tratto caratteristico di questa razza: corte, tozze e rugose, sono dotate di un’ossatura solida e di una muscolatura potente.

Nonostante gli arti molto piccoli, l’andatura del cane non appare affatto sgraziata o appesantita.

Corpo

Il corpo del Bassotto è evidentemente allungato, con la linea superiore leggermente inclinata: il petto è piuttosto ampio e profondo, mentre la pancia è retratta.

Peso e altezza

Il peso dei bassotti non deve mai essere superiori ai nove chili.  Quanto all’altezza, non è granché considerata. La misura che conta davvero, per la taglia della razza, è quella della circonferenza toracica presa ad un anno di età.

Si distinguono quindi tre taglie:

  • Bassotto Standard, superiore ai 35 cm;
  • Bassotto Nano, superiore ai 30 cm;
  • Bassotto Kaninchen, fino ai 30 cm;.

In tutti questi casi, il peso di un’esemplare maschio non può

Testa

La testa è chiaramente allungata, ma con la tendenza a restringersi verso il tartufo, che si dimostra asciutto, cesellato e con narici ben aperte.

La canna nasale è poco arcuata, lo stop non è particolarmente marcato e gli occhi sono di forma ovale e di media grandezza, con colori che possono variare tra le diverse tonalità del marrone.

Le orecchie sono attaccate alte, leggermente inclinate all’indietro: sono piatte, dalla punta arrotondata e con il lato anteriore praticamente a contatto con la guancia.

Coda

La coda è attaccata piuttosto alta, come fosse un prolungamento della linea dorsale: è lunga, sottile, appuntita alla fine e totalmente ricoperta di pelo.

Pelo

Per quanto riguarda il pelo, c’è da fare una netta distinzione tra le diverse tipologie della razza:

  • Bassotto a pelo corto, che si distingue per un mantello fitto, forte, brillante, liscio e ben aderente al corpo;
  • Bassotto a pelo duro, che vanta un mantello ispido, fitto e ben aderente al corpo, ma misto al sottopelo. Sul muso mostra una sorta di barba ben pronunciate e sopracciglia particolarmente folte, mentre sulle orecchie il pelo è corto e quasi liscio;
  • Bassotto a pelo lungo, con un mantello liscio e brillante, ma con sottopelo che si allunga particolarmente in corrispondenza del collo e della parte inferiore del corpo, fino a raggiungere il massimo dell’estensione in corrispondenza della parte inferiore della coda.

Colori

Chiaramente, a seconda del tipo di pelo variano anche i colori del mantello. Tra le tonalità più diffuse ci sono il fulvo o nero focato nel pelo corto, il color cinghiale nel pelo duro e il rosso mogano nel pelo lungo.

Al di là di questi, i colori che più si sono diffusi in questi anni sono: il cioccolato, l’arlecchino (fondo scuro con macchie chiare), il tigrato e il bicolore.

Cuccioli

I cuccioli di Bassotto sono tendenzialmente attivi e desiderosi di giocare. Per indole, tende a non controllare troppo la forza del morso, per cui è consigliabile farlo divertire con giochi appositi così che possa imparare a controllare la sua mandibola.

Al di là di questo, ricordatevi di far socializzare il cucciolo con altri cani, altrimenti questo finirà per chiudersi in se stesso e assumere un atteggiamento poco socievole.

Salute

In linea di massima, il Bassotto è un cane che gode di una buona salute generale e vanta una notevole longevità, tanto da poter vivere fino ai 15 anni (e anche oltre, in alcuni casi).

Chiaramente, la particolarissima conformazione fisica finisce col provocargli problemi alla colonna vertebrale: nella razza sono molto frequenti i danni ai dischi intervertebrali, così pure come eventuali paralisi alle zampe posteriori.

L’accortezza è quindi quella di evitargli salti dal divano o cadute brusche, così da potergli preservare le articolazioni intatte.

Per lo stesso motivo, è importante che il cane mantenga sempre un peso consono, soprattutto considerando la tendenza ad ingrassare caratteristica della razza. Dovrete quindi saper bilanciare una buona alimentazione con la giusta dose di attività fisica, così da evitare che il vostro Bassotto ingrassi oltre ogni limite.

Tra le altre patologie di cui potrebbe soffrire il cane ci sono: la lussazione della rotula, l’epilessia, il glaucoma, l’ipertiroidismo e l’atrofia progressiva della retina.

Indicazioni sull’alimentazione

Un bassotto deve consumare almeno 270 grammi di crocchette, bilanciate con il 10% circa di cibo umido.

Essendo soggetto a obesità, è bene fare in modo che non mangi troppi snack fuori pasto.

Toelettatura

Come tutti i cani, anche il Bassotto ha perdite di pelo stagionali. Diventa quindi necessario spazzolare il cane settimanalmente, e poi quotidianamente nel periodo della muta.

Chiaramente, la varietà a pelo corto richiede cure meno specifiche, mentre quelle a pelo duro e a pelo lungo hanno bisogno di attenzioni maggiori.

Nel caso di pelo lungo, infatti, è consigliabile lavare il cane per necessità e pettinarlo con un pettine fitto almeno una volta a settimana; il pelo duro, invece, richiede una buona pratica di stripping, facendo attenzione soprattutto ad eliminare il pelo sotto le zampe e tra le dita.

Allevamenti

Per quanto il nome indichi una razza ben riconoscibile dal punto di vista fisico e strutturale, c’è da considerare che il Bassotto vanta ben nove diverse varietà, che si distinguono per il pelo e per la taglia.

Rimane sempre fondamentale affidarsi ad allevatori certificati, che forniscano tutte le attestazioni e le informazioni di appartenenza.

È un cane da appartamento?

Data la taglia, il Bassotto si dimostra un cane ben adatto alla vita in appartamento, anche se necessità di praticare una buona dose di esercizio fisico all’aperto per via della sua indole attiva e giocosa.

Curiosità

Per molto tempo, il Bassotto è stato un simbolo rappresentativo della Germania, tanto che la satira politica europea ha utilizzato spesso il Bassotto per schernire alcuni degli aspetti politici del governo tedesco.

Proprio per questa particolare associazione, durante la Prima Guerra Mondiale, la popolarità della razza in America diminuì notevolmente, perché considerato un cane proveniente da un paese nemico.

E lo stesso accadde in Inghilterra, dove pare che un Bassotto sia stato addirittura lapidato a morte da un fanatico politico.

Classificazione FCI – n. 148
Gruppo 4 Bassotti
Standard n. 148 del 13 marzo 2001 (en)
Nome originale Dachshund, Teckel
Origine Germania

Bassotto, toelettatura: trucchi e consigli per un pelo luminoso e sempre in ordine

bassotto occhi dolci

Cosa sappiamo riguardo la toelettatura di un Bassotto? Ecco qualche informazione che ci aiuta a capire come prenderci cura di lui al meglio

Bassotto, pelo e colori: cure specifiche e tutti gli standard

Bassotto: pelo e colori tipici? Quali sono? Ecco dei particolari che ci aiutano a conoscere meglio il suo aspetto fisico.

Bassotto: salute e cure per farlo stare sempre bene

cucciolo di bassotto

Qual è lo stato di salute del Bassotto? Cosa dobbiamo sapere sul suo benessere fisico e psichico? Ecco qualche informazione a riguardo.

Prendersi cura di un Bassotto: come farlo alla perfezione, tutti i consigli utili

bassotto si diverte

Quali sono i consigli per prendersi cura al meglio di un Bassotto? Cosa dobbiamo tener presente per accoglierlo nel modo migliore?

Bassotto: storia ed evoluzione di questa razza di cani

bassotto passeggia

Qual è la storia del Bassotto? Quali sono i racconti che ci narrano la sua vicenda? Scopriamo qualcosa che ci aiuta a conoscerlo meglio.