Prendersi cura di un Bassotto: come farlo alla perfezione, tutti i consigli utili

Come prendersi cura di un Bassotto? Quali sono i segreti per fare in modo che la sua vita con noi sia il più serena e tranquilla possibile? Ecco qualche consiglio.

bassotto si diverte

Quali sono i segreti per prendersi cura di un Bassotto? Cosa dobbiamo sapere di importante per accoglierlo nel modo migliore e rendere la sua vita tranquilla e felice in nostra compagnia? Scopriamo insieme qualche dettaglio determinante.

Bassotto: come prendersi cura di lui

Prendersi cura di un Bassotto: come farlo alla perfezione, tutti i consigli utili

Cosa sappiamo sul Bassotto e sulle sue esigenze? Qual è il modo migliore per prendersi cura di lui? Oggi cerchiamo di scoprire che tipo di cagnolino abbiamo di fronte e quali sono i suoi bisogni primari per rendergli la vita il più tranquilla possibile.

Il Bassotto è un cane dalle origini abbastanza antiche. Oggi la sua fama è davvero molto diffusa, tanto che risulta una delle razze più conosciute in ogni parte del mondo. La FCI, la federazione internazionale delle associazioni di allevatori canini, lo ha ufficialmente riconosciuto, inserendolo nel Gruppo 4, Bassotti, nella Sezione 1, Bassotti.

Il suo luogo natale è la Germania, tanto che infatti la razza è conosciuta anche col nome Bassotto Tedesco. Per usare i termini originari, si può anche parlare di “Deckel” o “Teckel“, o ancora di “Dachsund“, ovvero “cane per i tassi”, da “Dachs” (tasso) e “Hund” (cane).

Da questa specifica dicitura potremmo già sottintendere il primo ruolo che il Bassotto ricoprì, ovvero quello di ottimo esemplare per la caccia di tassi.

La sua struttura fisica e la conformazione tipica della razza non fece altro che renderlo eccezionale per alcuni tipi di prede, soprattutto per quelle che si andavano a infilare in posti anche molto difficili da raggiungere.

Dato il suo fisico basso, lungo, tozzo e resistente, il Bassotto si è reso l’esemplare ideale per acciuffare questi animali assai sfuggenti. Ecco allora che possiamo già dedurre un’informazione importante sul suo conto: il Bassotto è sempre stato un ottimo cacciatore, fin dai primi momenti della sua comparsa.

In generale, comunque, si scoprì ideale per qualunque tipo di selvaggina. Comunque, nel corso della sua storia, è diventato sempre di più un cane eccezionale per l’appartamento, tanto da essere promosso anche a “cane da compagnia“.

Oggi vogliamo cercare di rispondere alla domanda: come prendersi cura di un Bassotto? Per dare delle informazioni utili, dobbiamo capire prima di tutto quale sia il carattere più tipico della razza, al fine di capire come relazionarci con lui al meglio.

Poi, cerchiamo di comprendere se è un cane adatto all’appartamento e se le sue esigenze primarie si sposano perfettamente con l’ambiente domestico e, dunque, con la famiglia in generale.

Carattere e temperamento: chi è il Bassotto?

Prendersi cura di un Bassotto: come farlo alla perfezione, tutti i consigli utili

Chi è il Bassotto? Questo simpatico cagnolino dal tronco lungo e snello e dalle zampe super corte è un esemplare davvero simpatico e divertente. La sua indole più profonda è vivace, dolce, affettuosa e giocosa.

Ha bisogno di socializzazione costante e perenne: è bene farlo abituare fin da piccolo a ogni membro della famiglia e in generale alla presenza dell’uomo nella sua vita.

L’educazione deve essere impostata in modo sano ed equilibrato, altrimenti rischiamo di ottenne degli effetti poco gradevoli. Il Bassotto, infatti, tende a essere molto geloso, soprattutto nei confronti delle persone che reputa i suoi punti di riferimento assoluti.

Sviluppa un attaccamento davvero morboso all’umano, soprattutto a colui che considera il suo padroncino ideale. Questo lo spinge a rendersi assai geloso nei confronti di chiunque si avvicini al suo amico bipede, anche se questi fosse qualcuno di sua conoscenza.

Al di là di questo piccolo elemento, che può tranquillamente essere gestito tramite socializzazione, educazione e abitudine, il Bassotto ha un carattere iperattivo, vivace, disponibile e socievole.

Adora entrare in confidenza con tutti i membri della famiglia e sa farsi amare come poche altre razze riescono. I bambini solitamente lo “venerano” proprio per questo suo temperamento affabile, divertente e giocoso, sempre pronto al divertimento e allo scherzo.

L’unica cosa di cui bisogna tenere sempre conto è questa: quando il Bassotto è sovreccitato, in modo anche eccessivo, può assumere dei comportamenti leggermente aggressivi.

Questo non significa che vuole fare male a chi gli sta di fronte in modo volontario, ma semplicemente che reagisce in modo istintivo e incontrollato. La possibilità di combinare qualche danno, a questo punto, è inevitabile!

Ciò che possiamo fare noi per tenere a bada questa sua indole è educarlo fin da piccolo e mettergli dei freni: il gioco va benissimo ed è ben accetto sempre, ma anch’esso ha bisogno di limiti.

Il divertimento è vero e puro solo qualora sia equilibrato e rispettoso di ogni membro della compagnia. Infatti, con i bambini il Bassotto diventa anche fin troppo esuberante! Da una parte, questo suo aspetto è davvero molto tenero; dall’altra, però, in casi estremi, può rivelarsi eccessivo!

Ciò che conta, allora, è fargli capire fin da piccolissimo quale sia il limite da non superare. Questo, ovviamente, non vale solo nei confronti dei più piccoli, ma verso tutti i componenti della famiglia o chiunque interagisca con lui.

Dunque, la sua gelosia e la sua leggera “aggressività” in alcuni e specifici momenti potrebbero rendere i rapporti con gli umani un po’ incrinati. Ecco perché si rende necessaria l’educazione in giovane età.

Soltanto in questo modo il Bassotto riuscirebbe ad auto-gestirsi e a controllare un minimo il suo attaccamento morboso e le sue reazioni istintive. A questo punto, il rapporto sarà di certo più sano e più sereno per tutti. Il cane, infatti, è molto intelligente da comprendere facilmente qualunque nostro consiglio.

Consigli essenziali

Prendersi cura di un Bassotto: come farlo alla perfezione, tutti i consigli utili

Per prendersi cura di un Bassotto, un altro elemento da considerare è questo: lui è un cane davvero molto iperattivo, super-energico e sempre pronto all’avventura. La sua indole da cacciatore, che lo ha contraddistinto per gran parte della sua storia, ha fatto sì che lui sviluppasse un atteggiamento molto propositivo nei confronti della vita.

Infatti, non può fare a meno di camminare, di divertirsi e di amare l’ambiente esterno. Quello che più gli piace è dedicare molto tempo alle passeggiate e alle uscite fuori porta alla scoperta di posti sempre nuovi, dove poter acciuffare anche qualche preda.

Il bisogno di movimento, dunque, è un’esigenza fondamentale per il Bassotto, che si sposa perfettamente anche con la sua conformazione fisica. I muscoli e le articolazioni devono rimanere sempre tonici e resistenti, per evitare che si deteriorino in modo fin troppo grave.

Infatti, i Bassotti sono soliti soffrire di problemi alla colonna vertebrale, data la loro struttura del corpo particolarmente sensibile e delicata. È bene, infatti, evitare di fargli fare grandi balzi da altezze più o meno consistenti, come letto, divano, o simili.

Inoltre, per salvaguardare la sua salute fisica, oltre al movimento che gli permette di mantenere tonicità e forza, è fondamentale una buona alimentazione, sana ed equilibrata. L’attività fisica e del buon cibo possono davvero rendere la sua vita più felice e tranquilla.