Come insegnare al cane a camminare al guinzaglio senza fermarsi

Come insegnare al cane a camminare al guinzaglio senza fermarsi e cosa è necessario fare per farlo apprendere velocemente a Fido

Se avete deciso di prendere un cane, che sia un cucciolo o un adulto, potrebbe risultare necessario insegnare al cane a camminare al guinzaglio senza fermarsi.

Anche se questo può risultare una cosa banale, in realtà non è sempre così facile riuscire nell’intento in breve tempo; questo perché il cane non sempre riesce ad abituarsi facilmente a questo oggetto, soprattutto se Fido è sempre stato abituato ad essere libero. Tuttavia risulta indispensabile insegnare al cane questo comando, per evitare di incorrere in spiacevoli avvenimenti.

Come insegnare a Fido a stare con il guinzaglio

Come insegnare al cane a camminare al guinzaglio senza fermarsi

Insegnare al cane a camminare al guinzaglio senza fermarsi potrebbe sembrare parecchio complicato; certamente potrebbe non essere facile, soprattutto se il vostro cane ha un carattere parecchio complicato. Riuscire nell’intento però è indispensabile per fare in modo di avere un cane sicuro di sé e che non vi crei alcuna preoccupazione.

Portare il cane a fare una passeggiata significa non solo concedergli dei bei momenti, ma significa anche testare la sua pazienza. La strada infatti è sempre piena di stimoli che possono attirare l’attenzione di Fido. Tuttavia, è possibile che il cane tiri troppo il guinzaglio a causa di una preda o di qualcosa che attira particolarmente la sua attenzione; saper tenere il cane al guinzaglio è quindi indispensabile per non imbattersi in spiacevoli incidenti. Prima però di insegnare al cane a camminare al guinzaglio senza fermarsi, risulta necessario insegnare i comandi base per cani. Anche insegnare questi comandi può risultare non semplice, ma è fondamentale per avere un cane educato e sicuro di sé.

Per insegnare al cane a camminare al guinzaglio senza fermarsi è necessario cominciare partendo da un’area chiusa, invece che far fare il solito iter e mettere il guinzaglio e uscire.
Iniziate quindi la prima lezione partendo dall’interno di un’area chiusa, anche casa; cominciate quindi facendo annusare al vostro cane il guinzaglio. Dopo di ciò attaccate il guinzaglio al collare e fate in modo che il peloso possa tirare e comprendere che il guinzaglio lo trattiene e lo può anche trascinare; in questo modo riuscirà ad abituarsi a questo nuovo oggetto e non tenterà di toglierlo.

Non fate masticare il guinzaglio a Fido

Inizialmente la maggior parte dei cani pensa che il guinzaglio sia un nuovo giocattolo e proprio per questo iniziano a morderlo e a tirarlo con i denti. Nel caso in cui il cane dovesse manifestare questo comportamento è consigliabile distrarlo, magari con uno dei suoi giochi preferiti; in alternativa potete somministrare a Fido qualche snack salutare per fare in modo che possiate attirare la sua attenzione verso altro.

Questo non sempre risulta essere però facile, perché l’istinto di giocare dei pelosi è davvero molto forte. Tuttavia, con un po’ di pazienza e tante prove, riuscirete a fare cessare questo comportamento; a lungo andare infatti questo atteggiamento potrebbe rivelarsi fastidio e controproducente. È quindi indispensabile fare in modo che il cane non continui e per evitare di dover comprare ogni volta un guinzaglio nuovo.

Tenete in mano il guinzaglio

Come insegnare al cane a camminare al guinzaglio senza fermarsi

Una volta che il cane ha accettato la presenza di questo nuovo oggetto e ha capito che non si tratta di un giocattolo, è importante cominciare l’addestramento. Prendete quindi in mano il guinzaglio e tenetelo stretto in mano, in modo tale che Fido vi osservi. Richiamate quindi il vostro cane e mentre tenete il guinzaglio in mano, somministrategli un dolcetto. Mettetegli il guinzaglio al collo e osservare come si comporta. Se dovesse iniziare a tirare, fermatevi e fatelo giocare. Una volta completata la fase gioco, riprovate l’esercizio.

Ripetete quindi questo esercizio, sempre all’interno di un’area chiusa, fino a quando non impara a capire che non solo non deve tirare, ma non deve neanche pensare che sia un giocattolo. Se doveste notare che il vostro peloso continua a non accettare la presenza di questo nuovo oggetto, è importante che riusciate a praticare questi esercizi ogni giorno per almeno dieci minuti. Sono sconsigliate sessione lunghe di addestramento quotidiano; è preferibile che le sessioni non durino più di qualche minuto.

Tuttavia è preferibile fare in modo di ripetere l’addestramento più volte nell’arco di un’intera giornata. È infatti altamente consigliabile praticare più sedute brevi, piuttosto che uno o due sessioni ma che durano parecchio tempo. Il motivo di tale consiglio è spiegabile attraverso un discorso sull’apprendimento del cane; Fido potrebbe stancarsi di sessioni di insegnamento eccessivamente lunghe e per questo potrebbe decidere di non seguirvi più. Ciò comporterebbe il fatto che Fido possa dimenticare tutti gli esercizi fatti e il tempo impiegato per farli e si vanificherebbe tutto.

Se il cane dovesse tirare mentre si passeggia per strada?

Come insegnare al cane a camminare al guinzaglio senza fermarsi

Dopo aver fatto abituare il cane al guinzaglio, è il momento di uscire. Nel caso in cui il vostro cane dovesse tirare, è altamente consigliabile fermarsi di colpo. In questo modo anche il cane sarà obbligato a fermarsi e comprenderà che siete voi a comandare e non lui. Insegnare al cane a camminare al guinzaglio senza fermarsi richiede particolare esercizio e parecchio tempo.

È assolutamente vietato tirare il cane, questo perché potrebbe farsi male seriamente al collo; soprattutto se avete comprato un collare che si attacca direttamente al collo e non una pettorina. Durante l’acquisto del guinzaglio è bene precisare che la pettorina è più consigliabile rispetto al collare, soprattutto se il cane è di taglia media o grande.

Esistono inoltre degli escamotage che potete utilizzare per cercare di evitare che Fido tiri continuamente; tra questi è possibile elencare i seguenti:

  • Camminare velocemente, in modo tale che il cane possa seguire il vostro passo e non sarà concentrato a superarvi
  • Cambiare spesso direzione in modo tale da tenere sempre il cane abbastanza attento
  • Ricompensare spesso il peloso con dei biscotti per cani, per eventuali azioni positive

Fate in modo di somministrare la ricompensa sul posto, ma sempre vicino a voi
Risulta importante riuscire a fare comprendere al cane che deve camminare o dietro di voi o, al massimo, accanto a voi. Se il cane dovesse iniziare a tirare, cambiate immediatamente direzione; se dovesse continuare a tirare cambiate nuovamente direzione o fermatevi.

Conclusione

Come insegnare al cane a camminare al guinzaglio senza fermarsi

Insegnare al cane a camminare al guinzaglio senza fermarsi richiede particolare pazienza, sia per quanto riguarda l’accettazione del guinzaglio sia per quanto riguardo la passeggiata.
Inoltre se il vostro peloso dovesse tirare al guinzaglio è importante che vi fermiate e che cambiate direzione; questo potrebbe creare non pochi fastidi, ma solo in questo modo il cane può comprendere effettivamente che a condurre la strada non deve essere lui, ma voi.

La gestione del cane è indispensabile per riuscire a tenere un cane in totale sicurezza, soprattutto se il peloso ha un carattere particolare. Insegnare al cane a camminare al guinzaglio senza fermarsi è fondamentale per riuscire a fare delle passeggiate in totale relax.

I pelosi possono essere davvero fastidiosi al guinzaglio, soprattutto se tirano costantemente e per questo è importante riuscire a farli smettere.
Purtroppo però sono tantissimi i cani che si comportano in questo modo e riuscire a correggere questo comportamento, non è facile.

Per qualsiasi altra informazione o aiuto è importante che vi affidiate ad un comportamentista, che potrà studiare sia il vostro cane, che voi e potrà consigliarvi come approcciarsi con Fido. Chiedere l’aiuto di un esperto potrebbe essere la soluzione a diversi problemi e potrebbe aiutare Fido anche nella gestione del comportamento.